Connect with us

Sport

Protezione civile, al via a Brunico il campionato italiano di sci

Pubblicato

-

Sono sempre in prima linea quando si tratta di difendere la popolazione dalle conseguenze di catastrofi naturali o pericoli imminenti: 650 uomini e donne, collaboratori diretti delle organizzazioni di Protezione civile e membri delle organizzazioni volontaristiche del settore, provenienti da 16 Regioni d’Italia, prenderanno parte da domani alle gare dell’edizione numero 16 del Campionato italiano di sci della Protezione civile.

Già da due giorni gli atleti si stanno allenando nel comprensorio sciistico di Plan de Corones.

L’Alto Adige ha ora per la seconda volta l’onore di ospitare questa manifestazione di rilievo nazionale 13 anni dopo averlo organizzato per la prima volta a Sesto“, ha spiegato l’assessore alla Protezione civile Arnold Schuler.

Pubblicità
Pubblicità

Ieri (30 gennaio) la cerimonia inaugurale. L’attuale capo Pollinger ha tenuto in particolare a ricordare Giuseppe Zamberletti, padre della Protezione civile.

Il campionato italiano al via a Brunico, ha ricordato Pollinger, assume un significato fondamentale nell’ottica della condivisione all’interno della rete nazionale.

Dalla colonna della Madonna a Brunico le delegazioni delle Regioni hanno sfilato fino a piazza Municipio, dove è stata issata la bandiera dal personale del corpo forestale.

Il biatleta Lukas Hofer e la sciatrice alpina Manuela Mölgg hanno acceso il tripode dando il via ufficialmente alle competizioni.

Il programma del 16esimo campionato di sci

Per oggi, giovedì 31 gennaio dalle 9 sulla pista Prè da Peres a Passo Furcia sono programmate le gare di slalom gigante e di snowboard, mentre dalle 17,30 è organizzata la gara di scialpinismo con partenza da Valdaora/Grassl al Rifugio Lorenzi con premiazione al termine della gara e ristoro al Rifugio Lorenzi.

Per venerdì 1 febbraio sulla pista Reiperting di Riscone il programma prevede a partire dalle 9 la gara di sci da fondo. Con la premiazione della competizione si conclude la parte sportiva della manifestazione.

La giornata di venerdì 1 febbraio sarà dedicato alla “Giornata della Protezione civile“, con le organizzazioni locali protagoniste di una presentazione che dalle 9 alle 15 porterà sotto i riflettori in municipio a Brunico le organizzazioni attive nelle attività di protezione civile davanti a tutti i partecipanti alla cerimonia sportiva.

Il pomeriggio di venerdì (1 febbraio) dalle 16 alle 18 vedrà invece un convegno nazionale per lo scambio di best practice fra organizzazioni locali.

Una festa conclusiva programmata sempre per il 1 febbraio dalle 20,30 nella Casa Michael Pacher di Brunico concluderà questa 16esima edizione.

Contestualmente avverrà il passaggio delle consegne fra l’assessore Schuler e il suo collega della giunta regionale veneta Gianpaolo Bottacin.

Pubblicità
Pubblicità

Sport

Bolzano ancora sul mercato: arriva il centro Domenic Alberga

Pubblicato

-

Nuovo colpo in entrata per l’HCB Alto Adige Alperia, che mette sotto contratto il centro italo-canadese Domenic Alberga. 

Il 27enne nativo di Maple (Ontario), in possesso di passaporto italiano, sarà alla sua prima esperienza europea: con i Foxes cercherà di affermarsi anche nel Vecchio Contiente, dopo una crescita esponenziale dimostrata negli ultimi anni in East Coast, dove si è distinto per continuità di prestazioni e fiuto del goal. 

Alberga (185 cm x 95 kg), si fa notare fin dalle giovanili e poi all’università: nel 2015 fa le sue prime apparizioni in ECHL, con i Greenville Road Warriors, ottenendo un contratto per l’anno successivo.

Pubblicità
Pubblicità

Un campionato che lo vede impegnato con tre maglie diverse, ma nel 2016/17 passa in forza ai Norfolk Admirals, dove vive un triennio da protagonista: 29 punti in 53 partite il primo anno, 37 in 72 quello successivo, ben 46 in 41 presenze nella stagione appena passata, dove riesce a sbarcare in prestito anche in AHL mettendo a segno 1 goal e 3 assist in 16 apparizioni con i Tucson Roadrunners. 

Ovviamente il primo obiettivo di squadra non può che essere vincere il campionato – così Alberga – personalmente cercherò di aiutare la squadra ad avere successo partita dopo partita: voglio dare tutto me stesso, fare sempre meglio dell’avversario che sto incontrando.

I miei futuri compagni hanno grande esperienza tra le migliori leghe del Nordamerica e quelle europee e so che la Erste Bank Eishockey Liga è un campionato competitivo e di livello: non vedo l’ora di mettermi alla prova e spero che alla fine dell’anno potremo mettere le mani sulla coppa”.

Il nuovo attaccante biancorosso si aggregherà fin da subito alla squadra per il ritiro di Corvara in Badia.

Agli ordini di coach Clayton Beddoes e del vice Fabio Armani ci sono quindi il portiere Leland Irving, i difensori Ivan Tauferer, Dennis Robertson, Daniel Glira, Stefano Marchetti e Kevin Spinozzi e gli attaccanti Anton Bernard, Dan Catenacci, Marco Insam, Stefano Giliati, Ivan Deluca, Anthony Bardaro, Colton Hargrove, Sebastien Sylvestre, Luca Frigo e, come detto, l’ultimo arrivato Domenic Alberga. Tim Daly, Jamie Arniel e Angelo Miceli si uniranno al gruppo all’inizio della prossima settimana.

Presenti al camp anche il portiere Robin Quagliato, il difensore Gregorio Gios e l’attaccante Simone Asinelli: gli ultimi due hanno partecipato pochi giorni fa al raduno della Nazionale Olimpica U24 a Vipiteno, condotto proprio da coach Beddoes con il prezioso aiuto di una “guest star” del calibro di Igor Larionov. 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport

AC Virtus Bolzano: quattro gol al San Paolo e nuovi arrivi in squadra

Pubblicato

-

Sanogo Youssuf

Ieri, venerdì 16 agosto, si è disputata all’Internorm Arena l’amichevole tra la Virtus Bolzano e il San Paolo, squadra di Eccellenza.

Il match, interrotto 20’ prima del fischio finale a causa di un infortunio che ha colpito uno dei giocatori del team di Appiano, si è concluso 4 a 0 per i bolzanini.

A infilare a rete le palle vincenti sono stati: Matteo Timpone (20’), rientrato per la prima volta dopo il brutto colpo subito nell’amichevole con il Bologna; il recente acquisto Patrick Pasha (25’); Younes Jamai (55’) e il nuovo arrivato Nicholas Mlakar (62’).

Pubblicità
Pubblicità

Un buon allenamento per i ragazzi di mister Sebastiani, soddisfatto soprattutto dei giovani che hanno giocato nel secondo tempo.

Intanto procede il calciomercato. Ufficiale il trasferimento al Südtirol del terzino sinistro Simone Davi, classe 1999, dopo due anni alla Virtus Bolzano, con cui ha vinto il Campionato di Eccellenza e si è poi messo in evidenza in quello di Serie D, segnando due gol e facendo registrare 29 presenze.

Due i giocatori in prestito invece alla compagine biancorossa: la punta centrale Nicholas Mlakar, classe 2001, dal Südtirol e l’attaccante esterno Sanogo Youssouf, anche lui classe 2001, dal Neugries.

Abbiamo completato la schiera dei giovani, dove eravamo carenti – ha detto il Direttore Sportivo Fausto Grandi – Ora cercheremo di piazzare qualche 2000, perché la rosa è ancora troppo grande”.

 

Sotto, la punta centrale Nicholas Mlakar

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport

Malore in mare, muore il campione di ciclismo Felice Gimondi

Pubblicato

-

E’ morto per un malore all’età di 76 anni Felice Gimondi, grande campione e uno dei sette corridori ad aver vinto tutti e tre i grandi Giri.

Parliamo di tre Giri d’italia (1967, 1969 e 1976), un Tour de France (1965), una Vuelta di Spagna (1968)
e il Mondiale nel 1973.

Non solo, vinse la Milano-Sanremo nel 1974, la Parigi-Roubaix nel 1966 e due volte il Giro di Lombardia (1966 e 1973).

Pubblicità
Pubblicità

Nato a Sedrina il 29 settembre 1942, non si esagera se si scrive che Gimondi è stato uno dei più grandi ciclisti italiani di tutti i tempi.

Chiusa la lunga carriera Felice Gimondi divenne dirigente sportivo e poi anche opinionista per Mediaset, in concomitanza con l’acquisto da parte dell’emittente dei diritti del Giro d’Italia.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza