Connect with us

Sport

Internazionali Roma: al secondo turno termina il sogno di Jannik Sinner

Pubblicato

-

Foto sportface.it

Il sogno di Jannik Sinner agli Internazionali d’Italia s’infrange al secondo turno posticipato a causa della pioggia.

Un rinvio che ha di certo frenato il prospetto altoatesino che è dovuto scendere in campo in un caotico giovedì nel quale si sono giocate le partite di due giornate di gara.

Poi l’ostacolo Tsitsipas era comunque di quelli praticamente insormontabili, trattandosi del settimo giocatore al mondo.

Però quando si hanno diciassette anni si possono affrontare i campioni con la massima sfrontatezza e tranquillità e si corre anche il rischio che i campioni ti possano sottovalutare e quindi non si parte sconfitti in partenza.

Non è andata esattamente così per Sinner – numero 262 del ranking – che domenica aveva battuto in rimonta lo statunitense Steve Johnson, numero 59 Atp, dopo aver salvato un match-point: ha ceduto a Tsitsipas per 6-3, 6-2, dopo in un’ora e 17 minuti, ottava testa di serie, in una sfida tutta Next Gen.

Sinner, seguito da Andrea Volpini del team di Riccardo Piatti, è la rivelazione di questo avvio di stagione in cui ha vinto un challenger (Bergamo) e raggiunto un’altra finale (Ostrava) oltre a due titoli futures (Trento e Pula): Jannik aveva ottenuto una wild card per il main draw attraverso le pre-qualificazioni.

Di certo giocare l’ultima partita domenica e poi fermarsi fino a ieri non è stato un vantaggio, anche la sosta è stata inframezzata dalla soddisfazione dell’allenamento che Sinner ha fatto con Federer.

Sport

Capodanno stellare al Tour de Ski. Dobbiaco location prediletta.

Pubblicato

-

Ieri, alla Casa dello Sport di Bolzano, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della Coppa del Mondo di sci di fondo e tappa del Tour de Ski che si terrà a Dobbiaco il 31 dicembre 2019 e il 1° gennaio 2020.

Erano presenti il vicepresidente del CONI di Bolzano Marco Bolzonello, il sindaco di Dobbiaco Guido Bocher, il presidente dell’associazione turistica di Dobbiaco Andreas Trenker, il presidente del comitato organizzatore Gerti Taschler, il vicepresidente e direttore di gara Eugenio Rizzo assieme a tutti i membri del comitato, e Markus Hackhofer, presidente della Pustertaler Ski-Marathon, che si terrà l’11 gennaio.

Il format del Tour de Ski a Dobbiaco è avvincente e racchiuso in due giornate, il 31 dicembre con la 10 km femminile e la 15 km maschile individual in tecnica libera, e il 1° gennaio lungo le stesse distanze ma da effettuarsi in tecnica classica ad inseguimento.

Bolzonello ha ritenuto fondamentale esserci: “È importante presentare questa classicissima dello sci di fondo. Grazie agli atleti e ai corpi militari, e un augurio di buon lavoro agli organizzatori”.

Il sindaco è figura cardine di una comunità che collabora attivamente: “Questa tappa del Tour de Ski rappresenta una punto d’eccellenza – ha affermato Bocher -, l’amministrazione si concentra nel sostenere lo sport e questa manifestazione. Due giorni da non perdere, senza dimenticare il Tour de Kids. Chi si approccia ai giovani fa un investimento di carattere doppio”.

La neve a Dobbiaco abbonda, per la gioia di Trenker e dell’associazione turistica: “Neve? Fin troppa, tanto da far cadere qualche albero”. Gerti Taschler non s’è tuttavia perso d’animo: “Abbiamo raccolto gli alberi caduti e siamo già pronti, manca solo rifinire le piste perché la FIS vuole la neve artificiale, che stiamo producendo”.

Eugenio Rizzo è l’esperto: “Le piste sono aperte fino a Cimabanche con neve naturale, mentre stiamo rifinendo le ultime cose anche per la Pustertaler. Il Tour de Kids è iniziato un paio d’anni fa e noi abbiamo il dovere di cercare di portare lo sport tra i giovani e tra le famiglie. Per quanto riguarda la gara, la pista Nathalie sarà la protagonista, nel secondo giorno utilizzeremo due anelli alternativi con una variazione nel finale”.

Grande impegno anche da parte delle televisioni, per la soddisfazione del presidente Taschler: “Lo scorso anno abbiamo avuto più di 7 milioni di telespettatori al giorno, e anche allo stadio il clima era molto bello con tanta gente”.

Ottimi anche i punteggi FIS nei resoconti di fine anno, significa che il lavoro svolto dal comitato è riuscito e questo fa ben sperare anche per Capodanno, con la scuola alberghiera di Brunico a gestire l’area FIS Family e VIP, coordinando il tutto con oltre 100 studenti a fare pratica.

L’atmosfera piace anche ai volontari: “C’è festa, c’è tranquillità, tutti ci danno una mano con piacere. Allo stadio faremo una piccola festa con quattro casette in legno e le associazioni del paese a gestirle”, afferma il presidente, sempre con un occhio di riguardo per il Capodanno.

Marco Selle, direttore tecnico nazionale del fondo, punta tutto sul Tour de Ski: “Siamo sempre contenti di tornare a Dobbiaco perché è un’eccellenza organizzativa. C’è una gara in skating e un inseguimento che tiene conto solo della giornata precedente. Speriamo ci sia un italiano in testa, ma sarà molto difficile, puntiamo molto sul Tour de Ski e tra Davos e Planica cercheremo di creare la giusta commistione tra giovani, sprinter e fondisti esperti”.

Presenti all’incontro anche alcuni atleti, come Stefan Zelger: “Ci siamo allenati bene. Punto ad entrare nei primi 30, cercando di essere polivalente e senza fissarmi su di un solo format”.

Assieme a Zelger due atleti in cerca di rivalsa, uno di questi è Dietmar Noeckler: “Ho avuto un po’ di problemi nelle ultime settimane ma spero di iniziare la stagione in Coppa Italia, passando per la Coppa Europa e qualificarmi al Tour de Ski”.

Selle ha grande considerazione per l’altoatesino: “Diddi lo aspettiamo a braccia aperte, abbiamo un gran bisogno di lui”.

I complimenti sono poi tutti per le piste dobbiachesi.

Noeckler prosegue: “Negli ultimi anni bisogna fare i complimenti a tutti i comuni della Val Pusteria perché le piste sono spettacolari. Ho visto tanto, ma non ci sono molti centri in Italia che lavorano come Dobbiaco”.

Gli fa eco Ilaria Debertolis: “Ho fatto davvero tanti Tour de Ski a Dobbiaco, la location migliore come accoglienza e come offerta gastronomica, mi alleno tanto a Dobbiaco tra skiroll e fondo, faccio i complimenti a loro perché so quanto lavoro ci sia dietro. Anche ieri a Cimabanche la pista era ottima. Quando c’è il sole è uno spettacolo”.

In chiusura la presentazione di un’altra gara spettacolare, la Pustertaler Ski-Marathon di Hackhofer: “La nostra gara ha tradizione, e l’11 gennaio festeggeremo la 44.a edizione. Il 10 gennaio c’è la Puschtra Mini che è parte del Tour de Kids, una bella manifestazione per bambini. Avremo due tracciati in stile classico, di 62 km da Sesto con arrivo a Villabassa, e la gara più spettacolare dell’Alto Adige, la 42 km “Adrenalin” da Sesto verso Cimabanche con salita a Prato Piazza, un dislivello di 1000 metri e una salita di 7 km con una media del 10%”.

Il sindaco richiama l’importanza di questi eventi per tutta l’area: “Il turismo è il motore dei paesi dell’Alta Pusteria tra bellezza naturale, ambiente agricolo e tradizione turistico-sportiva. Eventi come questi sono una grande gratificazione, elementi del puzzle sportivo della nostra tradizione”.

Continua a leggere

Sport

Tuffi, i “fratelli del sincro” Maicol e Julian Verzotto si preparano per il Trofeo di Natale

Pubblicato

-

Al Trofeo di Natale, in programma dal 13 al 15 dicembre alla piscina coperta “Karl Dibiasi” di Bolzano, ci saranno anche Maicol e Julian Verzotto, i “fratelli del sincro”, come sono stati denominati.

Maicol è nato a Bressanone 24 maggio 1988 ed è più grande del fratello Julian, nato a Bolzano il 14 aprile 2001. Entrambi sono specialisti nel trampolino da 10 metri.

La competizione non è fondamentale in vista dei prossimi appuntamenti della stagione (anche se è valida come 1° prova di selezione per gli Europei Junior 2020 e per l’Otto Nazioni Giovanile 2020), ma servirà da test per diversi atleti, altoatesini e non solo, in lizza per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Tra questi anche i fratelli che si tuffano insieme nella piattaforma sincro 10 metri: “Il Trofeo sarà più che altro un’opportunità per allenarsi e vedere lo stato di forma degli avversari, perché so che stanno lavorando molto bene – ha detto Maicol, che al Trofeo farà solo la piattaforma – Vedremo, sarà una prima gara, ma la testa va già a quello che verrà dopo, gli allenamenti di Capodanno alle Canarie e la prima gara di selezione, cioè la Coppa Tokyo a febbraio”.

Maicol e Julian sono stati infatti convocati per il collegiale che si svolgerà dal 27 dicembre al 4 gennaio a Las Palmas: “Rappresenta la conferma che la Federazione crede in me e Julian per il progetto Tokyo e per il post Tokyo – ha concluso Maicol – . Siamo molto contenti di questo”.

Anche Julian è entusiasta: “Sono molto felice e onorato per la possibilità che mi ha offerto il CT Oscar Bertone di partire insieme alla squadra per le Canarie e per la fiducia in vista di della Coppa del Mondo di Tokyo ad aprile – ha detto Julian Verzotto, che al Trofeo di Natale gareggerà da piattaforma, trampolino 1 metro e trampolino 3 metri –

Nell’ultimo mese ho caricato molto facendo tanti tuffi da 10 metri. Nonostante la difficoltà fisica, il mio approccio ai tuffi da quell’altezza è migliorato molto. Le sensazioni sono buone e, anche se la forma non è eccellente, mi impegnerò al massimo per ottenere un’ottima prestazione”.

Continua a leggere

Sport

Al via una nuova “settimana inglese”: lunga trasferta in Ungheria per i Foxes

Pubblicato

-

Martedì 10 dicembre, alle ore 19:15, i Foxes saranno di scena in Ungheria, sul ghiaccio dell’Hydro Fehervar AV19.

Il match, che varrà come anticipo del 39esimo turno di Erste Bank Eishockey Liga, darà il via alla seconda “settimana inglese” consecutiva, che si concluderà il prossimo weekend con le sfide di Linz (diretta su Video33) e Vienna, al Palaonda.

Quello tra altoatesini e magiari sarà già il quarto scontro stagionale, con i biancorossi che finora sono sempre riusciti ad avere la meglio: in Ungheria per 3 a 2, al Palaonda per 5 a 2 e per 3 a 0. Attenzione, però, perché la truppa di coach Järvenpää arriva da tre vittorie nelle ultime quattro partite e sta cercando di scalare la classifica, dopo un avvio di stagione difficile e altalenante.

Il Bolzano dovrà quindi dare dimostrazione di forza, grinta e gruppo in uno stadio sempre difficile. Ci sarà prima di tutto da ritrovare con continuità la via del goal (soltanto una rete segnata nelle ultime due partite), ma da assestare c’è anche il powerplay, ancora il peggiore della lega con l’11,2%. Il penalty killing resta invece ancora il punto di forza della compagine biancorossa (85,2%). 

