Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

L’Assessora Deeg in dialogo con il Burgenland: «Lo sviluppo dei servizi di cura è una sfida centrale»

Pubblicato

-

In Alto Adige si lavora attualmente a diversi livelli per sviluppare i servizi di assistenza, dal miglioramento delle possibilità di formazione all’aggiornamento della retribuzione delle professioni sociali – per il rinnovo del contratto collettivo la Giunta provinciale ha appena messo a disposizione 50 milioni di euro – fino a un ulteriore sviluppo del sostegno all’assistenza a domicilio.

A questo proposto l’assessora alle politiche sociali, Waltraud Deeg, si è recentemente informata rispetto ad una best-practice introdotta dal Land austriaco del Burgenland.

Nel campo del sostegno dei familiari che assistono e curano persone non autosufficienti, il Land austriaco sta seguendo da qualche anno una nuova strada: coloro che assistono un proprio familiare bisognoso di cura possono richiedere di essere assunti da una società controllata dal Land e ricevono uno stipendio lordo minimo mensile di 1.700 euro.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il rapporto di lavoro cresce in base alla gravità delle esigenze assistenziali e garantisce anche la copertura previdenziale. Una parte della spesa viene coperta con l’assegno di cura e il reddito della persona non autosufficiente, il resto con un contributo del Land. “E’ un modello che stiamo seguendo molto attentamente e che vorremmo valutare al fine di una possibile introduzione in Alto Adige”, riassume l’assessora agli affari sociali Waltraud Deeg dopo un incontro online con l’omologo del Burgenland Leonhard Schneemann. Perché la garanzia dei servizi di cura e della loro qualità è un impegno importante, che richiede nuovi approcci.

Il 12 maggio Giornata internazionale della cura e dell’infermiere

In tutto il mondo sono 28 milioni le persone impegnate professionalmente nei servizi di cura. A queste si aggiungono tantissime persone che assistono i loro familiari in modo informale. Dal 1965, ogni anno il 12 maggio viene celebrata la Giornata mondiale dell’infermiere, proclamata dall’International Council of Nurses (ICN) nel giorno della nascita di Florence Nightingale, fondatrice dell’assistenza infermieristica moderna.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La grande importanza del personale di assistenza e di cura non ci è nota solo adesso, dopo la pandemia. Bisogna continuare a lavorare sul potenziamento dei diversi profili professionali per affrontare le sfide di oggi e di domani nel campo dell’assistenza. In più, è importante ampliare il sostegno ai familiari che prestano assistenza, perché si tratta di un’integrazione fondamentale al sistema pubblico di assistenza”, sottolinea ancora l’assessore provinciale alle politiche sociali ed agli anziani Waltraud Deeg.

Il modello del Burgenland: un posto di lavoro per i familiari che assistono

L’assessore agli affari sociali del Burgenland, Leonhard Schneemann, ha spiegato all’omologa altoatesina Waltraud Deeg che nel Land austriaco è stato sviluppato un modello di occupazione per l’assistenza domiciliare che offre maggiori garanzie ai familiari che s’impegnano in questo campo. Questi vengono assunti da una società del Land con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, hanno una copertura sociale e pensionistica e ricevono uno stipendio minimo di 1700 euro.

A questo scopo, i familiari che prestano assistenza devono ricevere una formazione di base offerta sempre dal Land. Il modello è stato accolto con favore dalla cittadinanza, negli ultimi due anni sono stati stipulati 320 contratti di lavoro, informa Schneemann.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Siccome le esigenze di assistenza e cura in Burgenland e Alto Adige sono analoghe, l’intenzione è quella di seguire gli esiti del modello del Burgenland e valutare le condizioni, anche giuridiche, per una sua introduzione in Alto Adige: “I risultati della valutazione che sta svolgendo il Burgenland sono attesi per l’autunno. In ogni caso continueremo a seguire questa best-practice, recentemente estesa anche ai genitori affidatari”.    

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Alto Adige4 settimane fa

Ancora un altro grande incendio boschivo in Alto Adige: oltre 150 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni

Bolzano4 settimane fa

Malasanità: l’azienda sanitaria condannata a risarcire un milione di euro

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Alto Adige2 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Alto Adige3 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Val Pusteria2 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Alto Adige2 settimane fa

Maltempo in Alto Adige, smottamenti, allagamenti e frane: oltre 100 gli interventi dei Vigili del Fuoco

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Sport3 settimane fa

F.C. Südtirol saluta Alessandro Malomo che torna in Serie C con il Foggia

Alto Adige4 settimane fa

Perde il controllo del trattore e finisce nel torrente: morto un contadino in Valle Aurina

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: attenzione ai finanziamenti e alle offerte delle carte revolving, numerosi i casi di decreti ingiuntivi nei confronti dei consumatori

Alto Adige2 settimane fa

La giungla dei bonus: sono 35 e vanno richiesti entro la fine del 2022

Società3 settimane fa

Top 5: ecco le caratteristiche dei migliori casinò online italiani

Archivi

Categorie

di tendenza