Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Invalidi civili e ciechi civili dell’Alto Adige: rendiamo l’inclusione visibile a tutti

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Scoprire nuovi posti, scegliere la giusta varietà di cereali dallo scaffale del supermercato o controllare il proprio estratto conto: difficoltà che le persone cieche ed ipovedenti devono affrontare ogni giorno. Oltre a questi ostacoli quotidiani, che possono ad esempio essere contrastati con l’aiuto di ausili tecnici, si aggiungono i falsi pregiudizi, a complicare ulteriormente la vita di molte persone disabili. L’Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige) e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI Sezione Alto Adige) presentano le attuali problematiche e le possibili soluzioni.

In Alto Adige sono quasi 46.000 le persone che, a causa di una malattia fisica, mentale o psichica, vengono riconosciute quali invalidi civili. Molti vivono con un deficit visivo, che può variare da una leggera limitazione della vista alla completa cecità. Poiché circa l’80% della percezione umana avviene attraverso la vista e le persone colpite devono cavarsela senza questo importante senso, i ciechi civili sono esposti a diverse difficoltà. Lo spettro di tali problematiche è molto ampio e va dal prendere la giusta linea dell’autobus ogni giorno, all’utilizzo di dispositivi touch-screen, al trovare ed esercitare una professione.

La maggior parte di questi ostacoli quotidiani possono essere superati grazie alla tecnologia moderna, ad esempio le funzioni di lettura e di audio. Specifiche App e funzioni di default integrate negli smartphone, come i caratteri più grandi, il contrasto elevato o l’interazione aptica tra l’utente e il dispositivo, permettono anche alle persone gravemente ipovedenti o cieche di comunicare o fare acquisti online. D’altra parte, tuttavia, la questione del lavoro sista rivelando un problema decisamente più complesso. Questo inquanto, sia gli invalidi civili in generale che gli ipovedenti e i ciechi si trovano di fronte a molti pregiudizi, come ad esempio la supposizione che essi non possano fornire le stesse prestazioni di una persona non disabile. Ciò causa un maggiore tasso di disoccupazione tra le persone appartenenti a tale categoria, spiega Thomas Aichner, Presidente ANMIC Alto Adige: “Per gli invalidi civili la probabilità di trovare un’occupazione sul mercato del lavoro è dimezzata rispetto alle persone senza handicap. Attualmente, in Alto Adige, oltre il 10% degli invalidi civili è disoccupato”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

“La ricerca dimostra che le persone disabili sono mediamente più motivate nonché più fedeli al datore di lavoro. Inoltre, essi sono spesso grandi esperti di tecnologia poiché, a causa della loro disabilità, la tecnologia gioca un ruolo essenziale nella loro vita. Spesso, sono sufficienti anche solo piccoli aggiustamenti sul posto di lavoro per permettere alle persone con una menomazione grave di contribuire al successo di un’azienda. Le aziende con molti impiegati disabili hanno, in media, più successo delle aziende che li escludono categoricamente”.

Di integrazione professionale ed uguaglianza sociale si occupa anche la Consulta per le persone con disabilità del Comune di Bolzano che, insieme all’amministrazione comunale, opera per migliorare la qualità di vita degli invalidi civili, dei ciechi e delle persone disabili.

La nostra sfera di competenza riguarda in particolare l’eliminazione delle barriere architettoniche, culturali, comunicative e tecnologiche”, riferisce Ines Mair, membro della Consulta per le persone con disabilità e membro del consiglio direttivo dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI Sezione Alto Adige). “A causa del mio deficit visivo, sono io stessa un’invalida civile riconosciuta e comprendo quindi pienamente le problematiche attuali. All’interno della Consulta vengono proposte soluzioni mirate che puntano ad abolire queste barriere. In questo modo, vorremmo garantire l’inclusione nella società di tutte le persone nonché il pieno esercizio dei propri diritti“.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Oltre a Ines Mair, attiva come comune rappresentante dell’ANMIC Alto Adige e UICI nella Consulta per le persone con disabilità, vengono rappresentati molti altri invalidi civili. Allora come oggi, i due gruppi d’interesse, riconosciuti sia a livello provinciale che statale, si battono per la piena inclusione di decine di migliaia di altoatesini.

Siamo orgogliosi che il nostro lavoro abbia un impatto positivo sulla vita degli invalidi civili altoatesini e dei minorati della vista, e rimaniamo ottimisti affinché anche le aziende riconoscano pienamente il grande potenziale di questi lavoratori”, dichiarano Aichner e Calò, riassumendo il loro sforzo comune.

NEWSLETTER

Alto Adige1 settimana fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano4 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano3 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige4 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero4 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano4 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Bolzano4 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige4 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

meteo3 giorni fa

Allerta Meteo: temporali e venti forti previsti in Alto Adige

Alto Adige3 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti