Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Ancora una richiesta di grazia dall’Austria per i terroristi sudtirolesi. Italexit: “Si costituiscano e scontino qualche anno”

Pubblicato

-

Periodicamente, da oltre Brennero, viene richiesta la concessione della grazia per i terroristi altoatesini degli anni Sessanta. Ora è il turno di Hermann Gahr, presidente della commissione sulla questione altoatesina del parlamento a Vienna, che chiede “di pronunciare la parola fine sulla questione“.

In particolare, l’atto di clemenza viene invocato per i cosiddetti “bravi ragazzi della valle Aurina” (Heinrich Oberleiter, Siegfried Steger, Sepp Forer e Heinrich Oberlechner), per meglio dire, per i tre superstiti della banda condannata a 20 anni e 10 mesi di reclusione nel 1966 dalla Corte d’Assise di Milano per i delitti di strage continuata al fine di attentare alla sicurezza dello Stato; di attentato continuato e aggravato alla sicurezza degli impianti di energia elettrica.

Inoltre, nel 1971, i quattro “bravi ragazzi” furono condannati all‘ergastolo dal Tribunale di Bologna per gli attentati a Brunico negli anni 1967 e 1968, cioè per per cospirazione politica mediante associazione; per attentato all’integrità dello Stato; per strage continuata; per lesioni e danneggiamento; per danneggiamento aggravato e continuato; per attentato continuato alla sicurezza degli impianti dell’energia elettrica e per vilipendio alle Forze Armate. Per finire, i soli Oberleiter e Oberlechner (deceduto nel 2006), nel 1974 furono condannati dalla Corte d’Appello di Brescia per il fallito attentato al treno “Brenner Express” a sedici anni di reclusione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I quattro furono anche sospettati degli omicidi dei Carabinieri Palmiro Ariu e Luigi De Gennaro; delle Guardie di Finanza Salvatore Gabitta, Giuseppe D’Ignoti e Bruno Bolognesi. La mancata collaborazione delle autorità austriache con quelle italiane contribuì a impedire di vedere condannati gli autori di questi efferati delitti.

Non scontarono nemmeno un giorno di galera – afferma il coordinatore altoatesino di Italexit con Paragone, Eriprando della Torre di Valsassinapoiché si rifugiarono nell’ospitale Austria senza mostrare il minimo pentimento per i crimini compiuti. Prima di parlare di una possibile grazia riteniamo che i pregiudicati si debbano costituire, debbano scontare qualche anno di reclusione in Italia (anche ai domiciliari vista l’età), si debbano pentire e debbano chiedere il perdono dei familiari delle vittime“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero2 ore fa

Putin all’attacco dell’Occidente: “In vista di ulteriori sanzioni, sarà un suicidio energetico”

Alto Adige2 ore fa

Censimento su edifici e aree inutilizzate: approvate dalla Giunta le linee guida

Vita & Famiglia3 ore fa

Aborto, Pro Vita Famiglia: “Bugie e conflitti d’interessi”

Alto Adige3 ore fa

Era scomparsa nel 1990: risolto dopo 32 anni il caso dell’altoatesina Evi Rauter

Alto Adige4 ore fa

Ordinamento del commercio: la Giunta approva il regolamento d’attuazione

Alto Adige4 ore fa

Approvate dalla Giunta le modifiche al regolamento sulla formazione specialistica in medicina generale

Ambiente Natura4 ore fa

Arboricoltura e silvicoltura: via libera a una cattedra convenzionata alla Libera Università di Bolzano

Arte e Cultura4 ore fa

Un nuovo deposito per i Beni culturali dell’Alto Adige: via libera della Giunta all’avviso pubblico per la realizzazione del progetto

Italia ed estero5 ore fa

Bimba di due anni cade in piscina e muore dopo due giorni di coma

Società5 ore fa

Alla scoperta dei bonus casinò, un mondo di giochi e convenienza

Alto Adige6 ore fa

Coronavirus: 15 casi positivi da PCR e 385 test antigenici positivi, due i decessi

Politica7 ore fa

Areale: Rfi riqualifica la zona con i fondi del Pnrr. Team K: “Il progetto potrebbe sbloccarsi”

Italia ed estero7 ore fa

Caffè a 2 euro, il cliente chiama i vigili: multa di 1000 euro per il gestore del bar

Vita & Famiglia8 ore fa

Giornata della Famiglia, Pro Vita Famiglia: “Più sostegni e va difesa da ideologie”

Musica9 ore fa

Gli Abbadream ci riportano indietro nel tempo per riascoltare live brani come Dancing Queen o Mamma Mia!

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Archivi

Categorie

di tendenza