Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Ospedale San Maurizio, intasca tangenti: a processo per corruzione ex direttore edilizia Facchini

Pubblicato

-

La Procura di Bolzano ha chiesto il rinvio a giudizio per Marco Facchini, ex direttore dell’ufficio edilizia dell’ospedale San Maurizio. L’accusa è di corruzione.

Secondo il pm Igor Secco Facchini avrebbe intascato tangenti per l’affidamento di ben 125 appalti di lavori edili e di manutenzione il cui valore si attesta al di sotto di 40mila euro: si tratta di lavori detti anche “sotto soglia”, e dunque sottoposti a procedure meno vincolanti o a evidenza pubblica.

Ad incastrarlo i filmati della Guardia di Finanza che proverebbero il reato (il video in allegato).

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dal dicembre 2015 all’ottobre 2017, a lui competeva la gestione, predisposizione e affidamento delle procedure d’appalto relative ai lavori edili e manutentivi del comprensorio sanitario bolzanino. In tale veste, il direttore, oltre che ricoprire il ruolo di “responsabile unico del procedimento” (Rup), rivestiva anche la qualifica di pubblico ufficiale.

A marzo del 2018 per Facchini erano scattati gli arresti domiciliari in seguito a delle indagini partite l’anno prima, ma erano stati revocati il mese successivo.

Oggi Facchini, che era stato licenziato dall’Azienda sanitaria, risulta ancora in attesa della decisione del giudice del lavoro per la richiesta di reintegro: il geometra comparirà davanti al giudice dell’udienza preliminare il prossimo 12 giugno, difeso dagli avvocati Giancarlo Massari ed Alessandro Melchionda.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

E sarebbero ben otto i titolari di aziende che secondo l’accusa avrebbero beneficiato dei favori del funzionario, facendosi affidare lavori in maniera pilotata e condizionata da rapporti amicali. Anche per loro è stato quindi chiesto il rinvio a giudizio.

Diverse ditte sarebbero poi state reclutate da Facchini per lavori di ristrutturazione edilizia su immobili propri e quindi a titolo personale.

Come corrispettivo a fronte dei favori, il direttore reggente avrebbe infatti ricevuto per sé vantaggi consistenti, tra l’altro, in denaro, lavori di tinteggiatura, lavori di pulizia in immobili, lavori di falegnameria, trasporto mobili, buoni carburante, pagamento di riparazioni meccaniche e altri personalismi.

Inoltre, con riguardo al titolare di una stessa impresa, il direttore reggente avrebbe violato anche il “principio di rotazione” previsto dal “Codice dei contratti pubblici”, favorendo in più occasioni il medesimo imprenditore locale.

In altre circostanze, il direttore avrebbe consentito, ad alcune imprese aggiudicatarie, l’emissione di fatture con importi maggiorati, supportate dalla predisposizione di “rapportini di lavoro” contenenti dati non veritieri con riguardo all’esecuzione delle prestazioni.

Per tutti l’accusa in concorso rimane quella di turbativa d’asta e corruzione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano3 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone3 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Politica14 ore fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige2 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige4 settimane fa

A gennaio arriva “Joe il film”: è il primo roadmovie al 100% altoatesino

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Bolzano4 settimane fa

Addetto alle pulizie trova una borsa con 500 euro in contanti e la riconsegna alla proprietaria

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano2 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza