Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Valle Isarco

Muser visita l’ospedale di Vipiteno: vicini a chi è fragile

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Garantire la rete della vicinanza umana e un grande rispetto verso chi vive le fragilità: questi gli inviti del vescovo Ivo Muser durante la visita compiuta ieri(17 febbraio) all’Ospedale di Vipiteno. Muser ha incontrato i pazienti e ringraziato personale sanitario e familiari dei malati per il loro servizio impagabile.

A febbraio si celebra la Giornata mondiale del malato e ogni anno il vescovo Ivo Muser fa visita ad un ospedale dell’Alto Adige. Ieri pomeriggio si è recato all’ospedale di Vipiteno per incontrare i pazienti, i familiari e il personale sanitario. Il vescovo – accolto dalla direzione sanitaria del comprensorio e dalle assistenti spirituali dell’ospedale, Maria Rubatscher e Sonja Planatscher – ha visitato i pazienti nei reparti di neuroriabilitazione, medicina e chirurgia/ortopedia.

Nella successiva celebrazione liturgica nella cappella dell’ospedale monsignor Muser ha ricordato chel’umanità della società si misura da come si prende cura dei suoi membri deboli, sofferenti, bisognosi e malati. È importante ascoltare e stabilire un contatto diretto e personale con loro. Servono empatia, attenzione e servizio.”

In tal senso il vescovo ha osservato che “la pandemia ci ha resi consapevoli della nostra vulnerabilità, fragilità e mortalità. La posta in gioco si è vista nel difficile momento del lockdown, senza la vicinanza fisica. Il Covid ci ha mostrato cosa succede quando nella malattia e nel dolore perdiamo la rete della vicinanza umana.”

Per questo il vescovo ha ribadito cheabbiamo bisogno di persone che non temono il contatto con il prossimo, che sanno posare le loro mani sui malati e sui sofferenti, sugli anziani e sui morenti, che sanno trasmettere loro vicinanza umana. Persone che difendono sempre la dignità e il valore di chi sta male, nonostante la sua debolezza e fragilità.” Da qui il profondo grazie del vescovo “a tutti coloro che si prendono cura, assistono e aiutano gli ammalati negli ospedali e le persone nelle diverse strutture, nelle case di riposo e a domicilio. Il vostro servizio è una testimonianza indispensabile.”

La Giornata mondiale del malato, ha aggiunto Muser, “offre ogni anno nuovo slancio per contribuire alla diffusione di una cultura rispettosa della vita; un rinnovato impulso a lottare per il rispetto dell’integralità e della dignità delle persone, anche attraverso un corretto approccio alle questioni bioetiche, alla tutela dei più deboli e alla cura dell’ambiente.” Dal vescovo l’invito finale “a mantenere un grande rispetto verso ogni ammalato e a vivere le nostre fragilità, le nostre ferite e le nostre malattie con lo sguardo rivolto a Colui che in ogni situazione della nostra vita ci dona coraggio, speranza, sollievo e misericordia.”

Il difficile periodo della pandemia è stato ricordato anche dalle assistenti spirituali dell’ospedale di Vipiteno: “I pazienti hanno spesso dovuto fare a meno delle visite di familiari e amici, una rinuncia che ha lasciato il segno. Per questo oggi la visita ai propri cari è ancora più apprezzata”, ha detto Sonja Planatscher. La sua collega Maria Rubatscher ha aggiunto:Stare accanto ai malati, incoraggiarli e accompagnarli nella preghiera era ed è un’importante opera di misericordia.”

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano2 settimane fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino4 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige3 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Trentino4 settimane fa

Orso insegue due ragazzi in Val di Sole

Bolzano4 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Economia e Finanza4 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica4 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Laives4 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Società2 settimane fa

Edilizia abitativa agevolata: approvato il nuovo programma di interventi

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

Sport4 settimane fa

Sesto Pusteria in festa per il trionfo di Jannik Sinner nel suo primo Slam

Politica3 settimane fa

Arno Kompatscher esclude il doppio ruolo di presidente e segretario della Svp

Merano3 settimane fa

La tragedia al San Rossore: il fantino Dominik Pastuszka perde la vita dopo una caduta

Archivi

Categorie

più letti