Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Promozione dell’invecchiamento attivo e rafforzamento del ruolo degli anziani

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Dal 2019, l’assessora provinciale Waltraud Deeg è responsabile del Dipartimento famiglia, anziani, sociale e edilizia abitativa. “È il più bel settore che si possa avereha sottolineato Deeg durante la conferenza stampa di fine mandato odierna (17 luglio).

La sostenibilità sociale e la giustizia sociale fanno parte delle mie responsabilità: si tratta di difendere coloro che non hanno una base solida alle spalle“, ha spiegato l’assessora competente, spiegando che gli anziani fanno spesso parte di questa categoria.

Gli anziani in Alto Adige hanno un valore inestimabile e sono di grande importanza per la società“, ha sottolineato Christine Gostner von Stefenelli, che da anni si batte per le questioni degli anziani a livello locale ed europeo. A livello internazionale, l’Alto Adige si trova in una buona posizione, ma ci sono ancora misure da adottare, come i posti di lavoro per la generazione over 60, il rafforzamento della garanzia di assistenza o la possibilità di una vita multigenerazionale.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dal piano di assistenza e cura emergono i bisogni degli anziani

L’Alto Adige, così come altre regioni e Stati europei, sta vivendo un cambiamento demografico. La popolazione diventa sempre più anziana e i sistemi esistenti devono affrontare nuove sfide. Diventa quindi necessario conciliare il numero crescente di persone bisognose di assistenza con la sempre minore disponibilità di personale qualificato. Per orientare i futuri investimenti nel settore dell’assistenza in maniera sempre più mirata, l’assessora provinciale Deeg, insieme ai servizi sociali delle comunità comprensoriali, ha elaborato il piano di assistenza e cura. L’assegno di cura si è rivelato uno dei servizi centrali “ed è un esempio di best practice, perché si tratta di una misura orientata all’assistenza e al sostegno del bilancio familiare“, ha sottolineato l’assessora Deeg.

Nel 2022 sono stati messi a disposizione 245,5 milioni di euro. L’importo è stato utilizzato per sostenere fino a 11.500 persone in Alto Adige, tre quarti delle vivono in una delle 78 case di riposo altoatesine. Deeg ha parlato della recente pandemia, della guerra in corso e della crisi energetica, come grande sfida di questo mandato. Durante la pandemia, nelle case di riposo si sono verificate numerose situazioni difficili e il personale ha dovuto svolgere compiti sovrumani. Durante questo periodo, tuttavia, si è intensificato il networking reciproco per affrontare insieme la situazione di crisi. Oltre a garantire l’assistenza nelle residenze per anziani, la provincia di Bolzano si sta concentrando sempre più sul potenziamento della vita assistita e accompagnata e dei servizi di assistenza ambulatoriale (di supporto).

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

L’obiettivo è quello di consentire alle persone anziane di vivere in maniera autonoma il più a lungo possibile. A tal fine, nel recente mandato sono stati resi possibili anche nuovi modelli: ad esempio, a Prato allo Stelvio si sta realizzando “Betreute Wohnen Plus“.

La legge per l’invecchiamento attivo per la prima volta in Alto Adige

Sebbene la popolazione stia invecchiando, le anziane e gli anziani altoatesini rimangono per lo più in forma. Per promuovere questo trend positivo, nell’autunno del 2022 è stata approvata la legge provinciale sull’invecchiamento attivo, che promuove il settore attraverso fondi stanziati dalla Provincia. Grazie alla legge provinciale sulla promozione dell’invecchiamento attivo, a giugno è stata introdotta anche la nuova Consulta provinciale per le persone anziane. In futuro, questo organo dovrà essere coinvolto attivamente nella politica altoatesina per gli anziani, diventando portavoce di questa generazione. Inoltre, verrà nominata una rappresentante oppure un rappresentante degli anziani, che si occuperà delle richieste degli anziani in Alto Adige. “Gli anziani sono una risorsa preziosa per la società. È una realtà che va riconosciuta e promossa con la legge provinciale sull’invecchiamento attivo”, ha sottolineato l’assessora provinciale Deeg, che si mostra fiduciosa rispetto al futuro sviluppo della legge. “Una norma che va a beneficio dell’intera società“, ha sottolineato l’assessora competente.

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti