Connect with us

Bolzano

Presentata la tuta di un deportato del Lager di via Resia conservata all’Archivio Storico

Pubblicato

-

In occasione del Giorno della Memoria,  l’Archivio Storico della Città di Bolzano ha presentato alcuni materiali originali in tessuto provenienti dal Lager di Bolzano.

Si tratta di una tuta e di triangoli rossi di deportati politici, di fascette con numeri di matricola e fasce da braccio di capoblocco. Questi materiali sono il frutto di donazioni da parte di privati che, nutrendo fiducia nel progetto “Storia e memoria: il Lager di Bolzano” gestito da anni dall’Archivio Storico, desideravano fosse mantenuta viva la memoria sulla deportazione.

Per l’Archivio Storico materiali e tessuti di grande valore recentemente oggetto di delicati interventi conservativi di restauro che alla presenza del dell’Assessore alla Cultura del Comune Juri Andriollo e della responsabile dell’ Archivio Storico Carla Giacomozzi,  sono stati presentati stamane nel corso di una conferenza stampa nella sede di via Portici 30.

Pubblicità
Pubblicità

Non vi sono nomi sui materiali ma solo numeri di matricola: questo era il modo in cui nei Lager nazisti venivano “chiamati” i deportati che perdevano la loro identità nel momento esatto in cui entravano nel Lager stesso.

Materiali di grande valore e pressoché unici: scarsi sono non solo i resti architettonici del Lager di via Resia, ma anche la documentazione originale, che, in mancanza dell’archivio del campo di concentramento, proviene in massima parte dagli ex deportati stessi o dai loro familiari.

Da questo fatto deriva la necessità di provvedere ad una corretta conservazione di ciò che è stato donato alla Città di Bolzano e in particolare di questi tessuti che sono stati restaurati da Irene Tomedi. Un profondo ringraziamento è stato espresso alle famiglie Longhi, Musy, Antonioli e Caloisi, che hanno donato alla Città i materiali in esposizione all’Infopoint dell’Archivio Storico presentati come Oggetto del Mese di gennaio 2020.

Info.
La tuta, donata nel 1996 all’Archivio storico di Bolzano dall’ex deportato Alfredo Caloisi, non era mai stata sottoposta finora ad alcun tipo di trattamento. Confezionata con un tessuto resistente a ordito di lino nero e trama di cotone grigio scuro presenta un modello sartoriale molto semplice: una parte posteriore costituita da due parti unite centralmente da una cucitura verticale e due parti anteriori.

Lo stato conservativo prima dell’intervento si presentava abbastanza buono, con normali depositi di polveri accumulatisi nel tempo. Il tessuto è stato trattato con lavaggio ad immersione senza trattamento meccanico e con diversi risciacqui di acqua demineralizzata.

L’intervento ha riguardato anche accessori del vestiario dei deportati, ossia i numeri di matricola che sostituivano il loro nome e che venivano cuciti sulla divisa insieme ai triangoli di riconoscimento (il colore rosso indicava gli oppositori politici), oltre a fasce da braccio di capo blocco

L’intervento è stato affidato alla restauratrice Irene Tomedi di Bolzano, specializzata in restauro di tessili antichi, è riconosciuta a livello internazionale e tra gli altri incarichi ha lavorato per la Curia arcivescovile di Torino sulla Sacra Sindone.

Bolzano

Addio Carlo “Charlie” Penner: morto a Bolzano il cantante degli Afterwork

Pubblicato

-

E’ venuto a mancare nella giornata di ieri, dopo aver a lungo combattuto contro la malattia, il musicista bolzanino Carlo “Charlie” Penner.

Classe 1962, dipendente dell’Azienda sanitaria, Charlie aveva una grande passione per la musica che lo ha reso negli anni un personaggio conosciutissimo in città: con il gruppo degli Afterwork, di cui era il cantante, portava avanti un’intensa attività.

L’arma vincente di questo gruppo sta nelle diverse estrazioni musicali dei suoi cinque membri. I nostri strumenti si intrecciano in un sound inclassificabile, nel quale nulla è scontato e ogni cover proposta, seppur riconoscibile, diventa un pezzo inedito“, aveva dichiarato alla stampa locale anni fa.

Pubblicità
Pubblicità

Noto anche per il suo impegno alla Polisportiva Piani, Penner era malato di cancro al pancreas. Tempo fa aveva segnalato pubblicamente il disagio da lui affrontato ogni giorno per limitare gli ostacoli posti dalla burocrazia.

Nonostante la malattia che lo sottoponeva a terapie salvavita come la chemioterapia infatti, Carlo doveva lavorare e per le certificazioni del caso era costretto a lunghe ‘peregrinazioni’ tra diversi uffici.

Oggi Bolzano lo ricorda con affetto. “Sarai sempre lui palco con noi” si legge tra i tantissimi messaggi postati sul suo profilo Facebook.


Continua a leggere

Bolzano

La Polizia Municipale festeggia S.Sebastiano, patrono dei vigili urbani

Pubblicato

-

Quest’anno la cerimonia religiosa per il patrono della Polizia Municipale, S. Sebastiano, sarà celebrata anche alla presenza delle autorità cittadine, nella chiesa del Santissimo Rosario a Oltrisarco in via Claudia Augusta, lunedì 20 gennaio alle ore 11.00.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Risanamenti e ristrutturazioni: Licia Colò “forma” le PMI

Pubblicato

-

Risanamenti e ristrutturazioni: solo un business per le piccole e micro imprese o anche una nuova cultura dell’abitare e del fare impresa?”. È il titolo dell’evento organizzato da CNA Nordest, con la partecipazione della Confederazione Nazionale Artigianato per la quale sarà presente il presidente nazionale, Daniele Vaccarino, che si terrà venerdì 24 gennaio, a partire dalle ore 10 ,30 , nella Sala Sciliar del MEC (Centro Congressi della Fiera di Bolzano) in occasione di Klimahouse 2020.

La moderazione sarà curata da Licia Colò, noto volto televisivo, da sempre impegnata sulle tematiche della crescita green e della sostenibilità. Si tratta della seconda presenza consecutiva di CNA nazionale e CNA Nordest alla Klimahouse.

Già a gennaio 2019, le tre confederazioni di Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia avevano organizzato un evento sulla promozione della filiera green tra le micro, piccole e medie imprese dell’artigianato, sviluppando un programma formativo in tutto il Triveneto con la possibilità di esportare la best practice a livello nazionale grazie all a Confederazione nazionale e alla collaborazione con Fiera Bolzano e Agenzia CasaClima di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’anno il focus è spostato su un evento formativo per artigiani e piccoli imprenditori del Triveneto, ma anche per tutti gli interessati presenti in Fiera, affinché il know how del fare impresa possa coniugarsi al meglio con la nuova cultura dell’abitare , a partire dal singolo appartamento, per coinvolgere interi edifici da costruire o risanare, quartieri e centri urbani nel loro complesso.

L’artigiano – spiega Claudio Corrarati, presidente di CNA Trentino Alto Adige e portavoce di CNA Nordest – non dovrà solo eseguire lavori a regola d’arte, ma dovrà diventare consulente per proporre soluzioni che consentano di abitare bene in un contesto ecosostenibile. Affinché il concetto “ costruire bene per vivere bene ” diventi patrimonio delle micro, piccole e medi e imprese, che devono diventare protagoniste assolute della sostenibilità, abbiamo invitato Licia Colò, nei panni di presentatrice , moderatrice , curatrice delle interviste ai relatori del convegno ed essa stessa promotrice del vivere sostenibile . Proprio lei, che ha dedicato la sua carriera televisiva alla tutela dell’ambiente e allo sviluppo sostenibile, porterà alle imprese quel messaggio di cambiamento culturale e di mentalità che CNA vuole diffondere a livello nazionale”.

Il programma prevede, alle ore 10,30 l’introduzione dei Presidenti di Cna Trentino Alto Adige ( Claudio Corrarati ), Cna Veneto ( Alessandro Conte ), e Cna Friuli Venezia Giulia ( Nello Coppeto ), che illustreranno i progressi fatti nella sinergia interregionale sullo sviluppo dell’edilizia, dell’impiantistica e dei serramenti green.

Il primo relatore sarà l’ing. Ulrich Santa , direttore dell’Agenzia Casaclima , che parlerà su “Scenari presenti e futuri del modello CasaClima: dall’appartamento, alle città e al territorio”.

Seguirà la relazione dell’arch. Gianni Sarti (Energy manager di CNA Trentino Alto Adige ) sul tema “La riqualificazione delle micro, piccole e medie imprese artigiane nell’ottica della Green economy. La forza delle reti d’impresa. Il concetto dell’abitare bene“. Dopo toccherà all’ing. Francesco Marinelli , presidente di Ecoaction Veneto sul tema “Le potenzialità della rigenerazione urbana e il ruolo delle imprese. Un esempio virtuoso: la città di Pistoia”.

Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino , che traccerà , intervistato da Licia Colò, un quadro politico, normativo e fiscale sugli incentivi per le ristrutturazioni (la parziale abolizione dell’articolo 10 del decreto Crescita), sulle proposte a livello nazionale per incentivare l’ edilizia ecosostenibile e sul l’impegno della Confederazione per diffondere in tutta Italia il modello CasaClima.

Programma evento CNA Nordest Klimahouse 2020

Venerdì 24 gennaio 2020
Ore 10 – 13 Sala Sciliar del MEC (Centro Congressi Fiera) Risanamenti e ristrutturazioni: solo un business per le piccole e micro imprese o anche una nuova cultura dell’abitare e del fare impresa? Moderazione e interviste di Licia Colò.

Ore 10.00 – 10.30 Registrazione
Ore 10.30 Introduzione dei Presidenti di Cna Trentino Alto Adige ( Claudio Corrarati ), Cna Veneto ( Alessandro Conte ) e Cna Friuli Venezia Giulia ( Nello Coppeto )
Ore 10.45 Ing. Ulrich Santa (Direttore dell’Agenzia Casaclima) : “Scenari presenti e futuri del modello CasaClima: dall’appartamento, alle città e al territorio
Ore 11.10 Arch. Gianni Sarti (Energy manager) : “La riqualificazione delle micro, piccole e medie imprese artigiane nell’ottica della Green economy. La forza delle reti d’impresa. Il concetto dell’abitare bene
Ore 11.35 Ing. Francesco Marinelli (Presidente di Ecoaction) : “Le potenzialità della rigenerazione urbana e il ruolo delle imprese. Un esempio virtuoso: la città di Pistoia
Ore 12.00 Dibattito con il pubblico e gli imprenditori in sala
Ore 12.15 Conclusioni del presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino
Ore 12.45 Conclusione dell’evento

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza