Connect with us

Alto Adige

Fortezza stazione dell’anno 2019

Pubblicato

-

Sabato scorso il premio “Stazione ferroviaria dell’anno” è stato consegnato nel corso di una cerimonia a Fortezza.

Stazione dell’anno è un’iniziativa promossa dall’associazione “Amici della ferrovia” con il sostegno della Ripartizione mobilità della Provincia e del Consorzio dei Comuni.

L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza delle stazioni ferroviarie, valorizzarle ulteriormente e conferire loro lo status che meritano“, ha sottolineato il vicepresidente dell’associazione e presidente della giuria Arthur Scheidle in occasione della cerimonia di premiazione.

Pubblicità
Pubblicità

Una stazione ferroviaria è molto più di una semplice infrastruttura o di un semplice edificio funzionale: le stazioni sono da intendere quali accessi al trasporto pubblico locale e biglietti di visita di una località. Molte stazioni hanno un’atmosfera particolare: atri, binari e treni raccontano storie di arrivo e di viaggio.

Ma ci sono delle differenze. Grandi stazioni e piccole, nostalgiche e moderne, confortevoli e poco pratiche. Il comune denominatore di queste stazioni speciali è la buona cooperazione tra i responsabili.

Dopo tutti i lavori di restauro, la nostra stazione è diventata un vero capolavoro“, ha dichiarato fiero il sindaco Thomas Klapfer, che ha ringraziato RFI, STA e BBTSE per il loro contributo al successo del progetto.

La stazione di Fortezza non è solo un importante nodo di transito in Alto Adige, ma anche un luogo d’incontro.

Il sindaco ha concluso il suo discorso con l’annuncio del progetto di due binari aggiuntivi sulla linea ad alta velocità. Si tratta di una stazione aggiuntiva, che sarà collegata alla stazione esistente tramite un sottopassaggio. In questo modo il ruolo di Fortezza come importante snodo sarà mantenuto per il futuro.

Il presidente dell’associazione, Walter Weiss, ha consegnato il premio al sindaco Klapfer. La banda musicale Rodeneck ha fatto da cornice musicale per la celebrazione.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Adige

Renon: vende cerchioni per auto inesistenti e poi sparisce. Denunciato 43enne bresciano

Pubblicato

-

I Carabinieri di Appiano, al termine di una breve attività d’indagine scaturita da una denuncia sporta da un cittadino residente a Renon, sono riusciti ad identificare un 43enne bresciano che nello scorso mese di aprile, con un espediente e la promessa di vendita, era riuscito a farsi consegnare come caparra del denaro per un acquisto di alcuni cerchioni in lega per auto.

Nello specifico l’uomo, residente in Lombardia, dopo aver concordato la vendita tramite un sito internet, è riuscito a farsi consegnare la somma di 100 euro quale acconto, per poi rendersi irreperibile all’ignaro acquirente.

La denuncia ha consentito una rapida attivazione dei militari dell’Arma che sono riusciti a rintracciarlo e ad identificarlo proprio in provincia di Brescia, accertando come questo approfittasse sistematicamente della buona fede dei potenziali acquirenti ed una volta acquisita la loro fiducia si facesse consegnare una caparra per poi improvvisamente sparire nel nulla, ed anzi cambiando il numero di telefono e rendendosi irrintracciabile.

Pubblicità
Pubblicità

Anche in questo caso, in realtà il 43enne non solo non disponeva di alcun cerchione in lega da vendere, che aveva mostrato in alcune fotografie scaricate da internet, ma l’intera macchinazione era parte di un piano continuativo per truffare le persone.

Il bresciano è stato quindi denunciato per il reato di truffa.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Adige

Trovato con più di otto grammi di stupefacenti: denunciato 36enne di Funes

Pubblicato

-

Un 36enne residente a Funes è stato fermato ieri a Barbiano dai carabinieri di Ortisei con addosso circa 4 grammi di Marijuana.

In seguito a una perquisizione nell’abitazione dell’uomo i militari dell’Arma hanno trovato e sequestrato altra droga tra cui circa 2 grammi di “Ketamina”, e circa 2 grammi di “Speed”.

Tutto lo stupefacente sequestrato è stato trasmesso al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti di Laives per le analisi qualitative, mentre per il 36enne è scattata immediata la denuncia alla Procura della Repubblica di Bolzano per il reato di possesso di droga ai fini dello spaccio.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Adige

Cortina all’Adige: guida ubriaco con un tasso di 1.7. Denunciato 55enne di Egna

Pubblicato

-

I Carabinieri di Egna, durante servizio di controllo nella zona di Cortina all’Adige, hanno fermato un 55enne residente a Egna, il quale a bordo del proprio veicolo sbandava vistosamente sulla statale.

Dal successivo controllo sul suo tasso alcolemico, l’uomo è risultato essere, nelle due prove di rito, ben sopra i limiti consentiti dalla Legge, attestandosi intorno ai 1,70 gr./litro.

Per lui è scattata un denuncia per guida in stato di ebbrezza, il ritiro della patente di guida, ed il fermo amministrativo del veicolo.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza