Connect with us

Alto Adige

Covid: per Pasqua l’Alto Adige abbandona la via altoatesina

Pubblicato

-

E’ stata firmata dal presidente della Provincia Arno Kompatscher l’ordinanza numero 16 che indica le nuove misure per la gestione dell’emergenza sanitaria per il periodo di Pasqua che si celebra quest’anno il 3, 4 e 5 aprile.

L’Alto Adige abbandona la via autonoma finora intrapresa dalla Giunta per abbracciare le direttive nazionali. Si prevede la possibilità di spostamento una volta al giorno per massimo due persone, tra le 5 e le 22, verso un’altra abitazione privata purché si trovi in Alto Adige. Ci si potrà inoltre spostare verso un comune vicino per acquisti di generi di prima necessità che non risultino già disponibili nel proprio.

Dal limite numerico del movimento verso un altro luogo (2 persone) sono esclusi i ragazzi sotto i 14 anni, le persone conviventi con disabilità o non autosufficienti.

Pubblicità
Pubblicità

In ambito scolastico l’attività didattica in laboratorio potrà essere svolta in presenza anche a livello universitario. I test nasali effettuati a scuola saranno invece validi anche per la partecipazione a competizioni sportive e allenamenti.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza