Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Semplificazioni all’Ordinamento dell’edilizia agevolata

Pubblicato

-

La Giunta provinciale ha approvato oggi (16 febbraio) la delibera presentata dall’assessora Waltraud Deeg riguardante le modifiche all’Ordinamento dell’edilizia abitativa agevolata. In questo modo vengono introdotte semplificazioni sia a favore di coloro che presentano le domande che dell’Ipes.

Le innovazioni introdotte dalla delibera approvata oggi hanno lo scopo di rendere il sistema più agile e vicino alle esigenze dei cittadini e si collegano all’ambizioso programma di edilizia abitativa elaborato dall’Ipes che mira ad una maggiore qualità nel campo dell’edilizia abitativa agevolata a livello provincialeha affermato l’assessora competente.

Validità triennale delle domande

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ogni anno vengono presentate all’Ipes circa 5000 domande per l’assegnazione di un alloggio in affitto, circa il 70% di queste sono richieste di rinnovo del rapporto di affitto. Sinora ciò era consentito solamente nei mesi di settembre ed ottobre e comportava tempistiche lunghe per l’elaborazione delle domande. Con la modifica approvata oggi le domande possono essere presentate in qualsiasi momento e la loro validità è stata prolungata da 1 a 3 anni. Se la situazione famigliare dell’affittuario cambia si può presentare una nuova domanda già dopo un anno. Nel caso di separazione o di morte del titolare della domanda la validità decade ed una nuova richiesta può essere presentata in qualsiasi momento.

Cambiamenti nella graduatoria e valutazione del DURP

Una ulteriore novità riguarda l’introduzione della Dichiarazione unificata di reddito e patrimonio (DURP) per la prima assegnazione di un alloggio in affitto da parte dell’Ipes. In questo modo la valutazione del reddito viene effettuata in base agli stessi criteri utilizzati per altre prestazioni di carattere sociale. “Molti richiedenti dispongono già di una DURP dato che hanno già fatto richiesta alla Provincia per altre prestazioni sociali. In questo modo il calcolo ha una maggiore trasparenza e validità sotto il profilo socialesottolinea l’assessora Deeg. Come avvenuto sinora si tiene conto della media del reddito degli ultimi due anni e la nuova regolamentazione non influenza il calcolo dell’importo dell’affitto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La nuova delibera apporta inoltre modifiche alle modalità per la formazione delle graduatorie. In questo modo viene abolita anche la graduatoria provvisoria. Al suo posto subentra una comunicazione riguardo al punteggio ottenuto o all’esclusione dalla graduatoria. Questa comunicazione deve avvenire entro 90 giorni dalla presentazione della domanda. Un’ulteriore novità è rappresentata da una graduatoria sovracomunale che viene utilizzata per l’assegnazione dell’alloggio non appena viene esaurita la graduatoria relativa ad un Comune ma vi sono ancora alloggi disponibili in altri Comuni.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza