Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Chirurgia Merano: nominato il nuovo Primario, Perathoner

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Il Direttore generale Florian Zerzer è lieto che, con il nuovo Primario, arrivi a Merano uno specialista di grande esperienza nel settore della chirurgia oncologica: “Il

l Direttore generale Florian Zerzer è lieto che, con il nuovo Primario, arrivi a Merano uno specialista di grande esperienza nel settore della chirurgia oncologica: “Il Prof. Perathoner ha ottime conoscenze nel campo dell’assistenza chirurgica ed è molto ben collegato a livello internazionale – il fatto che ora metta a nostra disposizione le sue competenze è un segno che anche gli altoatesini che hanno lavorato all’estero per molti anni sono interessati a tornare.

Alexander Perathoner è nato a Bolzano nel 1978 e ha studiato Medicina a Innsbruck. Nel 2004 è seguita una formazione come specialista in Chirurgia viscerale presso la rinomata Clinica universitaria di Chirurgia Generale, Viscerale e dei Trapianti di Innsbruck, dove Perathoner è dirigente medico dal 2015 e Vicedirettore della Clinica dal 2022.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Perathoner ha completato un corso di management nel 2018 e la formazione in gestione del rischio e della qualità nel 2020. L’abilitazione come docente privato nel 2014 e la nomina a professore nel 2016 dimostrano il grande impegno di Perathoner nell’insegnamento e nel settore scientifico. La formazione degli studenti e delle studentesse di Medicina, oltre alla trasmissione delle sue conoscenze alle/ai giovani medici, è per lui una priorità.

Se si considera il fatto che è membro del Consiglio Direttivo della Società Austriaca di Oncologia Chirurgica e del Comitato esecutivo dell’Ordine Professionale dei Chirurghi austriaci, nonché autore di oltre 180 pubblicazioni scientifiche e relazioni congressuali, non sorprende che sia sempre aggiornato.

Il neo-Primario ha eseguito più di 4.000 interventi, gran parte dei quali utilizzando tecniche chirurgiche mininvasive e numerose procedure interdisciplinari in collaborazione con specialità come Ginecologia, Urologia e Ortopedia.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Il Direttore sanitario Josef Widmann sottolinea in particolare la grande competenza chirurgica di cui Perathoner può avvalersi: “Si tratta di un’esperienza che ha potuto maturare come chirurgo in un centro al top come la Clinica di Chirurgia Generale, Viscerale e dei Trapianti di Innsbruck e che ora andrà a beneficio dei/delle pazienti altoatesini/e, soprattutto di quelli/e di Merano. La sua competenza professionale è ampia, con particolare attenzione al trattamento chirurgico delle malattie del tratto gastrointestinale. Sono convinto che darà un importante contributo anche allo sviluppo accademico della nostra Azienda sanitaria quale centro di formazione medico-universitario”.

Il Prof. Perathoner, sposato (anche la moglie è medico) e padre di tre figli, non vede l’ora di affrontare la nuova fase della sua vita a Merano: “La Medicina è indubbiamente in una fase difficile, l’assistenza medica sta affrontando grandi sfide a causa di vari fattori come l’ondata di pensionamenti tra i medici esperti, la carenza di giovani medici e infermieri. Tuttavia, considero un compito molto entusiasmante e ambizioso quello di poter utilizzare la mia pluriennale esperienza universitaria per aumentare il benessere dei/delle pazienti proprio nel mio Paese d’origine grazie a questa posizione dirigenziale.”

ha ottime conoscenze nel campo dell’assistenza chirurgica ed è molto ben collegato a livello internazionale – il fatto che ora metta a nostra disposizione le sue competenze è un segno che anche gli altoatesini che hanno lavorato all’estero per molti anni sono interessati a tornare.”

Alexander Perathoner è nato a Bolzano nel 1978 e ha studiato Medicina a Innsbruck. Nel 2004 è seguita una formazione come specialista in Chirurgia viscerale presso la rinomata Clinica universitaria di Chirurgia Generale, Viscerale e dei Trapianti di Innsbruck, dove Perathoner è dirigente medico dal 2015 e Vicedirettore della Clinica dal 2022.

Perathoner ha completato un corso di management nel 2018 e la formazione in gestione del rischio e della qualità nel 2020. L’abilitazione come docente privato nel 2014 e la nomina a professore nel 2016 dimostrano il grande impegno di Perathoner nell’insegnamento e nel settore scientifico. La formazione degli studenti e delle studentesse di Medicina, oltre alla trasmissione delle sue conoscenze alle/ai giovani medici, è per lui una priorità.

Se si considera il fatto che è membro del Consiglio Direttivo della Società Austriaca di Oncologia Chirurgica e del Comitato esecutivo dell’Ordine Professionale dei Chirurghi austriaci, nonché autore di oltre 180 pubblicazioni scientifiche e relazioni congressuali, non sorprende che sia sempre aggiornato.

Il neo-Primario ha eseguito più di 4.000 interventi, gran parte dei quali utilizzando tecniche chirurgiche mininvasive e numerose procedure interdisciplinari in collaborazione con specialità come Ginecologia, Urologia e Ortopedia.

Il Direttore sanitario Josef Widmann sottolinea in particolare la grande competenza chirurgica di cui Perathoner può avvalersi: “Si tratta di un’esperienza che ha potuto maturare come chirurgo in un centro al top come la Clinica di Chirurgia Generale, Viscerale e dei Trapianti di Innsbruck e che ora andrà a beneficio dei/delle pazienti altoatesini/e, soprattutto di quelli/e di Merano. La sua competenza professionale è ampia, con particolare attenzione al trattamento chirurgico delle malattie del tratto gastrointestinale. Sono convinto che darà un importante contributo anche allo sviluppo accademico della nostra Azienda sanitaria quale centro di formazione medico-universitario”.

Il Prof. Perathoner, sposato (anche la moglie è medico) e padre di tre figli, non vede l’ora di affrontare la nuova fase della sua vita a Merano: “La Medicina è indubbiamente in una fase difficile, l’assistenza medica sta affrontando grandi sfide a causa di vari fattori come l’ondata di pensionamenti tra i medici esperti, la carenza di giovani medici e infermieri. Tuttavia, considero un compito molto entusiasmante e ambizioso quello di poter utilizzare la mia pluriennale esperienza universitaria per aumentare il benessere dei/delle pazienti proprio nel mio Paese d’origine grazie a questa posizione dirigenziale.”

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti