Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Bonus sociali energia e gas in automatico. CTCU: “Innalzare limiti di reddito per accedere alle agevolazioni”

Pubblicato

-


Come già annunciato da ARERA, da quest’anno i bonus sociali di sconto per le bollette di luce, gas e acqua per le famiglie in stato di disagio economico verranno riconosciuti in automatico e non più dietro richiesta, come avveniva fino allo scorso anno: basterà quindi solamente compilare il modulo della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini ISEE per le differenti prestazioni sociali agevolate (es: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.). Tramite questa dichiarazione viene calcolato l‘indicatore ISEE, il quale non deve superare gli 8.265 euro per nucleo famigliare.

Per il bonus elettrico legato al disagio fisico (riduzione in bolletta per quelle persone che si trovano in gravi condizioni di salute e utilizzano apparecchiature elettromedicali salva-vita) si dovrà invece continuare a presentare l’apposita richiesta presso i Comuni e i CAF abilitati, come per il passato.

I rilievi del CTCU

Dette agevolazioni sono certamente importanti per aiutare le famiglie in condizioni di disagio economico, ma non sono sufficienti. Le difficoltà di un nucleo famigliare non si fermano di fronte ad un reddito complessivo di 8.265 euro e riguardano numerose famiglie – anche nella nostra provincia – che hanno difficoltà a saldare le bollette di questi servizi. Inoltre, l’ISEE fa riferimento al reddito e al patrimonio dell’anno precedente e non considera quindi i gravissimi problemi aggiunti, generati dall’attuale pandemia”, così Paolo Guerriero, consulente presso il Centro Tutela Consumatori Utenti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A ciò vi sono da aggiungere altre due importanti considerazioni. La prima: il destino del “bonus sociale idrico” in Provincia di Bolzano. I Comuni sostengono che non sia dovuto, in quanto la regolamentazione del settore idrico nella nostra provincia sarebbe di esclusiva competenza locale. Per noi non è un buon segnale se importanti agevolazioni nazionali vengono depennate senza alcuna loro sostituzione. Alle famiglie altoatesine bisognose viene quindi riservato un trattamento peggiore rispetto a quello di analoghe situazioni nel resto del Paese. Seconda questione: c’è poi anche il cd “bonus energia Alto Adige” che stenta a decollare: annunciato in pompa magna nel 2019, ad oggi non se ne vede traccia nelle bollette elettriche delle famiglie altoatesine. A quando quindi l’erogazione di questo beneficio alle famiglie?

Alcuni dati dei bonus sociali

Secondo ARERA, sono oltre 2,6 milioni le famiglie in situazione di disagio economico in Italia che hanno diritto di accedere a dette agevolazioni. In Alto Adige dovrebbero essere all’incirca 14.000 le famiglie potenzialmente interessate al bonus sociale energia.

I bonus sociali avranno una durata di 12 mesi e l’operatività del meccanismo di riconoscimento automatico per il 2021 dovrebbe prendere avvio concretamente dal 1° giugno prossimo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Cosa devono fare consumatori e consumatrici interessati?

Fino al 2020 bisognava recarsi presso un centro di assistenza fiscale (CAF) per richiedere la riduzione sulle bollette. Da quest’anno, come detto, è sufficiente presentare annualmente la DSU. Se il bilancio economico familiare corrisponde alle condizioni prescritte, l’INPS inoltra in modo automatico le informazioni necessarie al Sistema informativo integrato (SII), il quale, dopo le opportune verifiche dei requisiti di ammissibilità, trasmette i dati dei beneficiari agli operatori energetici per consentire l’erogazione dei bonus in automatico nelle bollette di luce, gas (e acqua) agli aventi diritto. I cittadini interessati saranno informati dell’esito del procedimento per il riconoscimento automatico dei bonus tramite apposita comunicazione.

Chi ha diritto ad accedere ai bonus?

– famiglie con indicatore ISEE del nucleo famigliare non superiore a 8.265 euro, o

– famiglie con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, per le famiglie con almeno 4 figli a carico;

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

– titolari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza;

– uno dei componenti del nucleo famigliare deve risultare titolare di un contratto di fornitura elettrica o gas o idrica per usi domestici attiva o usufruire di una fornitura centralizzata di gas/luce/idrica per usi domestici.

Nel caso in cui il beneficiario dovesse cessare il contratto di fornitura, il resto del bonus verrà versato in un pagamento unico e per l’anno in corso nessun altro componente del nucleo famigliare potrà richiedere un nuovo bonus. Nel caso in cui invece si dovesse cambiare fornitore, il bonus continuerà ad essere erogato normalmente.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero2 ore fa

Putin all’attacco dell’Occidente: “In vista di ulteriori sanzioni, sarà un suicidio energetico”

Alto Adige2 ore fa

Censimento su edifici e aree inutilizzate: approvate dalla Giunta le linee guida

Vita & Famiglia3 ore fa

Aborto, Pro Vita Famiglia: “Bugie e conflitti d’interessi”

Alto Adige3 ore fa

Era scomparsa nel 1990: risolto dopo 32 anni il caso dell’altoatesina Evi Rauter

Alto Adige4 ore fa

Ordinamento del commercio: la Giunta approva il regolamento d’attuazione

Alto Adige4 ore fa

Approvate dalla Giunta le modifiche al regolamento sulla formazione specialistica in medicina generale

Ambiente Natura4 ore fa

Arboricoltura e silvicoltura: via libera a una cattedra convenzionata alla Libera Università di Bolzano

Arte e Cultura4 ore fa

Un nuovo deposito per i Beni culturali dell’Alto Adige: via libera della Giunta all’avviso pubblico per la realizzazione del progetto

Italia ed estero4 ore fa

Bimba di due anni cade in piscina e muore dopo due giorni di coma

Società5 ore fa

Alla scoperta dei bonus casinò, un mondo di giochi e convenienza

Alto Adige6 ore fa

Coronavirus: 15 casi positivi da PCR e 385 test antigenici positivi, due i decessi

Politica7 ore fa

Areale: Rfi riqualifica la zona con i fondi del Pnrr. Team K: “Il progetto potrebbe sbloccarsi”

Italia ed estero7 ore fa

Caffè a 2 euro, il cliente chiama i vigili: multa di 1000 euro per il gestore del bar

Vita & Famiglia8 ore fa

Giornata della Famiglia, Pro Vita Famiglia: “Più sostegni e va difesa da ideologie”

Musica8 ore fa

Gli Abbadream ci riportano indietro nel tempo per riascoltare live brani come Dancing Queen o Mamma Mia!

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Archivi

Categorie

di tendenza