Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Il Questore emette “Daspo” a 6 extracomunitari per ordine pubblico

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Il Questore di Bolzano, Andrea Valentino, ha emesso sei Daspo Urbani, noti anche come D.A.C.U.R. (Divieti di accesso a pubblici esercizi o locali di pubblico intrattenimento), nei confronti di sei uomini di origini extracomunitarie, coinvolti in una rissa presso un ristorante cocktail bar del capoluogo.

Gli individui, di età tra i 20 e i 37 anni, tutti residenti a Bolzano, sono stati protagonisti di due violenti episodi nelle notti del 26 e 27 agosto 2023, nel famoso ristorante cocktail bar di Via Galilei. I reati commessi includono rissa, porto abusivo di oggetti atti a offendere, minaccia aggravata, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

In entrambe le occasioni, gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti prontamente, denunciando i partecipanti all’incidente all’Autorità Giudiziaria.

In conseguenza di questi eventi, i sei individui subiranno una misura di prevenzione duratura due anni, durante i quali non saranno autorizzati a entrare nel ristorante cocktail bar in questione, né in altri luoghi di intrattenimento situati sulla stessa via e nelle strade adiacenti, e non potranno nemmeno sostare nelle vicinanze.

Questi Daspo Urbani, denominati anche “Daspo Willy”, sono una misura preventiva introdotta dal Decreto Legge 130/2020, chiamato così in onore di Willy Monteiro Duarte, il giovane di 21 anni brutalmente ucciso a Colleferro (Roma) nel settembre 2020 mentre cercava di difendere un amico.

Il Daspo Willy conferisce al Questore il potere di vietare l’accesso a locali di intrattenimento e servizi pubblici a coloro che sono noti per atti di violenza, aggressioni, o che hanno ricevuto una o più denunce o una condanna non definitiva negli ultimi tre anni per reati legati alla vendita o alla cessione di sostanze stupefacenti o psicotrope, in particolare se commessi all’interno o nelle immediate vicinanze di scuole, istituti scolastici, università, o altri luoghi pubblici.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano1 settimana fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino3 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige2 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Trentino4 settimane fa

Orso insegue due ragazzi in Val di Sole

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica3 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Politica4 settimane fa

Rosmarie Pamer della Svp nominata vice presidente di lingua tedesca della Provincia di Bolzano

Bolzano3 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Merano4 settimane fa

Inizia il processo al custode accusato del femminicidio avvenuto a Merano

Economia e Finanza3 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Italia ed estero4 settimane fa

In carcere per oltre trent’anni, ora assolto: era innocente!

Laives4 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

Salute4 settimane fa

Mal di gola: cause e trucchi per prevenire il problema

Archivi

Categorie

più letti