Connect with us

Merano

Mobilità Merano: primo pacchetto di misure per la ripartenza

Pubblicato

-

La sicurezza innanzitutto: per poter garantire il distanziamento anche nella fase di ripartenza dopo la crisi Coronavirus verranno adottati provvedimenti mirati per la circolazione dei pedoni e dei ciclisti.

Poiché il contagio con il Coronavirus avviene prevalentemente tramite le goccioline di saliva trasmesse per via aerea, il rispetto delle distanze di sicurezza rappresenta la precauzione più importante per evitare un ulteriore diffusione dell’infezione.

Nella sua più recente seduta l’amministrazione comunale ha varato un primo pacchetto di misure per garantire a tutta la cittadinanza una mobilità sicura.

A Merano purtroppo ci sono ancora molti marciapiedi troppo stretti perché possano essere rispettate le distanze di sicurezza. Anche la rete ciclabile presenta alcuni punti critici. Sono quindi necessari provvedimenti che consentano alle persone che si postano a piedi o sui mezzi e pedali di rimanere alla giusta distanza fra loro“, ha spiegato il sindaco Paul Rösch.

Abbiamo approvato una serie di misure temporanee. Non costituiscono certo una rivoluzione, ma fanno riferimento al Piano urbano del traffico e danno provvisoria attuazione a progetti che sono in fase di pianificazione, come ad esempio la realizzazione della nuova pista ciclabile in via IV Novembre“.

Merano segue l’esempio di numerose altre città italiane ed europee, fra queste anche Milano e Vienna.

Molte città hanno creato temporaneamente più spazio per i pedoni e i ciclisti, anche alla luce del fatto che la capacità del trasporto pubblico è al momento limitata dalle norme di sicurezza. Se per muoversi in città tutti utilizzano la propria vettura, perché lo ritengono il mezzo più sicuro, il caos è programmato. Ciò vale anche per Merano“, ha fatto notare l’assessora alla mobilità Madeleine Rohrer.

“E comunque, anche in tempo di Coronavirus, andare a piedi o in bici contribuisce a rafforzare il sistema immunitario“.

Provvedimenti per i pedoni

Nei diversi quartieri le strade percorse dai pedoni devono essere più sicure, perché rappresentano tracciati pedonali preferiti o collegamenti più brevi con il centro“, ha precisato Rohrer.

Via Schiller diventa strada residenziale: via Schiller è il collegamento pedonale più diretto tra il rione Wolkenstein e il centro, ma l’attuale marciapiede è troppo stretto perché possano incrociarsi due persone.

Perciò tutti i posti auto verranno riservati ai residenti e agli abbonati bluepark e traslati sul marciapiede.

La corsia di marcia sarà invece a disposizione di automobilisti, pedoni e ciclisti. La via verrà classificata come strada residenziale, in tal modo saranno i pedoni ad avere la precedenza.

Tratti di via Fornaio e via dei Prati diventano strade residenziali: alla stregua di via Schiller anche lungo questi importanti collegamenti pedonali fra il rione San Vigilio e Maia Bassa chi si muove a piedi potrà utilizzare la carreggiata, ma il transito sarà consentito a tutti gli utenti della strada.

Senso unico in via Hagen (tratto via Remp e via Caterina): via Hagen viene utilizzata come percorso pedonale e tratto ciclabile alternativo (al posto di via Roma) da quanti si dirigono in centro, ma la strada è piuttosto stretta.

Una parte dei residenti richiede già da diverso tempo un calmieramento del traffico.

Via 24 Maggio diventa strada residenziale: il progetto per la risistemazione di via 24 Maggio è già stato approvato; L’amministrazione comunale deve ora reperire i mezzi finanziari necessari per avviare i lavori.

Nel frattempo è previsto un adeguamento provvisorio in modo che la strada possa già essere usata come “passeggiata“.

Provvedimenti per la mobilità ciclistica

Pista ciclabile in via Alpini fra piazza Mazzini e via Pendl: attualmente le due piste ciclabili che si snodano sui due lati opposti di via Alpini arrivano solo fino a via Monastero.

Ora verranno unite su un lato della via e prolungate fino a via Pendl, così da realizzare un collegamento più rapido per coloro che provengono da via Lido o dalla stazione diretti verso Porta Venosta o via Alfieri.

Istituzione di una ZTL in alcuni tratti di via Huber: l’asse ciclabile centrale di via Leopardi verrà protratta così anche oltre la passerella Martin Lutero.

Via Huber, in alcuni suoi tratti, è classificata come zona scolastica e quindi, nelle ore di entrata e uscita da scuola, è off limits per le auto.

I posti auto lì disponibili verranno riservati ai residenti, con un conseguente alleggerimento del traffico.

Creazione di una pista ciclabile provvisoria in via IV Novembre: il progetto per la realizzazione della nuova pista ciclabile, che sarà il prolungamento della pista ciclabile di Lagundo fino alla stazione, verrà attuato con elementi provvisori.

I lavori per la realizzazione definitiva di questa infrastruttura dovrebbero essere effettuati nel 2021.

Tutti i provvedimenti suddetti verranno attuati, in via provvisoria, nelle prossime settimane. L’amministrazione comunale intende monitorare attentamente gli effetti di tali misure e invita cittadine e cittadini a inviare suggerimento e osservazioni e al Servizio mobilità del Comune (rene.rinner@comune.merano.bz.it).

NEWSLETTER

Archivi

  • Banca per la Ricostruzione e lo Sviluppo: un’opportunità per le imprese italiane
    L’Istituto offre interessanti opportunità anche per le imprese italiane, permettendo di ossigenare molti bilanci aziendali. La BERS, la Banca per la Ricostruzione e lo Sviluppo è un’ente ancora poco conosciuto soprattutto in Italia anche se... The post Banca per la Ricostruzione e lo Sviluppo: un’opportunità per le imprese italiane appeared first on Benessere Economico.
  • Il Regno Unito tutela le aziende assicurate: le polizze pagano danni per interruzione attività
    Dopo numerose controversie legali, nel Regno Unito saranno circa 370 mila le aziende che, avendo stipulato un’assicurazione potrebbero ricevere rimborso per l’interruzione di attività. In tutta Europa, i provvedimenti emanati per il contenimento della pandemia... The post Il Regno Unito tutela le aziende assicurate: le polizze pagano danni per interruzione attività appeared first on Benessere […]
  • “Nuove imprese a tasso zero”: agevolazioni e contributi a donne e giovani
    Il Ministero dello Sviluppo Economico sosterrà giovani e donne che vogliono avviare nuove imprese, attraverso finanziamenti agevolati a tasso zero. Recentemente è stata pubblicata la circolare dello stesso Ministero che definisce i termini e le... The post “Nuove imprese a tasso zero”: agevolazioni e contributi a donne e giovani appeared first on Benessere Economico.
  • Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale
    La recente situazione pandemica sta avendo un impatto travolgente sui mercati e sull’economia generale, mettendo in discussione il ruolo stesso dell’azienda che dovrà necessariamente evolversi per assecondare nuove variabili. L’attuale situazione economica: In questo contesto,... The post Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale appeared first on Benessere Economico.
  • WORKATION – Lavoro vista mare o monti
    Il nuovo trend che interessa anche gli operatori del ricettivo Mare, montagne, lago, acqua, natura. Chi non sogna di lavorare stando in vacanza? Pensate ad una riunione vista Dolomiti, ad una pausa pranzo in un... The post WORKATION – Lavoro vista mare o monti appeared first on Benessere Economico.
  • I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro
    Che i soldi non facciano la felicità è probabilmente vero, ma è altrettanto inconfutabile che siano un potente rilassante. Nel nostro mondo dominato dalla cultura capitalistica, il denaro è diventato una pietra angolare della struttura... The post I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro appeared first on Benessere […]
  • Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo
    Le registrazioni nei corridoi, i box per le somministrazioni nelle sale riunioni: il protocollo firmato al Ministero del Lavoro da Confidustria e organizzazioni sindacali declina le possibilità del vaccino sui luoghi di lavoro. Il documento... The post Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona
    Anche per quest’anno è stato confermato il bonus cultura di 500 euro per tutti i neo 18enni nati nel 2002, ed erogato dallo Stato per l’acquisto di musica, corsi online, libri ed altre attività culturali.... The post Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica”
    Il Fondo Monetario Internazionale propone la sua ricetta per aiutare i Paesi da uscire dalla crisi economica, suggerendo una tassa di solidarietà per finanziare le spese e i sostegni necessari a combattere la crisi. All’interno... The post FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica” appeared first on Benessere Economico.
  • Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi
    Il nostro ordinamento consente di sfruttare il periodo universitario attraverso il riscatto di laurea che prevede di riscattare i contributi dei corsi a fini pensionistici. Nonostante questa possibilità esista da molti anni con costi particolarmente... The post Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza