Connect with us

Ambiente Natura

eTestDays: 84 aziende viaggiano a energia pulita

Pubblicato

-

Sono 250 le aziende che quest’anno hanno partecipato alla campagna provinciale eTestDays. Di queste, 84 possono ora testare un veicolo elettrico per 4 giorni sperimentandone l’efficienza nell’uso quotidiano e i vantaggi di viaggiare a zero emissioni. Oggi (10 maggio) le prime 27 aziende hanno ricevuto simbolicamente la chiave del loro veicolo elettrico in prova al NOI Techpark di Bolzano.

Erano presenti l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider, l’assessore provinciale all’ambiente Giuliano VettoratoHarald Reiterer, responsabile del settore Green Mobility di STA – Strutture Trasporto Alto Adige Spa, Massimo Minighini della Neogy Arl del Gruppo Alperia e i rappresentanti delle associazioni di categoria.

Cresce il trend della e-mobility

Pubblicità
Pubblicità

La tendenza internazionale punta chiaramente in direzione della mobilità elettrica e anche in Alto Adige ha ormai preso piede – ha sottolineato l’assessore Daniel Alfreider – lo vediamo in particolare nel numero di veicoli di nuova immatricolazione, che aumenta lentamente ma costantemente”. Nel 2019, solo lo 0,3% delle immatricolazioni erano auto elettriche, nel 2020 erano salite al 2,3%. “La campagna “eTestDays” – ha aggiunto l’assessore provinciale – vuole far conoscere e apprezzare la mobilità sostenibile e pulita direttamente alle aziende e alle imprese”.

Obiettivo comune: migliorare la qualità della vita

L’assessore provinciale all’ambiente e all’energia, Giuliano Vettorato ha sottolineato gli sforzi congiunti dei due Dipartimenti provinciali della mobilità e dell’ambiente per ridurre l’inquinamento. “Il traffico è la causa principale delle emissioni pericolose, come gli ossidi di azoto. Se riusciamo ad aumentare i veicoli elettrici in circolazione, alimentati con energia da fonti rinnovabili, avremo fatto un grande passo avanti in termini di qualità della vita e sostenibilità, anche nel contesto internazionale“, ha detto Vettorato.

Fitta rete di ricarica

Anche Minighini guarda al futuro con ottimismo. L’azienda energetica Alperia e la sua controllata Neogy stanno attualmente costruendo 33 stazioni di ricarica rapida lungo le strade principali e in tutte le zone dell’Alto Adige per conto della Provincia e di STA. Con una rete di stazioni di ricarica il più capillare possibile, l’obiettivo è quello di dare un ulteriore impulso alla mobilità elettrica.

27 veicoli a batteria o a idrogeno

Gli eTestDays dureranno 18 giorni. Durante questo periodo 27 veicoli elettrici a batteria o a idrogeno saranno disponibili per le aziende che si sono candidate. “Abbiamo incluso aziende di tutti i settori, di tutte le dimensioni e di tutte le zone dell’Alto Adige fra quelle assegnatarie del veicolo in prova“, ha spiegato Harald Reiterer. La partecipazione è gratuita, solo i costi dell’elettricità per la ricarica devono essere coperti dai partecipanti stessi. Come negli anni precedenti, Alperia fornirà carte cliente gratuite per le stazioni di ricarica pubbliche Alperia durante la campagna di test. I veicoli a celle a combustibile, invece, possono essere riforniti gratuitamente presso la stazione di rifornimento H2 del Centro Idrogeno IIT di Bolzano Sud.

Sostegno delle associazioni di categoria

Gli eTestDays sono organizzati dalla divisione Green Mobility della STA – Strutture Trasporto Alto Adige e sostenuti dal Gruppo Alperia. Quest’anno anche le associazioni di categoria altoatesine AssoimprenditoriUnione commercio e servizi – hdsAssociazione artigiani – apa.lvhUnione albergatori e ristoratori – HGVUnione provinciale artigiani e piccole imprese – CNA-SHVBauernbundEconomia Alto Adige, la Camera di Commercio di Bolzano e la Federazione delle Casse Raiffeisen Alto Adige sostengono la campagna.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza