Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Val Pusteria

I lupi colpiscono a Braies

Pubblicato

-

Dopo l’attacco segnalato all’inizio di agosto, i lupi hanno colpito ancora, venerdì, nella zona di Braies. Lo riferisce il consigliere provinciale Arnold Schuler che specifica di aver avuto la segnalazione, verificata, di due manzette, gravemente ferite, con segni di morsi e graffi. Altre tre manze, gravide, hanno invece partorito prematuramente per lo spavento subìto.

Alla luce di quanto accaduto, dall’assessorato viene formulata l’ipotesi che siano almeno due i lupi responsabili. In base a quali valutazioni, non è ancora stato ufficializzato. Da qualche giorno si sta cercando di catturare questi predatori e probabilmente oggi, venerdì, all’autorità ambientale ISPRA di Roma verrà chiesto il permesso di abbattimento.

Insomma, in Alto Adige è guerra aperta al lupo mentre in altre regioni d’Italia, si sono adottate misure (funzionanti), per ristabilire una possibile convivenza con questo predatore.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pensiamo all’adozione di cani pastori maremmani come deterrente o a strutture come le palizzate mobili elettrificate per la sosta notturna delle greggi.

In Alto Adige, nel totale silenzio della politica ambientalista, lasciata ormai nelle mani della maggioranza di governo, se da un lato si mostra (in ottemperanza di leggi e regolamenti) l’intenzione di registrare e studiare il fenomeno del ritorno del lupo nelle nostre foreste, dall’altro sembra prevalere la logica della soluzione drastica, invocata da contadini e allevatori. Ufficialmente deciderà l’Ispra di Roma. Le misure da adottare le decide Bolzano.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza