Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Muser e il tempo di Quaresima: il coraggio di saper rinunciare

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità


Il coraggio di rinunciare” è il titolo-esortazione della lettera pastorale scritta dal vescovo Ivo Muser per la Quaresima 2023. “La rinuncia è solitamente equiparata alla perdita. La Quaresima è un contrappunto: la rinuncia non è debolezza, ma forza e guadagno”, scrive monsignor Muser, che riflette su alcuni atteggiamenti a cui oggi il singolo e la comunità dovrebbero rinunciare.

Il tempo di Quaresima si è aperto oggi (22 febbraio), Mercoledì delle ceneri, con il rito di imposizione delle ceneri sul capo dei fedeli.

Celebrando in duomo a Bolzano il rito dell’imposizione delle ceneri sul capo dei fedeli, che segna l’avvio del tempo di Quaresima, il vescovo Ivo Muser ha fatto tre riflessioni. La prima: nel Mercoledì delle Ceneri “ci viene ricordata senza mezzi termini la caducità dell’uomo e di tutto ciò che è terreno. Ma i credenti oggi ricevono le ceneri nel segno della Croce, da cui ci vengono promesse speranza e vita.”

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nella seconda riflessione monsignor Muser ha ricordato chesenza la volontà di riconciliarsi, tutti i propositi quaresimali sono vani. Con chi o con cosa devo riconciliarmi concretamente nelle prossime settimane?”

Qui il vescovo ha ricordato che il 24 febbraio si compie il primo anno della guerra di aggressione all’Ucraina:Preghiamo e digiuniamo oggi in solidarietà con tutte le persone che vivono gli orrori della guerra. Chiediamo a chi ha disseminato morte e tragedie di fermare questa follia.”

Dopo una preghiera in silenzio per le vittime della guerra e per la pace, il vescovo ha offerto il terzo pensiero:Il Vangelo del Mercoledì delle Ceneri propone tre tappe: l’elemosina, la preghiera, il digiuno. Ci riportano alle tre sole realtà che non svaniscono. La preghiera ci riannoda a Dio; la carità al prossimo; il digiuno a noi stessi.”

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Lettera pastorale per la Quaresima

Il coraggio di rinunciare” è il titolo-esortazione della lettera pastorale scritta dal vescovo Ivo Muser per la Quaresima 2023. Tra le cose a cui dovremmo rinunciare il vescovo indica la critica indiscriminata:La Quaresima è quindi un invito speciale ad affrontare la verità che ci rende liberi, anche quando è dolorosa. Ma è altrettanto pericoloso parlare male di tutto.” Per questo il vescovo raccomanda:Volgiamo lo sguardo al bene e parliamone in modo consapevole; rinunciamo ad assuefarci alle critiche; non lasciamo che la riconoscenza resti solo nei nostri pensieri ma diamole voce.”

Per il vescovo è poi auspicabile la rinuncia alla sete di possesso: la Quaresima, scrive Muser, “vuole convincerci a rallentare: volere di meno affina lo sguardo per l’essenziale. Ecco perché raccomando la moderazione e la gratitudine. Chi cura un atteggiamento moderato scopre che possiamo fare a meno di molte cose. La gratitudine ci porta ad avere un rapporto più sereno e libero con noi stessi, con le persone e le cose, con Dio.”

La lettera pastorale invita a rinunciare a ridurre tutto ad evento: “Proprio la Quaresima, specifica Muser, “è un invito a reimparare e apprezzare la normalità, l’ordinario e il quotidiano – e ad uscire da una cultura del clamore!”

A un anno dall’aggressione all’Ucraina, il vescovo esorta a rinunciare alla violenza dei pensieri, delle parole, delle azioni:Vi invito a pregare in questa Quaresima per la conversione di coloro che conducono questa e tutte le guerre. Preghiamo invocando pensieri, parole e segni di riconciliazione.L’invito a tutti è a farsi strumento di pace: nella cerchia familiare, nell’ambiente di lavoro, nella comunità parrocchiale e nella società.

Saper rinunciare è quindi una grande conquista perchéla rinuncia è forza interiore e opportunità, è decisione. Rinunciare non vuol dire negare la vita, ma promuoverla”, così Muser, che però chiude la lettera conuna cosa a cui non dovremmo rinunciare: alla speranza, dono pasquale. Abbiamo bisogno della Chiesa, di credenti che non smettano di annunciare una grande speranza: Gesù, il Crocifisso, vive! La morte non ha l’ultima parola; la nostra vita non finisce nella tomba; la persona ha dignità e futuro.”

Il testo della lettera pastorale al link www.bz-bx.net/it/letteraquaresima2023

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti