Connect with us

Alto Adige

Prima casa, 17 mesi per il contributo. Urzì: “Pandemia scusa per ogni ritardo, la Provincia rispetti i tempi del privato”

Pubblicato

-

Diciassette mesi per ottenere la liquidazione del contributo a fondo perduto per l’acquisto della prima casa. Un tempo di attesa molto lungo che spesso mette in difficoltà chi per comperare casa ha già acceso un mutuo e in attesa dei soldi della Provincia deve far ricorso ad un ulteriore prestito su cui pagare gli interessi. I motivi di tanta lungaggine il consigliere provinciale Alessandro Urzì li ha chiesti direttamente all’assessore provinciale all’edilizia abitativa Waltraud Deeg.

La risposta è disarmante – fa sapere Urzì – . La Provincia non ha personale a sufficienza in relazione all’alta mole di domande presentate, considerato anche che una notevole quantità di risorse (umane) è investita nelle consulenze allo sportello o tramite mail e telefono o per gestire – per conto dei cittadini – alcuni adempimenti come l’annotazione del vincolo nel libro fondiario. Servizi importanti ma che dovrebbero essere marginali all’evasione delle richieste di contributo.

Causa pandemia – ma non c’è da starne allegri –  il numero delle richieste è diminuito e di conseguenza tra qualche mese sarà evidente una riduzione dei tempi di elaborazione. Tempi però presumibilmente destinati – in assenza di provvedimenti – a riallungarsi una volta ristabilita la normalità  post virus“.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma, un bel pasticcio – continua Urzì – . Le persone comprano casa, si indebitano, aspettano come manna dal cielo il contributo a fondo perduto della Provincia, ma  spesso devono fare ricorso ulteriormente alle banche con altri costi non trascurabili”.

A febbraio 2021 – Urzì cita la risposta dell’assessore Deeg – sono state approvate le domande presentate fino a settembre 2019. Dalla presentazione all’approvazione della domanda trascorrono quindi circa 17 mesi. Dalla consegna di tutti i documenti necessari per l’autorizzazione al pagamento all’effettiva liquidazione del contributo, passano circa otto mesi.

Otto mesi per evadere le pratiche – prosegue il consigliere di Fratelli d’Italia – in un settore strategico come quello della casa sembrano veramente troppi. Nel privato questi tempi sarebbero considerati inaccettabili. La pandemia oramai è usata come scudo ad ogni criticità della pubblica amministrazione. Ma i tempi di attesa fuori misura si protraggono da ben prima del virus.  In realtà, la Provincia che per certi versi si atteggia a prima della classe, soprattutto nei confronti del resto del Paese, dimostra invece lacune insospettabili. Ma che penalizzano chi investe in un mercato, quello immobiliare, per tanti versi già svantaggiato da prezzi di acquisto delle abitazioni carissimi e sempre tra i più alti d’Italia. Senza il sostegno della mano pubblica comperarsi una casa per molti resterà un sogno, con i tempi biblici per ottenere il contributo, spesso si trasforma in un incubo”.

È auspicabile – conclude Urzì – che la Provincia provveda al più presto a coprire i posti vacanti ed a razionalizzare l’attività del servizio, per rendere accettabili i tempi di evasione delle pratiche. La nuova legge provinciale dell’edilizia abitativa ne dovrà tenere conto”.

NEWSLETTER

Archivi

  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita
    L’obiettivo di un’economia spaziale fondata anche sul turismo si sta avvicinando così velocemente, tanto da far annunciare la prima data per l’apertura dei viaggi turistici spaziali. Primo volo turistico La compagnia missilistica Blue Origin appartenente... The post Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita appeared first on Benessere Economico.
  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco
    L’Agenzia delle Entrate rinforza l’organico e assume due mila “ agenti segreti” per potenziare la lotta all’evasione. Con i fondi del Recovery Fund arriveranno anche nuove assunzioni mirate proprio a rinforzare il campo della lotta... The post Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza