Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Riforma IMI: disegno di legge della Giunta provinciale

Pubblicato

-

Il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha presentato ieri (5 ottobre) un disegno di legge alla Giunta provinciale con nuove regole sull’Imposta Municipale Immobiliare (IMI) dal 2023 e con le relative modifiche all’attuale legge provinciale n. 3 del 23 aprile 2014, che aveva introdotto a suo tempo l’Imposta Municipale Immobiliare.

Secondo il presidente della Provincia Kompatscher, obiettivo della riforma è porre le basi per alloggi a prezzi accessibili. “Dal 2015, grazie all’accordo finanziario con lo Stato del 2014 in materia di tassazione degli immobili, la Provincia ha la possibilità di stabilire autonomamente le aliquote IMI. Vogliamo sfruttare questa competenza per ridurre la quantità di alloggi sfitti e rendere gli alloggi il più possibile accessibili a tutti per guidare lo sviluppo del settore immobiliare” ha sottolineato il presidente della Provincia.

Aliquote maggiorate per alloggi sfitti in Comuni con poche case

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A tal fine, il disegno di legge – elaborato in stretta collaborazione con il Consorzio dei Comuni – approvato dalla Giunta provinciale prevede una maggiore tassazione deglappartamenti sfitti nei Comuni che, secondo le indagini statistiche, sono considerati Comuni con esigenza abitativa, ossia quelli con maggiore carenza di alloggi.

In questi Comuni si deve applicare un’aliquota maggiorata del 2,5 per cento, fino a un massimo del 3,5 per cento a discrezione dei Comuni. Tali Comuni con esigenza abitativa saranno definiti dalla Giunta provinciale entro la fine di giugno 2022 sulla base di un’indagine statistica. Di norma l’aliquota ordinaria per un’abitazione vuota è generalmente dello 0,76%, ma i Comuni possono aumentarla fino all’1,56%.

Aliquote ridotte per le abitazioni affittate a residenti

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’aliquota sarà inferiore per le abitazioni date in affitto: nei Comuni con esigenza abitativa, qualora il contratto di locazione registrato sia intestato a un locatario che vi abbia stabilito la propria residenza anagrafica dimora abituale, l’aliquota viene ridotta di 0,1 punto percentuale rispetto all’aliquota ordinaria stabilita dagli stessi Comuni, i quali possono ridurla ulteriormente e/o possono non prevedere il presupposto della residenza anagrafica e della dimora abituale.

Gli altri Comuni non soggetti a esigenza abitativa possono recepire nel proprio regolamento comunale le disposizioni previste dalle normative legate all’equità dei prezzi degli alloggi oppure no, applicando comunque l’aliquota massima. Nei Comuni non soggetti a esigenza abitativa l’aliquota per abitazioni affittate deve comunque essere stabilita un’aliquota ridotta di almeno lo 0,2 per cento rispetto all’aliquota ordinaria.

Aliquote maggiorate per cantieri non conclusi e terreni non edificati

Per le aree fabbricabili non ancora edificate, dopo il 35esimo mese dall’approvazione del primo piano di attuazione, recupero o riqualificazione urbanistica, viene applicata un’aliquota maggiorata in misura del 2,5 per cento e fino al 3,5 per cento. Per terreni edificabili dal valore inferiore a 200.000 euro tale regolamento non vale. Novità sono previste anche per coloro che esercitano l’attività di affitto di camere e appartamenti ammobiliati per ferie: prerequisito per l’accesso all’aliquota agevolata fra 0,2 e 0,3 per cento per immobili destinati all’affitto di camere e appartamenti ammobiliati per ferie dovrebbe essere un tasso di occupazione di almeno il 30 per cento in futuro.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Inoltre la possibilità di agevolazioni fino al 50 per cento sulla base imponibile per le proprietà inabitabili e inagibili è limitata a tre anni, per evitare che tali immobili non vengano risanati con conseguente perdita di cubatura edilizia.

Agevolazioni IMI per Covid-19 per sale da ballo, discoteche e rifugi

Alcuni ulteriori adeguamenti riguardanti le disposizioni IMI nel presente disegno di legge si sono resi necessari a causa dei cambiamenti nella legge provinciale Territorio e Paesaggio. Per attività di ospitalitàristorazione e somministrazione di pasti e bevande come i rifugi, le sale da ballo e le discoteche, i campeggi il disegno di legge prevede l’esenzione della prima rata IMI del 2021 nell’ambito dell’emergenza Covid.

Dopo l’approvazione da parte della Giunta degli 11 articoli del disegno di legge, il testo sarà trasmesso al Consiglio provinciale per l’ulteriore trattazione. Mentre le nuove regole IMI entreranno in vigore dal 2023, le nuove regole saranno esecutive solo con l’approvazione del disegno di legge da parte del Consiglio provinciale e la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano6 ore fa

Presentato il nuovo collegamento pedociclabile Corso Libertà, Parco Petrarca, Prati del Talvera

Alto Adige8 ore fa

Consiglio provinciale dei bambini: 5ª edizione con formula rinnovata, iscrizioni aperte

Bolzano10 ore fa

Il nuovo Alto Adige Pass business, con vantaggi per le aziende e i loro collaboratori, presentato a Bolzano

Bolzano10 ore fa

“ABC – Autostrada del Brennero in Città”: venerdì 27 maggio a Bolzano la premiazione delle classi vincitrici

Sport1 giorno fa

«Rudbeckia Amarillo Gold» brilla insieme all’FCS, testimonial della splendida pianta dell’Associazione Floricoltori altoatesini

Alto Adige1 giorno fa

Tavolo di coordinamento per la prevenzione della violenza di genere

Alto Adige1 giorno fa

Sono 23 gli uomini che hanno completato la loro formazione da vigile del fuoco professionista

Bolzano1 giorno fa

In 31 pronti a diventare segretario comunale: consegnati a Palazzo Widmann i diplomi

Alto Adige1 giorno fa

I Carabinieri di Silandro e dei NAS di Trento chiudono un supermercato a causa dei topi

Bressanone1 giorno fa

Centro di mobilità di Bressanone, sabato 28 maggio il taglio del nastro e la consegna del premio “Stazione dell’anno”

Alto Adige1 giorno fa

Borse di studio in medicina: 18 posti all’UMCH di Amburgo

Arte e Cultura1 giorno fa

Martedì 24 maggio alla biblioteca provinciale “Friedrich Teßmann”, autori altoatesini propongono una serie di letture dedicate al conflitto in Ucraina

Alto Adige1 giorno fa

Coronavirus: 9 casi positivi da PCR e 212 test antigenici positivi

Val Venosta1 giorno fa

Alloggi Ipes in val Venosta, italiani penalizzati, Urzì: «criteri di assegnazione da rivedere»

Merano1 giorno fa

Merano: serata informativa sui lavori in via Portici e via Leonardo Da Vinci

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Alto Adige1 settimana fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Scienza e Cultura4 settimane fa

“Rapaci: affascinanti e letali”: appuntamento il 26 aprile al Museo di Scienze

Vita & Famiglia2 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Archivi

Categorie

di tendenza