Connect with us

Alto Adige

Bonus sociali energia e gas in automatico. CTCU: “Innalzare limiti di reddito per accedere alle agevolazioni”

Pubblicato

-

Come già annunciato da ARERA, da quest’anno i bonus sociali di sconto per le bollette di luce, gas e acqua per le famiglie in stato di disagio economico verranno riconosciuti in automatico e non più dietro richiesta, come avveniva fino allo scorso anno: basterà quindi solamente compilare il modulo della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini ISEE per le differenti prestazioni sociali agevolate (es: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.). Tramite questa dichiarazione viene calcolato l‘indicatore ISEE, il quale non deve superare gli 8.265 euro per nucleo famigliare.

Per il bonus elettrico legato al disagio fisico (riduzione in bolletta per quelle persone che si trovano in gravi condizioni di salute e utilizzano apparecchiature elettromedicali salva-vita) si dovrà invece continuare a presentare l’apposita richiesta presso i Comuni e i CAF abilitati, come per il passato.

I rilievi del CTCU

Dette agevolazioni sono certamente importanti per aiutare le famiglie in condizioni di disagio economico, ma non sono sufficienti. Le difficoltà di un nucleo famigliare non si fermano di fronte ad un reddito complessivo di 8.265 euro e riguardano numerose famiglie – anche nella nostra provincia – che hanno difficoltà a saldare le bollette di questi servizi. Inoltre, l’ISEE fa riferimento al reddito e al patrimonio dell’anno precedente e non considera quindi i gravissimi problemi aggiunti, generati dall’attuale pandemia”, così Paolo Guerriero, consulente presso il Centro Tutela Consumatori Utenti.

Pubblicità
Pubblicità

A ciò vi sono da aggiungere altre due importanti considerazioni. La prima: il destino del “bonus sociale idrico” in Provincia di Bolzano. I Comuni sostengono che non sia dovuto, in quanto la regolamentazione del settore idrico nella nostra provincia sarebbe di esclusiva competenza locale. Per noi non è un buon segnale se importanti agevolazioni nazionali vengono depennate senza alcuna loro sostituzione. Alle famiglie altoatesine bisognose viene quindi riservato un trattamento peggiore rispetto a quello di analoghe situazioni nel resto del Paese. Seconda questione: c’è poi anche il cd “bonus energia Alto Adige” che stenta a decollare: annunciato in pompa magna nel 2019, ad oggi non se ne vede traccia nelle bollette elettriche delle famiglie altoatesine. A quando quindi l’erogazione di questo beneficio alle famiglie?

Alcuni dati dei bonus sociali

Secondo ARERA, sono oltre 2,6 milioni le famiglie in situazione di disagio economico in Italia che hanno diritto di accedere a dette agevolazioni. In Alto Adige dovrebbero essere all’incirca 14.000 le famiglie potenzialmente interessate al bonus sociale energia.

I bonus sociali avranno una durata di 12 mesi e l’operatività del meccanismo di riconoscimento automatico per il 2021 dovrebbe prendere avvio concretamente dal 1° giugno prossimo.

Cosa devono fare consumatori e consumatrici interessati?

Fino al 2020 bisognava recarsi presso un centro di assistenza fiscale (CAF) per richiedere la riduzione sulle bollette. Da quest’anno, come detto, è sufficiente presentare annualmente la DSU. Se il bilancio economico familiare corrisponde alle condizioni prescritte, l’INPS inoltra in modo automatico le informazioni necessarie al Sistema informativo integrato (SII), il quale, dopo le opportune verifiche dei requisiti di ammissibilità, trasmette i dati dei beneficiari agli operatori energetici per consentire l’erogazione dei bonus in automatico nelle bollette di luce, gas (e acqua) agli aventi diritto. I cittadini interessati saranno informati dell’esito del procedimento per il riconoscimento automatico dei bonus tramite apposita comunicazione.

Chi ha diritto ad accedere ai bonus?

– famiglie con indicatore ISEE del nucleo famigliare non superiore a 8.265 euro, o

– famiglie con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, per le famiglie con almeno 4 figli a carico;

– titolari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza;

– uno dei componenti del nucleo famigliare deve risultare titolare di un contratto di fornitura elettrica o gas o idrica per usi domestici attiva o usufruire di una fornitura centralizzata di gas/luce/idrica per usi domestici.

Nel caso in cui il beneficiario dovesse cessare il contratto di fornitura, il resto del bonus verrà versato in un pagamento unico e per l’anno in corso nessun altro componente del nucleo famigliare potrà richiedere un nuovo bonus. Nel caso in cui invece si dovesse cambiare fornitore, il bonus continuerà ad essere erogato normalmente.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come accedere
    Dopo le ultime correzioni dell’Authority Arera, il primo luglio è pronto a partire il bonus sociale che prevede uno sconto automatico in bolletta di luce, acqua e gas. Cos’è il bonus sociale Il bonus sociale... The post Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come […]
  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza