Connect with us

Alto Adige

Covid, Kompatscher al governo: “Per gradi, ma vogliamo riaprire”

Pubblicato

-

Foto: ASP/Fabio Brucculeri

Una curva dei contagi da Covid-19, e di conseguenza una situazione sanitaria, che è tornata ad essere sotto controllo, una campagna vaccinale che procede in maniera spedita, una strategia di test a tappeto che consente di monitorare costantemente larghe fette della popolazione. Secondo la Giunta provinciale, l’Alto Adige avrebbe le carte in regola per allentare almeno parzialmente le attuali restrizioni, ma restano da risolvere alcuni nodi chiave con il governo nazionale, al quale è stata inviata una lettera per chiedere delle deroghe alle misure in vigore. Di ciò si è occupato questa mattina (13 aprile) l’esecutivo di Palazzo Widmann, con il presidente Arno Kompatscher che, in conferenza stampa, ha ribadito l’obiettivo di voler procedere con maggiori aperture, accompagnando il tutto con un massiccio programma di pre-screening da svolgere due volte la settimana per chi lavora nelle aziende private e nel pubblico impiego.

Un passaggio già discusso a fine marzo con le parti sociali – ha spiegato Kompatscher – che replica quanto si sta già facendo con il progetto pilota dei cosiddetti test nasali validi per le scuole e per le attività sportive. Proseguire lungo questa strada significherebbe poter pensare a una cauta riapertura di bar e ristoranti”. A tal proposito, il presidente della Provincia ha chiesto al settore privato “maggiore coraggio per contribuire alla soluzione dei problemi. Così come accaduto con la scuola, anche in questo caso la politica è chiamata a creare la cornice-quadro all’interno del quale ci si possa muovere: ma serve il contributo e la volontà di tutti”. Per ripartire dopo il lockdown degli ultimi mesi, però, vi sono alcuni ostacoli da superare, soprattutto lungo l’asse Roma-Bolzano. A partire dal decreto-legge che divide il territorio nazionale in zone rosse e arancioni. “I dati epidemiologici dell’Alto Adige – ha proseguito il presidente della Provincia – sarebbero da “zona gialla”, fatto che renderebbe possibile proseguire, seppur con prudenza, con le riaperture”.

A tal proposito, Kompatscher ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio Mario Draghi e ai Ministri della salute, Roberto Speranza, e per gli affari regionali, Mariastella Gelmini, chiedendo “una deroga alle misure restrittive”. Una richiesta, quella altoatesina, che secondo il Landehauptmann si basa su più fattori: “Una campagna vaccinale tra le più efficienti d’Italia, un’attività di testing a tappeto della popolazione, un tasso di incidenza dei nuovi casi che si attesta sui 130 per 100.000 persone e il ridimensionamento dei tassi di occupazione dei reparti ospedalieri, comprese le terapie intensive”. La richiesta del presidente della Provincia di Bolzano si accompagna a quella di “un riconoscimento dell’attività di pre-screening in autosomministrazione, così come avviene già in molte regioni e paesi europei”. Sino a quel momento, la Provincia intende comunque proseguire quantomeno con i test antigenici, ampliando il numero di siti su tutto il territorio altoatesino nei quali eseguire gratuitamente i cosiddetti “tamponi rapidi”. “Ogni test in più – conclude Kompatscher – è un contributo alla riduzione dei contagi”.

Pubblicità
Pubblicità

Video conferenza stampa su Youtube

gst/mb

NEWSLETTER

Archivi

  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita
    L’obiettivo di un’economia spaziale fondata anche sul turismo si sta avvicinando così velocemente, tanto da far annunciare la prima data per l’apertura dei viaggi turistici spaziali. Primo volo turistico La compagnia missilistica Blue Origin appartenente... The post Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita appeared first on Benessere Economico.
  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco
    L’Agenzia delle Entrate rinforza l’organico e assume due mila “ agenti segreti” per potenziare la lotta all’evasione. Con i fondi del Recovery Fund arriveranno anche nuove assunzioni mirate proprio a rinforzare il campo della lotta... The post Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza