Connect with us

Società

Dispersione scolastica, Alto Adige modello a livello nazionale

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Nelle scuole italiane dell’Alto Adige, il numero di studenti che abbandonano gli studi prima del termine dell’obbligo scolastico e formativo è inferiore all’1%, un dato molto al di sotto della media nazionale. Ecco ciò che emerge dal progetto della Sovrintendenza scolastica in lingua italiana “Successo formativo”, realizzato da Irecoop, La Strada/Der Weg e Arciragazzi grazie anche al contributo finanziario del Fondo Sociale Europeo.

La scuola in lingua italiana si dimostra dunque un modello a livello nazionale, anche grazie alla promozione dell’unico progetto in Italia che si rivolge ai ragazzi delle scuole medie, considerato un best practice dal MIUR (Ministero dell’istruzione, università e ricerca) nell’ambito della dispersione scolastica.

Abbandono scolastico, i dati dell’Alto Adige

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

In Italia, l’1,17% degli alunni frequentanti la scuola media e il 3,82% degli alunni frequentanti la scuola superiore abbandonano precocemente gli studi. In provincia di Bolzano, solamente lo 0,05% degli studenti abbandona gli studi in obbligo scolastico (8 ragazzi su 17.000) prima dei 16 anni, mentre 56 studenti su 17.000, sempre nell’anno scolastico 2018/19, non hanno assolto l’obbligo di frequentare attività formative fino all’età di 18 anni (0,3%).

Successo formativo e prevenzione dell’abbandono

E’ fondamentale, in un percorso come questo, sfruttare le esperienze degli anni passati – spiega l’assessore alla scuola Giuliano Vettoratofare rete porta a risultati più grandi. Nell’ambiente scolastico tutti devono stare bene e coltivare il desiderio e la voglia di imparare, di conoscere, di sapere, di fare ricerca. Il successo formativo parte anche da qui“.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Secondo il Sovrintendente Vincenzo Gullotta, il prossimo obiettivo in questo ambito è lavorare sulla prevenzione: “E’ chiaro che la nostra provincia può vantare una situazione di partenza più vantaggiosa – ha spiegato – con tassi di abbandono molto contenuti rispetto alla media nazionale, ma la cosa importante per noi è riuscire a fare in modo di azzerare il tasso di abbandono scolastico di ragazzi al di sotto dei 16 anni e di riuscire ad accompagnare al completamento degli studi quei ragazzi che abbandonano la scuola dopo aver compiuto i 16 anni, ma senza alcun titolo di studio“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero16 ore fa

Italia divisa in 2 per tragico incidente sull’A1 tra Valdarno e Incisa: due anziani perdono la vita

Eventi16 ore fa

Giornata internazionale dei forti, al Forte di Fortezza

Sport16 ore fa

Freccette: alla Fiera Bolzano si sono laureati i campioni d’Italia a squadre

Oltradige e Bassa Atesina17 ore fa

Minaccia autista S.A.S.A., deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri.

Alto Adige17 ore fa

Nuove regole per gli autovelox anche in Alto Adige: arriva la stretta del governo

Alto Adige17 ore fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Bolzano18 ore fa

Scippata una signora anziana. Passante blocca il ladro e chiama la polizia

Bressanone18 ore fa

A Bressanone è stato arrestato un latitante, ubriaco, per aver aggredito la capotreno

Bolzano18 ore fa

Tre clandestini hanno portato scompiglio sugli autobus della S.A.S.A. Saranno espulsi dall’Italia

Bressanone1 giorno fa

Rinvenute parecchie armi nel Bar “Cafè da Nick” a Bressanone. Il questore lo fa chiudere

Alto Adige2 giorni fa

L’adozione di biotopi in Alto Adige ha premiato con la Bandiera Verde

Alto Adige2 giorni fa

Code sulla MeBo e a Bolzano. Traffico impegnativo nella mattinata

Alto Adige2 giorni fa

Susanne Schenk è la nuova Diversity Manager di Volksbank

Alto Adige2 giorni fa

Alta onorificenza conferita al Presidente Gerhard Brandstätter

Alto Adige2 giorni fa

Sparkasse si conferma “Leader della sostenibilità”

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport3 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi3 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi3 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano3 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Trentino3 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Consigliati4 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige3 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Alto Adige1 settimana fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Trentino3 settimane fa

Incidente mortale a passo Vezzena: motociclista 70enne perde la vita

Alto Adige5 giorni fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura1 settimana fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Laives3 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Bolzano3 settimane fa

Ristrutturata la sala d’attesa del Pronto Soccorso pediatrico

Archivi

Categorie

più letti