Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Presentazione del libro “Allora le foibe?” Myftiu (Fdi): “Perché concesso l’uso di spazio pubblico?”

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Il 30 giugno al Museo Civico di Bolzano si è tenuto una serata di presentazione del libro di Eric Gobetti “E allora le foibe?” promosso da ANPI, ARCI, Centro Pace Comune di Bolzano, risulterebbe in collaborazione con gli assessorati alla cultura di Provincia e Comune di Bolzano, così riportava la stampa locale.
L’autore che si può senza dubbio annoverare tra i cosiddetti negazionisti o se vogliamo giustificazionisti di questa vicenda storica afferma in una sua intervista su un quotidiano locale che “Non c’è stato un disegno per cacciare quelle popolazioni”. E ancora: “Gli uccisi in quei luoghi furono davvero pochi“. Esattamente la linea dei comunisti jugoslavi poi fatta propria dal PCI, accecato dall’odio ideologico, e oggi riproposta grazie ad Anpi ed Arci in occasione della visita di Gobetti.
Tenendo conto che ormai, dopo decenni di oblio e silenzio colpevole, è storicamente accertato e ufficialmente riconosciuto che ci furono tra i 5 e 10.000 infoibati e circa 400.000 esuli. Tutto ciò è stato istituzionalizzato dal Parlamento Italiano con la legge n. 92 del 30 marzo 2004 istituendo come Giorno del Ricordo il 10 febbraio di ogni anno.
Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Tritan Myftiu, anche in rispetto della folta comunità presente in città di sopravvissuti e loro discendenti di quella triste vicenda storica, testimoni diretti dei massacri e della feroce pulizia etnica ai danni della popolazione italiana di quelle terre chiede con un’interrogazione se si ritengono gravi le affermazioni dell’autore del libro?
Se sì, quali azioni si intendano assumere a ripristino della verità storica e in riconoscimento delle lodevoli parole sempre espresse dal sindaco di Bolzano in occasione della giornata del ricordo?
Si chiede anche quanto ammontino i contributi erogati dall’ Assessorato della Cultura del Comune di Bolzano a questa iniziativa ed a quali soggetti? Perché sia stata concesso l’uso di uno spazio al Museo civico per una iniziativa di così forte impatto negazionista rispetto al tema del dramma al confine orientale?

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Food & Wine4 settimane fa

Il vino Gewürztraminer: cos’è e come abbinarlo

Alto Adige4 settimane fa

Proporzionale Trentino Alto Adige, sondaggio: PD primo partito, Fratelli d’Italia sorpassa la Lega

Laives2 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Archivi

Categorie

di tendenza