Connect with us

Alto Adige

Famiglia: più conciliazione attraverso un’adeguata gestione del tempo

Pubblicato

-

Il sostegno delle famiglie nel settore della conciliazione tra lavoro e famiglia è uno dei principali pilastri della politica provinciale in questo settore. Allo scopo di raggiungere questo obiettivo sono necessari strumenti mutuati da vari settori ed in questo ambito è fondamentale anche un’adeguata politica di gestione del tempo.

A questo scopo l’assessora alla famiglia, Waltraud Deeg, ha insediato un gruppo di lavoro del quale fanno parte rappresentanti dei settori lavoro, famiglia, sindacati e comuni.

L’obiettivo è quello di definire modalità e misure, nonché di creare un confronto tra diverse proposte e modelli.

Pubblicità
Pubblicità

Nei prossimi mesi ed anni vogliamo dedicare la nostra attenzione in particolare alla politica della gestione del tempo per alleviare il carico di lavoro delle famiglie e consentire loro di avere maggior tempo a propria disposizione” afferma l’assessora Deeg.

Un prezioso confronto tra varie esperienze
Il gruppo di lavoro si incontra con regolarità appunto per definire proposte concrete in merito alla legge provinciale 8/2013 sulla famiglia e consentire una migliore definizione dei modelli di gestione del tempo anche riguardo ai settori dell’assistenza e della formazione.

Nel corso della recente seduta del gruppo di lavoro sono stati illustrati diversi esempi di best practice adottati in vari Comuni altoatesini. Particolarmente interessanti le esperienze riportate da Monika Maria Roalter, assessora del Comune di Vandoies, Heinrich Videsott, direttore scolastico del Comune di San Viglio di Marebbe, e di Giorgio Costabiei, sindaco di San Martino in Badia, Renata Plattner, assessora di San Genesio, Monika Hofer, vicesindaca di Appiano, Monika Leitner, consigliera di Bressanone e Chiara Nocentini, direttrice del distretto scolastico Bolzano II – Don Bosco del capoluogo.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza