Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Covid, l’Alto Adige dice no alla ‘zona rossa’

Pubblicato

-

I nostri esperti sulla base dei dati sull’attuale situazione epidemiologica e degli sviluppi costantemente monitorati sono giunti alla conclusione che le regole attualmente in vigore possono essere confermate come tali, e che la riclassificazione dell’Alto Adige come zona rossa è avvenuta valutando in modo inadeguato alcune delle specificità altoatesine“.

Lo hanno comunicato ieri sera (15 gennaio) il presidente Arno Kompatscher e l’assessore provinciale alla salute Thomas Widmann annunciando di voler mantenere in vigore le norme stabilite con l’ordinanza n. 1 del 2021.

Le regole della nuova ordinanza

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Le modifiche alle regole vigenti – ha comunicato il presidente della Provincia Kompatscher – riguarderanno solo pochi settori: l’asporto di cibi e bevande nei bar sarà ad esempio possibile solo fino alle 18. Gli impianti di risalita nei comprensori sciistici continueranno a rimanere fermi: niente riapertura dunque per il 18 gennaio come ipotizzato fino a qualche giorno fa.

Malghe, rifugi di montagna e attività di ristorazione che si trovano nelle aree sciistiche, presso le piste da slittino e nelle zone delle stazioni a valle degli impianti possono aprire dalle 8 alle 16, ma sono tenuti a rispettare rigide prescrizioni per garantire la sicurezza degli avventori: autorizzato solo il servizio al tavolo, solo su prenotazione e con un massimo di 4 commensali salvo che si tratti di persone conviventi.

L’ordinanza vieta anche la somministrazione e consumazione di superalcolici anche in aggiunta ad altre bevande, così come la vendita d’asporto di pasti e bevande. E’ vietata inoltre ogni forma di intrattenimento musicale e multimediale, sia all’interno che all’esterno. Le scuole restano aperte per la didattica in presenza così come sinora stabilito dalle norme vigenti per ciascun ordine scolastico.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dialogo con Roma, riconsiderare i dati alla base della riclassificazione

La decisione del Governo rispetto alla classificazione dell’Alto Adige da zona gialla a zona rossa è stata accolta “con grande sorpresa” dalla Giunta. Per questo l’esecutivo ha chiesto subito all’Azienda Sanitaria un approfondimento relativo ai dati e si è riunito in seduta straordinaria. L’assessore Widmann si è detto “sorpreso e deluso: non possiamo accettare questa classificazione. Sarebbe un danno enorme per l’Alto Adige”.

Secondo Thomas Widmann gli organismi nazionali di valutazione della situazione epidemiologica avrebbero classificato la Provincia di Bolzano in modo errato per 4 dei 21 indicatori ritenuti dirimenti ai fini della classificazione: il numero dei test PCR, il numero dei casi su 100.000 abitanti e i letti Covid in terapia intensiva e nei normali reparti ospedalieri.

L’Azienda Sanitaria monitora costantemente i dati. Sulla base di essi l’Alto Adige può continuare a mantenere in essere le regole attualmente vigenti” si è detto convinto Widmann. Questa la linea che porterà avanti l’Alto Adige, che avvierà ora un confronto diretto con il Governo, illustrando i dati forniti dall’Azienda Sanitaria e chiedendo una riclassificazione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Fino a quando non arriverà risposta dal Governo, saranno mantenute in vigore le norme sin qui in essere. Questi sono infatti i contenuti dell’ordinanza n. 2 del 2021 firmata in serata dal presidente Kompatscher. “Teniamo la situazione sotto osservazione. Se dovessimo registrare un significativo peggioramento dei dati procederemo – così come annunciato – rapidamente con le necessarie limitazioni”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero6 ore fa

Putin all’attacco dell’Occidente: “In vista di ulteriori sanzioni, sarà un suicidio energetico”

Alto Adige6 ore fa

Censimento su edifici e aree inutilizzate: approvate dalla Giunta le linee guida

Vita & Famiglia7 ore fa

Aborto, Pro Vita Famiglia: “Bugie e conflitti d’interessi”

Alto Adige7 ore fa

Era scomparsa nel 1990: risolto dopo 32 anni il caso dell’altoatesina Evi Rauter

Alto Adige8 ore fa

Ordinamento del commercio: la Giunta approva il regolamento d’attuazione

Alto Adige8 ore fa

Approvate dalla Giunta le modifiche al regolamento sulla formazione specialistica in medicina generale

Ambiente Natura8 ore fa

Arboricoltura e silvicoltura: via libera a una cattedra convenzionata alla Libera Università di Bolzano

Arte e Cultura8 ore fa

Un nuovo deposito per i Beni culturali dell’Alto Adige: via libera della Giunta all’avviso pubblico per la realizzazione del progetto

Italia ed estero9 ore fa

Bimba di due anni cade in piscina e muore dopo due giorni di coma

Società9 ore fa

Alla scoperta dei bonus casinò, un mondo di giochi e convenienza

Alto Adige10 ore fa

Coronavirus: 15 casi positivi da PCR e 385 test antigenici positivi, due i decessi

Politica11 ore fa

Areale: Rfi riqualifica la zona con i fondi del Pnrr. Team K: “Il progetto potrebbe sbloccarsi”

Italia ed estero11 ore fa

Caffè a 2 euro, il cliente chiama i vigili: multa di 1000 euro per il gestore del bar

Vita & Famiglia12 ore fa

Giornata della Famiglia, Pro Vita Famiglia: “Più sostegni e va difesa da ideologie”

Musica12 ore fa

Gli Abbadream ci riportano indietro nel tempo per riascoltare live brani come Dancing Queen o Mamma Mia!

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Archivi

Categorie

di tendenza