Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Istituita la nuova Consulta Beni culturali

Pubblicato

-

La Consulta Beni culturali è stata istituita  dalla Giunta provinciale su intervento dell’assessora Maria Hochgruber Kuenzer.

Su iniziativa dell’assessora, l’organo consultivo è stato previsto nuovamente nella legge provinciale per la tutela dei beni culturali dal 2020. Infatti, una simile consulta aveva già svolto attività consultiva, pur non con i medesimi compiti e composizione, tra il 1975 e il 1999. “La tutela dei beni culturali è chiamata a sostenere la visibilità e l’efficacia degli obiettivi della salvaguardia e la cura del patrimonio artistico e culturale in Alto Adige e a sviluppare e rafforzare il loro ruolo nelle azioni politiche autonomistiche e collettive”, afferma l’assessora Maria Hochgruber Kuenzer.

Nuova la composizione 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La nuova consulta avvierà la sua attività già nel mese di febbraio 2021. Vi sono novità nella sua composizione. Si compone, infatti, non solo di esperti, ma per la prima volta anche di rappresentanti di gruppi d’interesse e organismi, di tutti e tre i gruppi linguistici, con i quali è necessario il confronto.

Vi sono il Consiglio dei Comuni, l’ Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi – Südtiroler Bauernbund e le associazioni di volontariato nel settore della tutela e cura del territorio provinciale tra le quali l’Heimatpflegeverband. “Questi enti ed associazioni saranno coinvolti in futuro nella responsabilità nei confronti dello sviluppo della tutela dei beni artistici e culturali”, sottolinea l’assessora.

Compiti più ampi

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La Consulta Beni culturali nella sua nuova veste copre tutti gli ambiti di competenza della Soprintendenza ai beni culturali, da quelli relativi ai beni architettonici e artistici, a quelli sui beni archeologici e archivistici. I membri della consulta sono esperti di architetturastoria dell’arteartearcheologiatradizione popolarestoriabiblioteconomiabibliografia e scienza archivistica.

Su incarico dell’assessora, la Consulta si occuperà di varie tematiche che spaziano dagli indirizzi strategici della tutela e cura dei beni culturali, alla strategia di sottoposizione a tutela, dal rilevamento del patrimonio edilizio storico in Alto Adige alla gestione dei monumenti a rischio, dai premi e riconoscimenti all’elaborazione di linee guida per la provincia di Bolzano, dallo sviluppo delle basi giuridiche della tutela beni culturali per l’Alto Adige alle expertise in caso di ricorsi avverso misure adottate dalla Soprintendenza ai beni culturali in seguito ad attività di controllo, ed altri. “Questa palette di tematiche deve essere considerata nella complessità ed interdisciplinarietà della tutela dei beni culturali affinché la cura dei beni culturali ed artistici acquisisca maggiore visibilità e sviluppi effetti costruttivi”, afferma l’assessora Hochgruber Kuenzer.

La nuova Consulta beni culturali 2021-2023

Gli esperti della Consulta Beni culturali collaboreranno con gli esperti della Soprindendenza ai beni culturali, si riuniranno almeno tre volte all’anno, fino a conclusione della legislatura, ovvero sino a fine 2023. “Consulte simili e dalla composizione analoga sono frequenti in ambito europeo perché svolgono un ruolo di rilievo“, fa presente Karin Dalla Torre, direttrice della Ripartizione Beni culturali.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’organo consultivo altoatesino consta di 10 membri. L’assessora provinciale competente Maria Hochgruber Kuenzer la presiede; suo vice è Franco Marzatico (Trento), esperto di archeologia. Gli altri membri sono: Sylvia Dell’Agnolo, esperta di architettura (Ordine degli Architetti), Hans Heiss, esperto di storia e archivistica (Heimatpflegeverband), Carlo Trentini, esperto di architettura (FAI Fondo Ambiente Italiano), Verena Kranebitter, esperta di arte (Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi- Südtiroler Bauernbund), Peter Schwienbacher, esperto di storia dell’arte (Diocesi Bolzano e Bressanone), Leo Andergassen,  esperto di storia dell’arte (Musei provinciali), Angel Miribung, sindaco del Comune di La Valle (Consiglio dei Comuni) e Giorgio Gottardi, esperto di urbanistica (Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo urbanistico). In caso di necessità, possono essere formati anche dei tavoli di lavoro e delle sottocommissioni chiamando a consultazione ulteriori esperte ed esperti.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero12 ore fa

Lampedusa, sei sbarchi in poche ore. Altri 130 i migranti arrivati sull’isola

Bolzano14 ore fa

Inaugurato in Passaggio Walther uno spazio temporaneo dedicato al Senatore Friedl Volgger nel 25° anniversario della sua morte

Arte e Cultura14 ore fa

Il saluto della Città di Bolzano a Ottavia Piccolo

Alto Adige14 ore fa

Ortopedico altoatesino nel consiglio direttivo della Società internazionale del ginocchio

Italia ed estero14 ore fa

Morta a 32 anni dopo il vaccino Astrazeneca: risarcimento di 77 mila euro alla famiglia

Laives15 ore fa

Distribuzione nuove tessere rifiuti a Laives, in previsione del cambio di sistema di conferimento in via Marconi e via Kennedy

Sport15 ore fa

Brixen-Virtus Bolzano: finisce 2-1 nell’ultima di campionato

Sport15 ore fa

Dustin Gazley torna a Bolzano: il 33enne ancora a caccia di punti in biancorosso

Alto Adige15 ore fa

Carabinieri e Municipale controllano i passi: multato un centauro su tre

Società15 ore fa

16 maggio 2002: venti anni fa l’omicidio di don Luis Lintner in Brasile

Alto Adige15 ore fa

Il vescovo Muser alla Festa degli Schützen: “Impegno nel progetto di pace”

Vita & Famiglia16 ore fa

Omotransfobia, Pro Vita Famiglia: “L’emergenza è fake news, no all’indottrinamento nelle scuole”

Italia ed estero16 ore fa

McDonald’s lascia definitivamente la Russia: in vendita le 850 attività chiuse a marzo

Alto Adige16 ore fa

Mobilità, il treno dell’Alto Adige premiato a Parigi. Alfreider: «Impegno per una mobilità pulita e intelligente»

Alto Adige17 ore fa

Coronavirus: 3 casi positivi da PCR e 75 test antigenici positivi

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Bolzano4 settimane fa

Ipertrofia Prostatica Benigna: a Bolzano i nuovi trattamenti non chirurgici

Italia ed estero3 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Archivi

Categorie

di tendenza