Connect with us

Politica

Riforma IMI: disegno di legge della Giunta provinciale

Pubblicato

-

Il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha presentato ieri (5 ottobre) un disegno di legge alla Giunta provinciale con nuove regole sull’Imposta Municipale Immobiliare (IMI) dal 2023 e con le relative modifiche all’attuale legge provinciale n. 3 del 23 aprile 2014, che aveva introdotto a suo tempo l’Imposta Municipale Immobiliare.

Secondo il presidente della Provincia Kompatscher, obiettivo della riforma è porre le basi per alloggi a prezzi accessibili. “Dal 2015, grazie all’accordo finanziario con lo Stato del 2014 in materia di tassazione degli immobili, la Provincia ha la possibilità di stabilire autonomamente le aliquote IMI. Vogliamo sfruttare questa competenza per ridurre la quantità di alloggi sfitti e rendere gli alloggi il più possibile accessibili a tutti per guidare lo sviluppo del settore immobiliare” ha sottolineato il presidente della Provincia.

Aliquote maggiorate per alloggi sfitti in Comuni con poche case

Pubblicità
Pubblicità

A tal fine, il disegno di legge – elaborato in stretta collaborazione con il Consorzio dei Comuni – approvato dalla Giunta provinciale prevede una maggiore tassazione deglappartamenti sfitti nei Comuni che, secondo le indagini statistiche, sono considerati Comuni con esigenza abitativa, ossia quelli con maggiore carenza di alloggi.

In questi Comuni si deve applicare un’aliquota maggiorata del 2,5 per cento, fino a un massimo del 3,5 per cento a discrezione dei Comuni. Tali Comuni con esigenza abitativa saranno definiti dalla Giunta provinciale entro la fine di giugno 2022 sulla base di un’indagine statistica. Di norma l’aliquota ordinaria per un’abitazione vuota è generalmente dello 0,76%, ma i Comuni possono aumentarla fino all’1,56%.

Aliquote ridotte per le abitazioni affittate a residenti

L’aliquota sarà inferiore per le abitazioni date in affitto: nei Comuni con esigenza abitativa, qualora il contratto di locazione registrato sia intestato a un locatario che vi abbia stabilito la propria residenza anagrafica dimora abituale, l’aliquota viene ridotta di 0,1 punto percentuale rispetto all’aliquota ordinaria stabilita dagli stessi Comuni, i quali possono ridurla ulteriormente e/o possono non prevedere il presupposto della residenza anagrafica e della dimora abituale.

Gli altri Comuni non soggetti a esigenza abitativa possono recepire nel proprio regolamento comunale le disposizioni previste dalle normative legate all’equità dei prezzi degli alloggi oppure no, applicando comunque l’aliquota massima. Nei Comuni non soggetti a esigenza abitativa l’aliquota per abitazioni affittate deve comunque essere stabilita un’aliquota ridotta di almeno lo 0,2 per cento rispetto all’aliquota ordinaria.

Aliquote maggiorate per cantieri non conclusi e terreni non edificati

Per le aree fabbricabili non ancora edificate, dopo il 35esimo mese dall’approvazione del primo piano di attuazione, recupero o riqualificazione urbanistica, viene applicata un’aliquota maggiorata in misura del 2,5 per cento e fino al 3,5 per cento. Per terreni edificabili dal valore inferiore a 200.000 euro tale regolamento non vale. Novità sono previste anche per coloro che esercitano l’attività di affitto di camere e appartamenti ammobiliati per ferie: prerequisito per l’accesso all’aliquota agevolata fra 0,2 e 0,3 per cento per immobili destinati all’affitto di camere e appartamenti ammobiliati per ferie dovrebbe essere un tasso di occupazione di almeno il 30 per cento in futuro.

Inoltre la possibilità di agevolazioni fino al 50 per cento sulla base imponibile per le proprietà inabitabili e inagibili è limitata a tre anni, per evitare che tali immobili non vengano risanati con conseguente perdita di cubatura edilizia.

Agevolazioni IMI per Covid-19 per sale da ballo, discoteche e rifugi

Alcuni ulteriori adeguamenti riguardanti le disposizioni IMI nel presente disegno di legge si sono resi necessari a causa dei cambiamenti nella legge provinciale Territorio e Paesaggio. Per attività di ospitalitàristorazione e somministrazione di pasti e bevande come i rifugi, le sale da ballo e le discoteche, i campeggi il disegno di legge prevede l’esenzione della prima rata IMI del 2021 nell’ambito dell’emergenza Covid.

Dopo l’approvazione da parte della Giunta degli 11 articoli del disegno di legge, il testo sarà trasmesso al Consiglio provinciale per l’ulteriore trattazione. Mentre le nuove regole IMI entreranno in vigore dal 2023, le nuove regole saranno esecutive solo con l’approvazione del disegno di legge da parte del Consiglio provinciale e la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione.

NEWSLETTER

Archivi

  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto del missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.
  • Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti
    L’accelerazione verso un mondo sempre più digitalizzato ha portato come conseguenza anche ad un aumento della criminalità online. Nei primi mesi del 2021 l’Italia è stata uno dei Paesi al mondo più colpito dalle minacce... The post Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza