Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Pas e percorsi abilitanti, Nicolini: “Riconoscimento anche per gli insegnanti precari di lingua italiana”

Pubblicato

-

La legge Omnibus, approvata venerdì scorso in Consiglio provinciale a Bolzano, contiene anche i requisiti per iscriversi il prossimo gennaio nelle graduatorie provinciali per la scuola italiana. Per la prima volta potranno accedervi gli insegnanti iscritti nelle graduatorie di istituto di Bolzano nell’a.s. 21/22 e frequentanti un percorso abilitante PAS (corsi di formazione per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento ai sensi dell’art. 12/bis del Decreto del Presidente della Repubblica n.89/1983 istituito ai sensi della norma attuativa 12bis DPR89/83).

Le molte interrogazioni e mozioni del consigliere Diego Nicolini hanno sortito un primo importantissimo effetto – affermano i rappresentanti del MoVimento 5 Stelle altoatesino – . A tal fine è attesa a giorni la delibera che definisca le modalità di iscrizione per i docenti con tre anni di servizio e in possesso di un contratto a tempo determinato nella scuola italiana a carattere statale della provincia di Bolzano, nonché la relativa modulistica. In tal modo vengono finalmente riconosciute la professionalità e l’abnegazione del personale docente precario e, al contempo, viene mitigata la disuguaglianza di trattamento della scuola italiana rispetto a quelle tedesca e ladina venutasi a creare con la mancata applicazione alla scuola italiana dell’art. 12bis“.

Persistono però ancora motivi di malcontento circa la possibilità di bandire concorsi, che secondo l’Art. 12bis della legge di attuazione sarebbero superati a favore dei percorsi abilitanti. Per le scuole tedesche e ladine, dopo i PAS del 2019, essi sono già entrati a regime e – come ha messo in luce una recente interrogazione del consigliere Nicolini – la Provincia ha addirittura stabilito di finanziarli con oltre 500.000 euro l’anno.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per la scuola italiana, invece, disconoscendo intenzionalmente l’art. 12bis e il patto di governo SVP-Lega che ne riporta il dettato, si è voluto sottoporre i docenti precari a un concorso altamente selettivo con tasse a carico del concorrente, che ha ancora una volta creato discriminazione. Un errore, questo, da parte dell’Intendenza a cui ora sarà posto rimedio con i PAS. Malgrado le mozioni e interrogazioni da noi presentate non siano mai state affrontate in modo esaustivo, anzi, siano state ripetutamente bocciate, nell’intento di negarne l’importanza, si dà atto alla Provincia della stesura della legge Omnibus e si auspica sia pubblicato al più presto il bando che inizi a dare garanzie di stabilità ai docenti ingiustamente precari. Speriamo che i PAS, fonte di discussioni che hanno contribuito soltanto ad alimentare la discriminazione sociolinguistica allontanandoci dall’ideale modello europeo di integrazione culturale, siano finalmente un capitolo chiuso“.

 “Ormai è da tempo che ci trasciniamo questo probema ma nessuno sembra ascoltarci – dice Nicolini – . Abbiamo presentato 2 interrogazioni e  1 mozione a riguardo, chiedendo alla Giunta di prendere un idoneo provvedimento per agevolare la cultura dell’integrazione sociolinguistica nel nostro territorio e all’interno dell’ambiente scolastico, luogo in cui nessuna forma di discriminazione dovrebbe esistere“.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano3 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Merano4 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza