Connect with us

Spettacolo

E’ morto Beppe Bigazzi, volto storico della Prova del Cuoco

Pubblicato

-

Si è spento all’età di 86 anni il giornalista ed esperto di gastronomia Beppe Bigazzi: il grande pubblico lo ricorda per essere stato per lungo tempo uno dei protagonisti de La Prova del cuoco, trasmissione di Rai 1 condotta per anni da Antonella Clerici.

L’annuncio della scomparsa, avvenuta dopo una lunga malattia, è stato dato dallo chef Paolo Tizzanini, del ristorante L’Acquolina di Terranuova Bracciolini, il comune dove Bigazzi era nato il 20 gennaio 1933.

Dal 1997 al 1999 Bigazzi curò sul quotidiano «Il Tempo» la rubrica «Luoghi di Delizia» e sempre nel 1997 pubblicò il libro « La Natura come Chef» che vince il premio «Verdicchio d’oro».

Pubblicità
Pubblicità

Dal 1995 al 2000, all’interno del programma Unomattina su Rai 1, condusse la rubrica «La borsa della spesa» dal 2000 ha partecipato a «La prova del cuoco» fino a diventarne co-conduttore.

Dopo un passaggio a Sky, sul canale Alice, nel programma «Bischeri e bischerate», nel 2013 era ritornato a La prova del cuoco dopo ben tre anni di esilio.

Celebre fu infatti la sua esclusione dai canali Rai, nel 2010, in seguito alla descrizione di una ricetta a base di carne di gatto. Allora alla conduzione c’era Elisa Isoardi, in sostituzione di Antonella Clerici.

Quella ricetta indispettì l’opinione pubblica e il popolo del web. In un’intervista al Corriere della Sera, Beppe Bigazzi però chiarì il senso delle sue parole: “Ho solo rievocato un’usanza che negli anni ’30 e ’40 era diffusa in zone come la Valdarno ma anche in molti altri Comuni toscani, liguri e veneti ai tempi della povertà tra le due guerre mondiali. Questo non vuol dire mangiare oggi la carne di gatto“.

Il grande pubblico lo ricorda con simpatia per la sua grande professionalità. La notizia della morte si è diffusa a cerimonia funebre già avvenuta.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza