Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Polo giudiziario, discussi i prossimi passi per la sua realizzazione

Pubblicato

-

A Bolzano è prevista la realizzazione di un Polo della Giustizia, da attuare previa la demolizione dell’edificio regionale sito in viale Duca d’Aosta 40 e con la costruzione di un nuovo immobile. A tal fine, ieri (19 ottobre) la Giunta provinciale su proposta dell’assessore all’edilizia e patrimonio, Massimo Bessone, ha affrontato il tema e definito i prossimi passi.

Gli uffici della Regione Trentino-Alto Adige e della Provincia di Bolzano con propri atti dovranno procedere al passaggio di proprietà dell’edificio dalla Regione alla Provincia di Bolzano, affinché la Provincia possa provvedere ai previsti interventi di demo-ricostruzione che dovrebbero essere completati nell’arco dei prossimi quattro anni”, ha fatto presente il presidente della Provincia Arno Kompatscher.

Quindi, per sovraintendere all’andamento complessivo del progetto ora sarà istituito un apposito gruppo di lavoro con rappresentanti della Regione Trentino-Alto Adige e della Provincia di Bolzano e la partecipazione anche di esponenti degli uffici giudiziari. Suo compito sarà quello di coordinare e monitorare le attività, rilevare le esigenze degli uffici e le problematicità connesse alla specificità dell’attività giudiziaria.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Abbiamo creato i presupposti per la stipula di un accordo per la realizzazione del Polo giudiziario che prevede che la Regione finanzi l’opera e ceda gratuitamente l’immobile alla Ripartizione Patrimonio della Provincia”, spiega l’assessore Bessone. Nel nuovo palazzo verranno trasferiti uffici giudiziari che si trovano oggi in affitto. “Oltre a garantire condizioni di lavoro ottimali per i collaboratori degli uffici giudiziari, la Provincia risparmierà 800 mila euro all’anno di affitti”, così Bessone.

Demolizione e costruzione nuova palazzina

La Ripartizione edilizia della Provincia di Bolzano aveva già predisposto uno studio di fattibilità per circa 180 postazioni lavorative, tenendo conto di una metratura standard per lavoratore, per un investimento di circa 20 milioni di euro. Ora si tratta di passare dallo studio di fattibilità alla progettazione e realizzazione dell’opera, tenendo conto delle esigenze degli uffici giudiziari, anche in relazione alle misure di distanziamento anti Covid 19 e agli strumenti tecnologici adottati durante il periodo di pandemia (ad esempio udienze da remoto), nonché all’aumento di personale da assumere a parziale riduzione delle scoperture dell’organico.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La Provincia di Bolzano dal canto suo procederà alla demolizione dell’immobile che sorge in via Duca d’Aosta 40 a Bolzano e quindi alla costruzione di un nuovo edificio secondo il progetto condiviso dal gruppo di lavoro e approvato dalla Giunta regionale.

Polo giudiziario in comodato d’uso gratuito alla Regione

Una volta completati i lavori la Provincia di Bolzano metterà a disposizione  della  Regione in comodato d’uso gratuito la nuova palazzina al fine di ospitare, se possibile, tutti gli uffici giudiziari di Bolzano, compresi quelli dei giudici di pace, attualmente siti in immobili in locazione. La Regione provvederà alla gestione dell’edificio e alla relativa manutenzione ordinaria, mentre la Provincia di Bolzano in qualità di proprietaria dello stabile si occuperà della relativa manutenzione straordinaria.

Per la realizzazione del Polo giudiziario la Regione ha già provveduto ad aumentare di 20 milioni di euro il contributo alla finanza pubblica della Provincia per il 2021. Affinché la Provincia di Bolzano potesse andare a costruire il Polo giudiziario, a fine luglio 2021 è stato approvato un apposito articolo di legge regionale che autorizza la Regione Trentino – Alto Adige a cedere, anche a titolo gratuito alle due Province, la proprietà di immobili, alla condizione che i medesimi vengano destinati a fini istituzionali.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questa soluzione garantisce, infatti, la coerenza con quanto avvenuto per tutti gli immobili statali destinati agli uffici giudiziari che sono stati trasferiti dallo Stato alle Province, che li hanno quindi messi a disposizione della Regione per gli uffici giudiziari.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero10 ore fa

Lampedusa, sei sbarchi in poche ore. Altri 130 i migranti arrivati sull’isola

Bolzano12 ore fa

Inaugurato in Passaggio Walther uno spazio temporaneo dedicato al Senatore Friedl Volgger nel 25° anniversario della sua morte

Arte e Cultura12 ore fa

Il saluto della Città di Bolzano a Ottavia Piccolo

Alto Adige12 ore fa

Ortopedico altoatesino nel consiglio direttivo della Società internazionale del ginocchio

Italia ed estero12 ore fa

Morta a 32 anni dopo il vaccino Astrazeneca: risarcimento di 77 mila euro alla famiglia

Laives13 ore fa

Distribuzione nuove tessere rifiuti a Laives, in previsione del cambio di sistema di conferimento in via Marconi e via Kennedy

Sport13 ore fa

Brixen-Virtus Bolzano: finisce 2-1 nell’ultima di campionato

Sport13 ore fa

Dustin Gazley torna a Bolzano: il 33enne ancora a caccia di punti in biancorosso

Alto Adige13 ore fa

Carabinieri e Municipale controllano i passi: multato un centauro su tre

Società13 ore fa

16 maggio 2002: venti anni fa l’omicidio di don Luis Lintner in Brasile

Alto Adige14 ore fa

Il vescovo Muser alla Festa degli Schützen: “Impegno nel progetto di pace”

Vita & Famiglia14 ore fa

Omotransfobia, Pro Vita Famiglia: “L’emergenza è fake news, no all’indottrinamento nelle scuole”

Italia ed estero14 ore fa

McDonald’s lascia definitivamente la Russia: in vendita le 850 attività chiuse a marzo

Alto Adige15 ore fa

Mobilità, il treno dell’Alto Adige premiato a Parigi. Alfreider: «Impegno per una mobilità pulita e intelligente»

Alto Adige15 ore fa

Coronavirus: 3 casi positivi da PCR e 75 test antigenici positivi

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Italia ed estero3 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Bolzano4 settimane fa

Ipertrofia Prostatica Benigna: a Bolzano i nuovi trattamenti non chirurgici

Archivi

Categorie

di tendenza