Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Halloween, gatti neri e falsi miti

Pubblicato

-

Gatti neri: in questo articolo vediamo alcuni falsi miti su questi meravigliosi mici, sfatando qualche luogo comune.

I gatti sono tra gli inquilini più popolari nelle nostre case. Compagni di avventure e di coccole, sulle loro abitudini e comportamenti se ne sente di ogni. Se puoi e desideri adottare un gatto, fallo!

In più, se fosse nero, lanceresti un messaggio di speranza in onore di questa categoria che tanto è stata perseguitata in passato.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sappi che è uno dei felini più eleganti al mondo, molto tenero e dall’indole buona. Eppure in molti continuano a credere che averne uno in casa o vederne uno che attraversa la strada, porti sfortuna e disgrazie.

I gatti neri nel corso dei secoli sono stati stigmatizzati e considerati presagio di eventi sfortunati. Si dice che portino sfortuna, ma è un falso mito. Le superstizioni legate al gatto nero sono tantissime.

Purtroppo, specie in certi periodi dell’anno, il gatto nero diventa vittima di superstizioni e leggende che a volte finiscono per mettere a repentaglio la loro vita con riti macabri.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Un esempio? Halloween. Ormai fa parte delle molte feste che abbiamo “importato”, ma i nostri amici felini non devono essere vittima di giochi perversi (come purtroppo accade).

Il fatto che il pelo sia nero, non ha nulla a che vedere con i riti mistici o il demonio: si tratta semplicemente di un normale tratto genetico. Oltre il 70% dei felini, infatti, è di colore nero o bianco. Le altre sfumature coprono il restante 30%.

Quante volte siete rimasti paralizzati davanti a un gatto nero che vi ha attraversato la strada? Speriamo nessuna, ma purtroppo molte persone lo associano alla sventura.

Il perché risale alle superstizioni nate a partire dal Medioevo. Infatti, all’epoca ci si spostava con le carrozze e capitava che nelle strade buie i cavalli venissero spaventati dagli occhi dei gatti o da un loro improvviso attraversamento. I cavalli, imbizzarrendosi, creavano scompiglio tra i passeggeri.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Da qui la leggenda che i gatti neri fossero controllati direttamente dal demonio. In più, nel 1200 Papa Gregorio IX aveva ribattezzato il gatto nero come fedele amico delle streghe, dando così il via libera ad una caccia spietata.

Il colore del manto e gli occhi luminosi che per la forma ricordavano la luna (crescente, piena e decrescente) e la notte: il colore nero era simbolo di lutto e i suoi occhi gialli e brillanti nella notte incutevano timore. Ciò accentuava false credenze popolari e il povero micio venne col tempo perseguitato.

Infatti, essendo considerato l’animale da compagnia delle streghe, era tormentato dall’Inquisizione. In generale, per tutto il Medioevo, venne considerato come un amico del demonio e molti Papi ordinarono di bruciarli durante le feste popolari.

Ma perché questo felino veniva associato al diavolo? L’unica risposta possibile è: per ignoranza.

Mentre nel Medioevo i gatti venivano perseguitati e uccisi, nell’antico Egitto, i felini in generale venivano adorati. Non a caso, la Dea Bastet viene rappresentata come un bellissimo gatto nero o una donna con una testa di gatto.

Questa divinità era simbolo positivo di armonia e felicità, protettrice della casa, custode delle donne incinte e capace di tenere lontani gli spiriti maligni. Nella mitologia egizia anche la sorella di Bastet, Sekhmet, è raffigurata con sembianze feline. In generale, i gatti erano animali sacri e chi ne uccideva uno era punito severamente.

Alcune curiosità dal Mondo.

I Paesi in cui si crede che il gatto nero porti sfortuna sono: Stati Uniti, Spagna e Italia. In Paesi come Scozia, Giappone e Inghilterra è simbolo di fortuna e si pensa che averne uno in casa significhi prosperità. Non dimentichiamo che nei paesi anglosassoni il gatto nero veniva addirittura tenuto sulle imbarcazioni per propiziare protezione in mare.

In Germania, in base a come il gatto nero attraversa la strada porta sfortuna (da destra a sinistra) o fortuna (da sinistra a destra). In Cina molti credono che i gatti neri siano portatori di fame e di povertà, mentre inLettonia la nascita di gattini neri indica che ci sarà un buon raccolto.

Fortunatamente, la credenza che questo felino porti sfortuna, con il passare del tempo viene sempre più ignorata e aumenta il numero di persone che scelgono la compagnia di questi meravigliosi animali. Esistono ancora persone che per colpa dell’ignoranza e dei pregiudizi ereditati dalla cultura e dai detti popolari, continuano a considerarli un presagio di cattiva sorte.

Il problema maggiore non è che il problema coinvolga ancora una gran parte della società, ma che questo pregiudizio può ripercuotersi negativamente sul benessere di questi simpatici felini.

Quindi… perché non cambi tu stesso la fortuna di un gatto nero adottandolo?

Il contributo per La Voce di Bolzano è della Dr.ssa Martina Valentini, Psicologa e Psicoterapeuta.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige35 minuti fa

McDonald’s cerca 30 persone per i suoi ristoranti di Bolzano e Merano

Ambiente Natura44 minuti fa

Premiazione del concorso scolastico “Mission ScuolaClima”

Alto Adige1 ora fa

Rifugi provinciali, Bessone: “Importante istituzionalizzare la collaborazione tra la Provincia, CAI e AVS”

Alto Adige1 ora fa

Cooperazione transfrontaliera: non si ferma all’alt in Italia, arrestato in Svizzera dai Carabinieri

4 ore fa

Coronavirus: 10 casi positivi da PCR e 215 test antigenici positivi, un decesso

Bolzano4 ore fa

Le cellule staminali per contrastare la displasia: a Bolzano una tecnica innovativa

Merano5 ore fa

Merano: referendum provinciale del 29 maggio, notizie utili

Bressanone6 ore fa

Gli studenti della scuola professionale Tschuggmall, incontrano l’amministrazione comunale da vicino

Alto Adige7 ore fa

Prevenire gli eventi naturali in Alto Adige, al via la prima fase della campagna informativa «Informati e preparati»

Merano8 ore fa

«Passe-Partout»: alla scoperta della Merano meno conosciuta

Merano8 ore fa

Efficienza energetica: presentazione del progetto IDEE

Bolzano8 ore fa

Klimamobility 2022: la mobilità sostenibile oggi e domani

Bolzano22 ore fa

Presentata la nuova pedo-ciclabile di via Lancia, tra la rotatoria di via Grandi e via Galilei

Bolzano22 ore fa

Settimana Nazionale della Celiachia: le iniziative promosse dal servizio Ristorazione Scolastica del Comune di Bolzano

Politica23 ore fa

Festival della sostenibilità, tanta scena e poca sostanza

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Italia ed estero3 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Archivi

Categorie

di tendenza