Connect with us

Val Pusteria

I lupi colpiscono a Braies

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Dopo l’attacco segnalato all’inizio di agosto, i lupi hanno colpito ancora, venerdì, nella zona di Braies. Lo riferisce il consigliere provinciale Arnold Schuler che specifica di aver avuto la segnalazione, verificata, di due manzette, gravemente ferite, con segni di morsi e graffi. Altre tre manze, gravide, hanno invece partorito prematuramente per lo spavento subìto.

Alla luce di quanto accaduto, dall’assessorato viene formulata l’ipotesi che siano almeno due i lupi responsabili. In base a quali valutazioni, non è ancora stato ufficializzato. Da qualche giorno si sta cercando di catturare questi predatori e probabilmente oggi, venerdì, all’autorità ambientale ISPRA di Roma verrà chiesto il permesso di abbattimento.

Insomma, in Alto Adige è guerra aperta al lupo mentre in altre regioni d’Italia, si sono adottate misure (funzionanti), per ristabilire una possibile convivenza con questo predatore.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pensiamo all’adozione di cani pastori maremmani come deterrente o a strutture come le palizzate mobili elettrificate per la sosta notturna delle greggi.

In Alto Adige, nel totale silenzio della politica ambientalista, lasciata ormai nelle mani della maggioranza di governo, se da un lato si mostra (in ottemperanza di leggi e regolamenti) l’intenzione di registrare e studiare il fenomeno del ritorno del lupo nelle nostre foreste, dall’altro sembra prevalere la logica della soluzione drastica, invocata da contadini e allevatori. Ufficialmente deciderà l’Ispra di Roma. Le misure da adottare le decide Bolzano.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro3 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Trentino3 settimane fa

Lavarone: dopo l’incendio si aspetta il nuovo Drago Vaia

Archivi

Categorie

più letti