Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Nuova viabilità in via Alto Adige: respinti i ricorsi contro il Comune

Pubblicato

-

Tribunale
Condividi questo articolo




Pubblicità

Con sentenza del Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa (n. 369, pubblicata in data odierna 04.12.2023), sono stati respinti due ricorsi cumulativi proposti dai condomini “City Center” e “Parking Business Center”, da alcune società, da vari studi professionali e negozianti che operano in via Alto-Adige,  nonché dalla Diocesi Bolzano-Bressanone contro il Comune di Bolzano per la nuova disciplina di traffico limitato che sarà introdotta a conclusione dei lavori del cantiere “Waltherpark”,  anche per il tratto a sud della via Alto-Adige.  Ne ha dato notizia l’Avvocatura comunale.
I fatti del complesso iter procedurale hanno visto un primo ricorso, proposto nel 2022, con i sopra citati proprietari e affittuari di immobili che chiedevano l’annullamento della delibera di Giunta comunale (n. 518/2022) con la quale è stata approvata la nuova “Disciplina della zona a traffico limitato – ZTL” in sostituzione di quella originariamente introdotta per la zona del centro urbano nel 1989 e della conseguente ordinanza sindacale attuativa permanente, firmata in data 21.10.2022.

Un secondo ricorso è stato proposto, in corso di causa, dalle stesse parti per ottenere la condanna dell’Amministrazione comunale a risarcire i danni da loro subiti in conseguenza agli atti impugnati e consistenti in particolare nel deprezzamento subito dagli immobili e dalle attività professionali e commerciali in conseguenza della disciplina viabilistica restrittiva imposta.

Il Tribunale Amministrativo ha respinto tutte e sei le censure accogliendo in toto le tesi sostenute dall’Avvocatura comunale.  Ha ritenuto infatti sufficienti e coerenti la motivazione e l’istruttoria, ma soprattutto ha ritenuto che sia stato trovato un ragionevole punto di equilibrio tra l’interesse pubblico e quello privato e che la misura costituisce una corretta attuazione degli obiettivi primari di contenimento del traffico veicolare privato, di tutela della salute e dell’ambiente come imposti dalle previsioni programmatiche contenute nel Piano Urbano del Traffico, dal PRU di Via Alto-Adige e da ultimo dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che si fondano su un ampio contraddittorio con la cittadinanza tutta.

Sulla scorta di queste considerazioni generali il TRGA ha ritenuto che non possa ritenersi “in re ipsa” il danno alle attività economiche e al valore immobiliare e che manca a riguardo l’elemento centrale della responsabilità da “illegittima attività provvedimentale”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano1 settimana fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino3 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige2 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Trentino4 settimane fa

Orso insegue due ragazzi in Val di Sole

Economia e Finanza3 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica3 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Bolzano3 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Merano4 settimane fa

Inizia il processo al custode accusato del femminicidio avvenuto a Merano

Laives4 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

Italia ed estero4 settimane fa

In carcere per oltre trent’anni, ora assolto: era innocente!

Società2 settimane fa

Edilizia abitativa agevolata: approvato il nuovo programma di interventi

Politica3 settimane fa

Arno Kompatscher esclude il doppio ruolo di presidente e segretario della Svp

Archivi

Categorie

più letti