Coach Clayton Beddoes è in cerca di risposte dai suoi ragazzi, che hanno voglia di tornare a sorridere e di riprendere sugli stessi ritmi messi in mostra tra ottobre e novembre: ci sarà però ancora da fare i conti con le assenze di Tauferer (prossimo al rientro), Flemming (tornerà a disposizione intorno ai giorni di Natale) e Sylvestre (i tempi di recupero sono ancora incerti e si spingeranno probabilmente fino al mese di gennaio). 

Martedì 10 dicembre 2019, ore 19:15 (Gábor Ocskay Jr. Ice Hall, Székesfehérvár)
Hydro Fehervar AV19 – HCB Alto Adige Alperia

La classifica

Team GP PTS
1. EC Red Bull Salzburg 24 48
2. EC KAC 24 48
3. spusu Vienna Capitals 23 43
4. Black Wings Linz 23 42
5. HC Bolzano 24 40
6. HC Orli Znojmo 24 39
7. EC Panaceo VSV 24 36
8. Hydro Fehervar AV19 24 31
9. Graz99ers 24 31
10. HC TWK Innsbruck 24 21
11. Dornbirn Bulldogs 24 14

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

  • Gioielli Mastro 7: la perfetta unione tra arte e bellezza
    I gioielli rappresentano da sempre il regalo più gradito sia dalle donne che dagli uomini. Mastro 7 è una oreficeria di Trento che dal 1970 realizza preziose opere d’arte perfette per rendere uniche e indimenticabili le occasioni importanti. Il nome di questa piccola azienda a conduzione famigliare si riferisce a Settimo Tamanini, in arte “Mastro […]
  • “Climate Change Calendar 2020”, Un calendario per capire e vedere un mondo che sta cambiando
    Venti afosi, glaciazioni improvvise e tempeste tropicali comunicano chiaramente che il nostro mondo si sta velocemente e irrimediabilmente trasformando. Questa fase di cambiamento, è stata meravigliosamente riassunta e interpretata in 12 scatti ispirati ed interamente dedicati ai cambiamenti climatici. Immagini originali e suggestive, una per ogni mese, nate per essere le protagoniste assolute del calendario: […]
  • Moda Green: dai jeans biodegradabili alle piume riciclate
    L’industria della moda negli ultimi anni si sta affacciando sempre di più al mondo dell’ecosostenibilità. Il settore dell’abbigliamento, secondo i recenti dati statistici, sfrutta il 20% delle risorse idriche mondiali ed è causa di elevate emissioni di anidride carbonica. Per contrastare il grande impatto ambientale, i grandi marchi di moda (e non solo) stanno adottando […]
  • Cantina Sociale di Trento, dove la tradizione si fonde con l’innovazione
    Il Trentino è una regione famosa in tutto il mondo per i suoi vini di altissima qualità. Il clima, la natura e le materie prime genuine donate dal territorio permettono di coltivare e produrre vini apprezzati anche dai palati più sopraffini. Il luogo simbolo di questa eccellente proposta enogastronomica trentina è la Cantina Sociale di […]
  • Visita dei cinque sensi alla Distilleria Marzadro: un’esperienza enogastronomica indimenticabile
    Il Trentino è una regione famosa per il suo turismo enogastronomico unico al mondo. Tra i prodotti tipici del territorio occupano un posto speciale nel cuore dei trentini e dei turisti, i distillati. A tal proposito, l’antica Distilleria Marzadro, presente in Trentino dal 1949, propone ai propri visitatori la visita dei “Cinque sensi”, un tour […]
  • Le proprietà benefiche dei fiori
    I fiori sono perfetti per adornare gli ambienti di casa, le loro essenze vengono spesso utilizzate nei prodotti di cosmetica e rappresentano un regalo molto apprezzato, soprattutto dalle donne. Forse però, non tutti sanno che i fiori presentano importanti proprietà benefiche per l’organismo. Qui di seguito, andremo ad elencare alcuni fiori in grado di apportare […]

Categorie

di tendenza