Connect with us

Merano

Merano: nuove disposizioni per tutelare gli alberi

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Nella sua più recente seduta il Consiglio comunale ha approvato alcune modifiche al regolamento edilizio comunale mirate alla salvaguardia del patrimonio arboreo cittadino.

L’ente pubblico e i privati devono impegnarsi insieme a mantenere sano il patrimonio verde della città e a garantire la qualità di vita dell’ambiente urbano. Le nuove disposizioni varate dal Consiglio comunale contribuiranno ad assicurare il futuro dei polmoni verdi meranesi: nei casi di violazione di tali norme tutti i proventi derivanti dalla riscossione delle relative sanzioni amministrative verranno investiti esclusivamente per mettere a dimora altre piante nel territorio comunale“, ha spiegato l’assessora Gabriela Strohmer.

Piantumazioni sostitutive

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per garantire l’osservanza delle disposizioni in merito alle piantumazioni sostituve, nell’autorizzazione all’abbattimento di un albero viene specificato il termine temporale entro il quale tale piantumazione deve essere effettuata. Se la scadenza non viene rispettata, scatta una multa di 3.000 euro, che si riduce a un terzo se la somma viene pagata entro 60 giorni. In caso di ulteriore inadempienza, viene elevata una nuova sanzione“, ha precisato la direttrice della Giardineria comunale Anni Schwarz.

Abbattimento di alberi

Un’altra novità riguarda l’abbattimento degli alberi. Alla richiesta in tal senso, che va presentata alla Giardineria comunale, deve essere allegata una perizia sullo stato di salute della pianta.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Tale perizia deve essere redatta da una persona esperta e abilitata sulla base del metodo VTA (Visual Tree assessment) o di un metodo altrettanto valido. La Giardineria comunale si limiterà a esaminare e a valutare la perizia e a eseguire controlli a campione sul posto, specialmente quando si tratta di alberi particolarmente pregiati.

Lavori di scavo

Già all’inizio dello scorso anno il Consiglio comunale aveva approvato una modifica del regolamento edilizio proposta dall’assessora Madeleine Rohrer per tutelare Merano città-giardino e migliorare in futuro le sue qualità paesaggistiche ed ecologiche.

Con tale modifica – ha spiegato l’assessora Rohrer – è stato introdotto l’obbligo di predisporre un piano del verde per progetti di edificazione di aree a partire da 2.500 metri quadri. Ciò significa che, nel caso di completa demoricostruzione di un edificio, alla Commissione edilizia deve essere presentato anche un piano che indichi come si intendono distribuire e allestire le aree verdi. I criteri da rispettare sono quattro e vengono verificati dalla Giardineria comunale, la quale dovrà esprimere un parere in merito“.

L’obiettivo è quello di evitare, ad esempio, che una preziosa area verde venga frazionata attorno allo stabile in superfici di modeste dimensioni e di incentivare la creazione, grazie anche alla consulenza della Giardineria, di aree verdi più ampie e connesse fra loro.

Gli alberi e le piante selezionate devono essere adeguati al sito specifico ed essere abbinati tra loro in modo corretto tenendo conto anche delle particolarità botaniche del quartiere. Nuove superfici verdi e nuove alberature devono porsi il più possibile in continuità con le aree verdi e le zone alberate contigue.

Infine, la progettazione di superfici verdi in prossimità di acque superficiali o di corridoi ecologici devono accrescere le potenzialità ambientali del luogo.

Ora, con le più recenti modifiche, è stato definito anche un nuovo modus operandi per i grandi cantieri, con particolare riguardo agli interventi per la posa di infrastrutture sotterranee lungo le strade cittadine.

L’efficacia delle nuove prescrizioni erano state verificate sul campo in occasione di due progetti pilota.

Adesso è obbligatorio, in caso di lavori di scavo che interessino più di dieci alberi, coinvolgere in via preventiva la Giardineria comunale in modo tale che venga individuato un tracciato in grado di preservare il più possibile gli apparati radicali delle piante interessate dai lavori.

Inoltre i futuri bandi di gara verranno integrati con le prescrizioni per la tutela degli alberi definite, nel corso dei due sopracitati progetti, in stretta collaborazione con i progettisti e i committenti.

Infine è previsto che i lavori di scavo debbano essere seguiti e coordinati anche da un esperto specializzato nella tutela delle radici degli alberi.

NEWSLETTER

Arte e Cultura11 ore fa

Novemila opere d’arte e svariati palazzi storici: ecco il patrimonio Inps

Laives12 ore fa

Estate più sicura grazie ai Carabinieri. A Laives l’incontro con il sindaco reggente Seppi

Bolzano12 ore fa

Violenta rissa dopo le lezioni. Denunciati 5 allievi di una scuola media di Bolzano e uno è finito all’ospedale

Bolzano12 ore fa

Ruba all’Eurospin e minaccia un dipendente: revocato il permesso di soggiorno

Sport13 ore fa

FC Südtirol Women: 10 e lode contro il Chieti

Sport1 giorno fa

I biancorossi della primavera 2 vincono in rimonta a Brescia

Eventi1 giorno fa

Dal Giro d’Italia al Südtirol Sellaronda HERO: i grandi eventi della Val Gardena in bicicletta

Alto Adige1 giorno fa

Il vertice della Federazione Ambientalisti dal vescovo Ivo Muser

Alto Adige2 giorni fa

CNA Day celebra i mestieri e l’innovazione in piazza Matteotti

Alto Adige3 giorni fa

Donna olandese muore sull’a22, tra Egna e Bolzano Sud: nell’incidente altri tre feriti

Bolzano3 giorni fa

Straniero irregolare sorpreso a Bolzano, intervento dei Carabinieri in supporto agli uomini di “Strade Sicure”

Bolzano3 giorni fa

Chiusura temporanea per il bar “Mon Amour” a Bolzano, problemi di sicurezza e ordine pubblico

Bolzano3 giorni fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Sport3 giorni fa

Per l’FC Südtirol è un congedo senza punti con il Palermo

Laives3 giorni fa

Fogli di via, decreti espulsione, ordini di allontanamento, avvisi orali: controlli straordinari a Laives

Oltradige e Bassa Atesina7 giorni fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport1 settimana fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi6 giorni fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Bolzano4 settimane fa

Documenti di soggiorno falsi, arriva il foglio di via per due marocchini

Bolzano4 settimane fa

Due nuove sentenze (ora sette in totale) contro Volksbank: “vendita ingannevole di azioni”

Val Pusteria4 settimane fa

Brunico, arrestato un 20enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sequestrati 200 grammi di droga per 344 dosi di cocaina e 1363 dosi di hashish

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

È tempo di sicurezza stradale per i “centauri” che transiteranno in Bassa Atesina e sui passi montani

Eventi6 giorni fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Merano4 settimane fa

Psoriasi, a Merano l’ambulatorio specializzato nella diagnosi e nella cura. Fra Trentino e Alto Adige ne soffrono oltre 32 mila persone

Alto Adige3 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Sport4 settimane fa

Il Tour of the Alps è partito da Egna per a 47esima edizione

Benessere e Salute4 settimane fa

Consegnato l’ambulatorio mobile alla Lilt

Italia ed estero4 settimane fa

La donna mussulmana? “Nel pollaio” ma non se ne parla

Trentino7 giorni fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Val Pusteria4 settimane fa

Carabinieri di Dobbiaco nelle scuole della Val Pusteria per la cultura della legalità

Archivi

Categorie

più letti