Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Merano: vere aree verdi anziché tappeti d’erba

Pubblicato

-

Di recente la Giunta comunale ha modificato alcune norme di attuazione del Piano urbanistico comunale che riguardano l’allestimento del verde nelle zone produttive e il trasferimento di cubature.

Tutte le aree verdi di Merano in futuro dovranno sorgere su uno strato di terra di almeno 60 centimetri. Lo ha deciso l’altro giorno la Giunta comunale modificando una specifica norma di attuazione del Puc che contemplava finora tale prescrizione solo per le zone residenziali.

Tale obbligo viene ora esteso anche ad altre aree urbane, ad esempio alle zone produttive. Merano è una città-giardino e quindi le aree verdi devono permettere lo sviluppo effettivo della flora“, ha fatto osservare l’assessora all’urbanistica e all’ambiente Madeleine Rohrer.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Spesso, nelle zone non residenziali, i costruttori o i proprietari di terreni hanno ottemperato a quest’obbligo impiantando ad esempio semplici tappeti erbosi sui quali le piante non possono crescere.

Un’altra importante modifica delle norme di attuazione adottata dall’esecutivo riguarda il trasferimento di cubatura, che non potrà più essere spostata a piacimento da una zona all’altra della città perché, permanendo questa possibilità, il Piano urbanistico, in quanto strumento di pianificazione delle diverse zone urbane e dei suoi edifici, verrebbe contraddetto nelle sue finalità previsionali.

In base alla nuova norma potranno essere trasferiti i metri cubi che equivalgono al 5% della cubatura del lotto ricevente, entro il massimo di 100 metri cubi. Una misura sufficiente, e tollerabile, per piccoli interventi come la chiusura di piccoli spazi aperti e modestissimi ampliamenti“, ha sottolineato Nicola de Bertoldi, responsabile del Servizio urbanistica.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Si tratta di un provvedimento necessario per evitare che il trasferimento di cubatura si trasformi, da istituto utile per la soluzione di piccoli esigenze contingenti, a meccanismo speculativo.

Infine è stato eliminato un passaggio delle norme di attuazione in passato origine di controversie. È stata infatti cancellata la norma che limitava la superficie massima dei chioschi nel verde pubblico a 10 metri quadrati, in quanto la materia specifica è meglio e più dettagliatamente disciplinata dal regolamento sull’occupazione del suolo pubblico approvato dal Consiglio comunale.

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Alto Adige4 settimane fa

Ancora un altro grande incendio boschivo in Alto Adige: oltre 150 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Alto Adige2 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Alto Adige3 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Val Pusteria2 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Alto Adige2 settimane fa

Maltempo in Alto Adige, smottamenti, allagamenti e frane: oltre 100 gli interventi dei Vigili del Fuoco

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Sport3 settimane fa

F.C. Südtirol saluta Alessandro Malomo che torna in Serie C con il Foggia

Alto Adige4 settimane fa

Perde il controllo del trattore e finisce nel torrente: morto un contadino in Valle Aurina

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: attenzione ai finanziamenti e alle offerte delle carte revolving, numerosi i casi di decreti ingiuntivi nei confronti dei consumatori

Alto Adige2 settimane fa

La giungla dei bonus: sono 35 e vanno richiesti entro la fine del 2022

Società3 settimane fa

Top 5: ecco le caratteristiche dei migliori casinò online italiani

Alto Adige4 settimane fa

Codici: dalla truffa alla contraffazione, attenzione agli acquisti di pellet

Archivi

Categorie

di tendenza