Connect with us

Merano

Merano: Progetto Evviva, per promuovere l’interazione sociale degli anziani

Pubblicato

-

Una prima edizione del progetto Evviva, conclusasi  di recente, ha coinvolto gli ospiti degli alloggi accompagnati di via Palade e alcune persone del circondario.

I partecipanti hanno potuto affrontare, con la guida di un’infermiera e di una volontaria, diverse tematiche legate alla cronicità (tecniche per la gestione del dolore, comunicazione efficace col personale sanitario, regole alimentari, gestione delle emozioni, strategia di superamento di certi limiti, assunzione di responsabilità nel cambiamento, importanza del movimento).

La trattazione di questi argomenti in un gruppo ha permesso uno scambio reciproco fornendo ai partecipanti nuovi spunti e nuove motivazioni per affrontare le difficoltà quotidiane e il cambiamento di certe abitudini sbagliate ma ha anche consentito di scoprire e condividere talenti, a beneficio di tutti.

Pubblicità
Pubblicità

La scelta di allargare la partecipazione a persone del vicinato è nata dalla necessità di aumentare la conoscenza reciproca tra gli abitanti del quartiere.

Molte persone hanno infatti dichiarato di sentirsi sole e di percepire uno scarso livello di solidarietà e di tolleranza nel loro contesto sociale di appartenenza.

Instaurare relazioni permette di aumentare la fiducia reciproca e la condivisione di disagi ma anche di risorse aumenta il senso di partecipazione dei singoli alla vita della comunità.

Al termine del corso i partecipanti continuano a ritrovarsi e a organizzare attività insieme.

Nel corso del 2020 verrà proposto un ulteriore ciclo di incontri aperti alla cittadinanza che si terranno presso gli alloggi accompagnati di via Toti 22/A.

Per ulteriori informazioni le persone interessate possono contattare Astrid Graif o Heidi Avi presso il Servizio di assistenza domiciliare di via Huber 8 (tel. 0473 223170).

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza