Connect with us

Economia e Finanza

Legge di bilancio 2021 sotto il segno della crisi del coronavirus

Pubblicato

-

La Giunta provinciale ha avviato ieri (27 ottobre) il processo di approvazione del Bilancio di previsione 2021-23, cogliendo l’occasione per analizzare la situazione attuale, le esigenze economiche e le risorse disponibili. Come comunicato dal presidente della Provincia Arno Komaptscher nel corso della conferenza stampa a margine della seduta, “la situazione dalla quale partiamo è oggi, a causa della crisi del coronavirus, particolarmente complessa“.

Il 2020 è stato un anno eccezionale con un bilancio di oltre 6,2 miliardi di euro, ma che ha anche fatto segnare spese eccezionali dovute alle misure per far fronte alla pandemia.

Come già nel 2020, anche nel 2021 dovremo fare i conti con minori entrate e maggiori spese” ha spiegato il presidente della Provincia. Poiché la parte del leone delle entrate è costituita da tributi, il bilancio dipende direttamente dall’andamento dell’economia. Esiste un accordo con lo Stato che garantisce la corresponsione di una parte delle entrate medie degli anni fra il 2017 e il 2019, ma la somma sarà comunque inferiore rispetto alle risorse necessarie.

Pubblicità
Pubblicità

Il prossimo anno non potremo contare su un bilancio record così come è stato per il 2020” ha detto il presidente Kompatscher. Il bilancio 2021 ammonta infatti a circa 6 miliardi. Si tratta di una cifra però indicativa allo stato attuale dell’arte, dal momento che ad oggi la differenza fra esigenze di spesa incrementate e risorse disponibili ammonta ad alcune centinaia di milioni di euro.

Nella seduta odierna abbiamo valutato le possibilità a disposizione per raggiungere un equilibrio” ha detto Kompatscher, enumerando i fattori che determineranno la decisione finale: “Quali spese vanno comunque confermate al 100% per continuare a garantire i servizi essenziali? Quali uscite invece possiamo spostare in avanti o modificare e a quali invece possiamo pensare di rinunciare?“.

Il disegno di legge sarà ora sottoposto al vaglio del Consiglio provinciale. Si tratta di un mero passaggio formale, spiega il presidente Kompatscher: “L’assegnazione definitiva delle risorse avverrà nelle prossime settimane. Sarà un compito impegnativo ma ci lavoreremo intensamente” ha concluso.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza