Connect with us

Alto Adige

Covid, l’Alto Adige dice no alla ‘zona rossa’

Pubblicato

-

I nostri esperti sulla base dei dati sull’attuale situazione epidemiologica e degli sviluppi costantemente monitorati sono giunti alla conclusione che le regole attualmente in vigore possono essere confermate come tali, e che la riclassificazione dell’Alto Adige come zona rossa è avvenuta valutando in modo inadeguato alcune delle specificità altoatesine“.

Lo hanno comunicato ieri sera (15 gennaio) il presidente Arno Kompatscher e l’assessore provinciale alla salute Thomas Widmann annunciando di voler mantenere in vigore le norme stabilite con l’ordinanza n. 1 del 2021.

Le regole della nuova ordinanza

Pubblicità
Pubblicità

Le modifiche alle regole vigenti – ha comunicato il presidente della Provincia Kompatscher – riguarderanno solo pochi settori: l’asporto di cibi e bevande nei bar sarà ad esempio possibile solo fino alle 18. Gli impianti di risalita nei comprensori sciistici continueranno a rimanere fermi: niente riapertura dunque per il 18 gennaio come ipotizzato fino a qualche giorno fa.

Malghe, rifugi di montagna e attività di ristorazione che si trovano nelle aree sciistiche, presso le piste da slittino e nelle zone delle stazioni a valle degli impianti possono aprire dalle 8 alle 16, ma sono tenuti a rispettare rigide prescrizioni per garantire la sicurezza degli avventori: autorizzato solo il servizio al tavolo, solo su prenotazione e con un massimo di 4 commensali salvo che si tratti di persone conviventi.

L’ordinanza vieta anche la somministrazione e consumazione di superalcolici anche in aggiunta ad altre bevande, così come la vendita d’asporto di pasti e bevande. E’ vietata inoltre ogni forma di intrattenimento musicale e multimediale, sia all’interno che all’esterno. Le scuole restano aperte per la didattica in presenza così come sinora stabilito dalle norme vigenti per ciascun ordine scolastico.

Dialogo con Roma, riconsiderare i dati alla base della riclassificazione

La decisione del Governo rispetto alla classificazione dell’Alto Adige da zona gialla a zona rossa è stata accolta “con grande sorpresa” dalla Giunta. Per questo l’esecutivo ha chiesto subito all’Azienda Sanitaria un approfondimento relativo ai dati e si è riunito in seduta straordinaria. L’assessore Widmann si è detto “sorpreso e deluso: non possiamo accettare questa classificazione. Sarebbe un danno enorme per l’Alto Adige”.

Secondo Thomas Widmann gli organismi nazionali di valutazione della situazione epidemiologica avrebbero classificato la Provincia di Bolzano in modo errato per 4 dei 21 indicatori ritenuti dirimenti ai fini della classificazione: il numero dei test PCR, il numero dei casi su 100.000 abitanti e i letti Covid in terapia intensiva e nei normali reparti ospedalieri.

L’Azienda Sanitaria monitora costantemente i dati. Sulla base di essi l’Alto Adige può continuare a mantenere in essere le regole attualmente vigenti” si è detto convinto Widmann. Questa la linea che porterà avanti l’Alto Adige, che avvierà ora un confronto diretto con il Governo, illustrando i dati forniti dall’Azienda Sanitaria e chiedendo una riclassificazione.

Fino a quando non arriverà risposta dal Governo, saranno mantenute in vigore le norme sin qui in essere. Questi sono infatti i contenuti dell’ordinanza n. 2 del 2021 firmata in serata dal presidente Kompatscher. “Teniamo la situazione sotto osservazione. Se dovessimo registrare un significativo peggioramento dei dati procederemo – così come annunciato – rapidamente con le necessarie limitazioni”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis
    In attesa della prima scadenza a fine giugno del blocco dei licenziamenti, per dare una spinta all’occupazione e scongiurare un boom di licenziamenti, il Governo sta pensando ad un “contratto rioccupazione”. Contratto di rioccupazione, cos’è... The post Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis appeared first on Benessere Economico.
  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo
    A breve sarà operativo l’esonero dei contributi professionisti per l’anno 2021. Il Decreto attuativo firmato dal Ministro del Lavoro, Orlando dovrà dare operatività alla misura che consentirà di non versare per l’anno in corso contributi... The post Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo appeared first on Benessere Economico.
  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita
    L’obiettivo di un’economia spaziale fondata anche sul turismo si sta avvicinando così velocemente, tanto da far annunciare la prima data per l’apertura dei viaggi turistici spaziali. Primo volo turistico La compagnia missilistica Blue Origin appartenente... The post Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita appeared first on Benessere Economico.
  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza