Connect with us

Bolzano

Rete delle città interculturali: Bolzano aderisce

Pubblicato

-

È un grande giorno per il futuro della nostra città – esordisce Angelo Rizzo, consigliere di quartiere ad Oltrisarco/Aslago e promotore dell’iniziativa sulla Rete delle città interculturali  – da oggi saremo più vicini all’Europa ed insieme svilupperemo un nuovo modello di convivenza tra le culture che vada oltre il modello della multiculturalità, che fino ad oggi ha contribuito a creare muri e barriere, e ci porti verso il concetto di interculturalità“.

Ringraziamo il sindaco Caramaschi per avere ascoltato la nostra proposta ed aver firmato l’adesione di Bolzano alla rete delle città interculturali – continua la consigliera Maria Teresa Fortinifinalmente, insieme, attraverso il confronto con altre città, possiamo ragionare sulle nostre culture e tradizioni”.

Il network delle Intercultural Cities è stato creato in via sperimentale nel 2008 e da allora ha generato adesioni in tutto il continente. Anche la nostra gemellata Erlangen è già nella rete.

PubblicitàPubblicità

ll format è molto semplice ed ha come finalità lo sviluppo di un modello di integrazione che coinvolga profondamente tutti i tessuti sociali della città.

Il maggiore aspetto di novità è quello dello sviluppo di buone pratiche attraverso il confronto ed il dibattito con altre città europee che affrontano la medesima tematica.

Continua Angelo Rizzo: “Dall’analisi storica si è notato che gli approcci per la comunicazione e l’integrazione dei cittadini all’interno delle città hanno sempre afferito a modelli esclusivi come la separazione o l’assimilazione, il primo ha generato la nascita di ghetti, il secondo l’idea che culture differenti non possano convivere nello stesso spazio fisico a meno che una delle due non prevalga sull’altra, generandone la scomparsa.

La risposta ai modelli esclusivi è stata per molto tempo costituita dalla multiculturalità, dove più culture possono esprimersi liberamente nel rispetto delle singole identità.

La quotidianità ci insegna che questo modello ha finito per generare dei muri tra le differenti tradizioni, in una sorta di pacifica convivenza, senza mai sfociare in una vera integrazione.

Pertanto, gli approcci classici in materia di gestione della diversità hanno ormai mostrato i loro limiti, poiché, a seconda dei casi, ignorano la diversità, o la rifiutano (se si concentrano sull’assimilazione), oppure l’accentuano troppo, attribuendole un’ importanza esagerata e rafforzando in tal modo le barriere culturali tra i vari gruppi etnici (multiculturalismo)“.

Per Rizzo un altro aspetto chiave dell’approccio della città interculturale è rappresentato dal fatto che cerca di affrontare le cause profonde della disuguaglianza, della discriminazione, della mancanza di coesione, dovute alla tendenza naturale dei gruppi chiusi, definiti in base a criteri etnici o culturali, di cercare di ottenere vantaggi per i membri del proprio gruppo a scapito di altri gruppi.

L’interculturalismo si pone come primo obiettivo la predisposizione di politiche e la creazione di istituzioni miranti a ridurre il ripiegamento su sé stessi dei gruppi chiusi, definiti sulla base della loro appartenenza etnica“, conclude il consigliere.

Pubblicità Pubblicità

Bolzano

Autobus, rivisti gli orari di alcune linee

Pubblicato

-

Dal 17 dicembre gli orari di alcune linee di autobus urbani ed extraurbani subiranno alcune modifiche per garantire il rispetto delle coincidenze e per tenere conto delle esigenze dei passeggeri del servizio di trasporto pubblico.

Per questioni legate alla tempistica, queste modifiche non sono presenti sulla versione cartacea degli orari che sarà distribuita nei prossimi giorni“, informa il servizio provinciale.

Linea 201 Bolzano – Merano

PubblicitàPubblicità

Tutte le partenze da Bolzano, capolinea e fermata presso la funivia del Renon, vengono anticipate di 5 minuti, anche le altre fermate fino all’ospedale di Bolzano quindi saranno anticipate di alcuni minuti. Le partenze dall’ospedale in direzione Merano rimangono invariate.

Linea urbana 9 Funivia del Colle – Stazione – Ponte Adige

L’autobus con partenza alla Stazione di Bolzano alle ore 6.46 partirà già alle 6.43 per garantire la coincidenza con il treno presso la stazione di Ponte Adige.

Linea 170 Bolzano – Castelrotto – Ortisei/Bressanone

Lunedì e mercoledì (giorni scolastici) previsti due autobus aggiuntivi con partenza ad Ortisei alle ore 16.30 e 17.30.

Linea 214 Foiana – Lana – Sinigo zona artigianale

L’autobus con partenza a Foiana alle ore 7.26 partirà già alle ore 7.21 e verrà prolungato fino a Merano.

Linea 216 Vilpiano – Nalles – Tesimo – Lana

L’autobus con partenza a Vilpiano alle ore 6.57 anche nei giorni scolastici non transiterà per Foiana.

Linea 319 Racines – Vipiteno

La partenza dell’autobus a Larch alle ore 13.55 verrà anticipata alle ore 13.52 per consentire la coincidenza alla fermata di Stanghe.

Pubblicità Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Carne e pesce avariati per anziani, bimbi e disabili a Bolzano: sequestrata azienda del Veronese

Pubblicato

-

Forniva carne e pesce avariati ad alcune mense di case di riposo, asili nido ed una struttura per persone disabili: a finire nei guai un’azienda del Veronese, posta ora sotto sequestro su richiesta della procura della repubblica di Bolzano.

Si tratta della Olivo snc, con sede a Colognola ai Colli, in provincia di Verona, specializzata nella fornitura all’ingrosso di carne e pesce.

Sei gli indagati: tre per associazione per delinquere per frode in commercio e altre tre per concorso nello stesso reato con l’esclusione dell’associazione.

PubblicitàPubblicità

In particolare, le etichette di alimenti prossimi alla scadenza sarebbero state modificate con nuove date limite e sarebbero stati forniti prodotti surgelati invece di quelli freschi e prodotti esteri invece, diversamente a quanto segnalato, di provenienza nazionale.

L’azienda veneta, forniva gli alimenti sulla base di un appalto per 1.400 pasti giornalieri per 375.000 euro l’anno.

L’inchiesta è partita da una segnalazione dell’Azienda servizi sociali di Bolzano, che aveva assegnato l’appalto, secondo cui ci sarebbero state discrepanze fra quanto previsto dal contratto ed i prodotti consegnati alle mense.

Pubblicità Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Nel Comune di Bolzano arriva Forza Nuova

Pubblicato

-

Forza Nuova è al suo esordio politico a Bolzano.

La nuova rappresentante del partito di estrema destra fondato da Roberto Fiore e Massimo Morsello è Caterina Foti, che dopo la frattura con Casapound oggi cambia il volto della composizione partitica nel capoluogo (Foti è consigliera di circoscrizione eletta a Europa-Novacella con la tartaruga frecciata).

Venerdì 21 Dicembre in conferenza stampa Caterina Foti chiarirà i motivi della sua decisione alla presenza del Segretario Nazionale Roberto Fiore e del Coordinatore Regionale Michele Olivotto.

PubblicitàPubblicità

La conferenza si terrà presso il Bar Giamar di Via Torino a Bolzano alle 16:30.

«Famiglia, patria e fede in Dio», questi i valori di Forza Nuova rivendicati dalla consigliera di circoscrizione.

Sotto, il manifesto della conferenza

.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Archivi

Categorie

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it