Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Premio Ottone Nigro 2022: premiato l’impegno a favore degli invalidi civili

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Il 14 luglio 2022, l’Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige) ha conferito ilPremio Ottone Nigro” a coloro che con dedizione contribuiscono a promuovere l’integrazione degli invalidi civili all’interno di una società non ancora priva di disparità e disuguaglianze. Il premio quest’anno è stato assegnato al medico Dr. Lorenz Meyer, alla Volkshochschule Südtirol (VHS) e alla Comunità Comprensoriale Val Venosta.

Il Premio Ottone Nigro viene assegnato annualmente, con un massimo di tre vincitori, a persone, organizzazioni o aziende che svolgono un encomiabile lavoro di sensibilizzazione, integrazione e inclusione per gli invalidi civili altoatesini”, spiega Thomas Aichner, presidente ANMIC Alto Adige. “I vincitori vengono determinati sulla base di specifiche indagini condotte dall’associazione nel corso dell’anno su proposta del Consiglio Direttivo dell’ANMIC Alto Adige, non a seguito di candidature spontanee. In qualità di principale gruppo d’interesse per invalidi civili e persone disabili, il nostro obiettivo è quello di fornire un modello che riesca ad ispirare anche altri ad agire in modo altrettanto esemplare.”

Si è tenuta giovedì la seconda edizione delPremio Ottone Nigro”, in occasione della quale ai vincitori sono stati conferiti un attestato ed una medaglia. Il tema centrale di quest’anno è l’integrazione sociale. Infatti, tutti e tre i vincitori, ognuno a modo proprio, contribuiscono in modo concreto a promuovere l’inclusione degli invalidi civili all’interno della società. I vincitori del premio Ottone Nigro 2022 sono: l’associazione VHS Südtirol, il medico Dr. Lorenz Meyer, e la Comunità Comprensoriale Val Venosta.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La prima medaglia è stata conferita all’associazione Volkshochschule Südtirol (VHS), per il progettoIntegrierte Volkshochschule (IVHS)” uno specifico programma di formazione volto a promuovere l’integrazione di invalidi civili e persone disabili attraverso l’apprendimento di competenze professionali, sociali e personali.

La nostra missione consiste nel fornire assistenza a tutte le persone affinché possano partecipare attivamente e in modo autonomo alla vita culturale, politica, economica e sociale. Desideriamo raggiungere le persone laddove esse riescono a sfruttare al meglio le proprie capacità, affinché queste possano plasmare la propria vita, in base alle proprie possibilità, guadagnando così autostima e gioia di vivere.” afferma Oswald Rogger, Presidente della VHS Südtirol.

Anche il Dr. Lorenz Meyer, medico di medicina generale, e membro della commissione medica per l’accertamento dell’invalidità civile, nonché collaboratore dell’ANMIC Alto Adige da diversi anni, si prodiga al fine di offrire maggiori diritti e una maggiore inclusione a tutti gli invalidi civili altoatesini.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Egli sottolinea quanto sia importante, per poter realmente aiutare il paziente, tener conto anche del contesto sociale oltre al quadro clinico. “Circa 30 anni fa, a me e ad altri medici di base è stato domandato se fossimo disposti a far parte della commissione medica per l’accertamento dell’invalidità civile. Fino ad allora, solo i medici specialisti potevano essere membri delle commissioni. Tuttavia, ritengo che un medico di base abbia un approccio diverso verso i pazienti o, in questo caso, verso i richiedenti. Non si limita a guardare il quadro clinico o la disabilità, ma osserva e conosce la famiglia e l’ambiente sociale. Pertanto, ritengo importante la decisione di coinvolgere anche i medici di base all’interno delle commissioni mediche.”

Infine, la terza medaglia è stata assegnata alla Comunità Comprensoriale Val Venosta per il suo impegno nella tutela degli interessi degli invalidi civili, nonché per i servizi volti a promuovere la piena partecipazione di tutte le persone alla vita sociale e le attività di sensibilizzazione della popolazione. “Riteniamo che i servizi di consulenza e informazione rivolti al cittadino siano di fondamentale importanza” dichiara il Presidente Dieter Pinggera.

Per migliorare la situazione di invalidi civili e persone disabili, è importante continuare a investire in una collaborazione ottimale su tutti i livelli: dalle persone colpite, ai gruppi di interesse, alle organizzazioni che forniscono servizi e supporto, agli uffici competenti a livello provinciale e ai rappresentanti politici. Inoltre, riteniamo che si debba continuare a investire in un lavoro mirato di pubbliche relazioni per sensibilizzare l’intera popolazione sul tema invalidità civile e disabilità.”

Il premio porta il nome del Cav. Ottone Nigro. Fino alla sua scomparsa nel 2003, Nigro è stato presidente dell’ANMIC Alto Adige, in qualità della quale ha lavorato per gli invalidi civili e le persone disabili dell’Alto Adige per oltre due decenni. Per i suoi meriti, Ottone Nigro ottenne due medaglie d’oro per il lavoro svolto (dall’industria automobilistica FIAT e dalla Camera di Commercio di Bolzano), ma ancor più degna di nota fu l’onorificenza come “Cavaliere del Lavoro”, destinata ai cittadini che si siano distinti per alti meriti nei settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, del turismo e dei servizi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pur coltivando l’attività professionale, Ottone Nigro ha sempre dimostrato una propensione all’aspetto sociale rappresentato le persone più bisognose sotto vari aspetti. Egli si è interessato a giovani studenti dando loro la possibilità di lavorare presso aziende locali durante l’estate, è stato parte del consiglio parrocchiale della Parrocchia S. Paolo di Bolzano e per ben 16 anni ha ricoperto la carica di Vicepresidente dell’Istituto Provinciale per l’Edilizia Agevolata.

L’Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige) è un’organizzazione di volontariato (ODV) senza scopo di lucro, riconosciuta a livello statale e provinciale rispettivamente dal 1965 e 1994. Quale unica rappresentanza legale e giuridica a favore dei mutilati e degli invalidi civili, l’ANMIC Alto Adige ne fa le veci presso uffici pubblici e aziende private, al fine di garantire una piena integrazione di queste persone nella società e nel mondo del lavoro. Con oltre 6.000 soci, l’ANMIC Alto Adige è la maggiore rappresentanza degli interessi di invalidi civili e persone disabili in Alto Adige.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano3 minuti fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Alto Adige7 minuti fa

Abitare nella terza età, simposio a Bolzano

Eventi36 minuti fa

«The In – The Out»: sabato a Salorno la sfilata che mette al centro le storie delle persone

Val Pusteria3 ore fa

Trattore in fiamme a San Lorenzo di Sebato: decisivo l’intervento dei vigili del fuoco

Bolzano4 ore fa

Bolzano, la aspetta sotto casa e tenta di violentarla: le urla mettono in fuga l’aggressore

Alto Adige4 ore fa

Nell’estate del 2022 quasi 7000 giovani, tra i 15 e i 19 anni, hanno svolto un tirocinio

Alto Adige4 ore fa

Coronavirus: un decesso,12 casi positivi da PCR e 567 test antigenici positivi

Politica5 ore fa

Proseguono gli accordi tra Stato e Provincia per attuare il trasferimento delle aree militari dismesse

Alto Adige5 ore fa

Lago di Resia, bimbo di 5 anni cade dalla bici: elitrasportato all’ospedale di Bolzano

Bolzano6 ore fa

Caso Neumair, parla l’ultimo testimone: “Laura faceva preferenze tra i figli, Benno di serie B”

Politica7 ore fa

Commissione speciale stipendi dei politici: il presidente Vettori si è dimesso

Politica20 ore fa

Suedtirol sprezzante verso Fratelli d’Italia. Urzì (FdI): risponde ormai agli ordini di Kompatscher

Alto Adige20 ore fa

In 21 Comuni dell’Alto Adige c’è carenza di alloggi

Alto Adige20 ore fa

Assegno di cura: la Giunta provinciale adegua i criteri

Alto Adige20 ore fa

Giunta provinciale: seduta suppletiva su misure contro il caro-energia

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Alto Adige4 settimane fa

Proporzionale Trentino Alto Adige, sondaggio: PD primo partito, Fratelli d’Italia sorpassa la Lega

Laives2 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Incendi in Alto Adige, convalidato l’arresto del presunto piromane: il 21 enne ha fatto scena muta

Archivi

Categorie

di tendenza