Connect with us

Merano

Sicurezza a Merano: Rösch richiede più supporto

Pubblicato

-

Pochi giorni dopo il recente incidente notturno in piazza Teatro, e dopo un incontro con il prefetto Vito Cusumano e i capi delle forze dell’ordine statali, il sindaco Paul Rösch prende posizione riguardo alla sicurezza a Merano: “Merano ha fatto il suo dovere. Ci aspettiamo un maggiore sostegno da parte delle forze dell’ordine dello Stato e della Procura della Repubblica di Bolzano”.

Il sindaco ha ricordato le numerose misure che il governo cittadino ha adottato negli ultimi anni: “In primo luogo, abbiamo aumentato l’organico della Polizia locale, che allo stesso tempo è stata sollevata da diversi compiti amministrativi, in modo da aumentare la presenza sul territorio. In secondo luogo, abbiamo potenziato il sistema di videosorveglianza nei luoghi sensibili, che ha già contribuito alla rapida risoluzione di diversi casi“.

In terzo luogo, abbiamo creato un nuovo nucleo di controllo e prossimità all’interno della Polizia locale per una maggiore presenza nei quartieri, che è pienamente operativo dall’estate 2019. Le statistiche dell’anno scorso parlano chiaro: la Polizia locale ha aumentato la propria presenza sulle strade e piazza di oltre 2.000 ore rispetto al 2018 – e non contiamo neanche i servizi di pattuglia in veicolo. E nel 2020 probabilmente saranno ancora 2.000 ore in più“, ha sottolineato Rösch.

Pubblicità
Pubblicità

Polizia locale: presenza aumentata di oltre 2.000 ore

Merano ha fatto il suo dovere per quanto riguarda la sicurezza pubblica. Questo rende ancora più importante che anche gli altri attori facciano la loro parte cosa che purtroppo non sempre avviene“, ha detto Rösch.

Da anni viene ridotta la presenza delle forze dell’ordine statali in città. Ne ho già parlato più volte a Bolzano e anche nel recente incontro di mercoledì. Il prefetto ha promesso più controlli. Ma la tendenza a lungo termine è chiara: nell’ambito della sicurezza pubblica i comuni – non solo Merano, ma anche gli altri centri in Alto Adige – devono affidarsi sempre di più alla Polizia locale, perché le autorità statali devono tagliare i costi e riducono il personale“, avverte Rösch, “e per questo dobbiamo attrezzarci“.

Procura della Repubblica chiamata a agire

Già a dicembre dell’anno scorso Rösch aveva inviato una lettera al Procuratore Capo della Repubblica Giancarlo Bramante, responsabile del perseguimento dei reati.

Ovviamente le operazioni di Polizia non possono sortire l’effetto sperato, se alla repressione dei reati non segue l’applicazione di pene nei confronti dei responsabili di tali atti“, aveva scritto Rösch, avvertendo che a Merano sta crescendo la convinzione che certi reati in pratica non comportino alcuna conseguenza per i delinquenti.

In effetti gli agenti della Polizia locale hanno potuto constatare di persona come individui da poco arrestati vengano immediatamente rilasciati per essere poi colti di nuovo in flagranza di reato dopo un paio di giorni. È ovvio che simili episodi non contribuiscono di certo ad aumentare il senso di sicurezza nella popolazione né tantomeno ad accrescere la motivazione delle forze di polizia. In tale modo viene anche meno l’effetto deterrente della pena in caso di commissione di reati. Ciò accade in particolare per l’eccessivo ricorso alla denuncia a piede libero”, aveva continuato Rösch.

Nella sua dichiarazione di oggi, Rösch ha anche sottolineato che la sicurezza non è solo una questione di polizia. “La città sente gli effetti della crisi economica causata dal coronavirus: le tensioni sono più alte, sale il numero di persone con problemi finanziari o aumentano le paure di perdere il posto di lavoro. Sono quindi necessarie anche misure mirate nell’ambito sociale. Ma l’applicazione della legge deve comunque essere garantita. In questo ambito la città dipende dal lavoro delle autorità statali. Senza di esse, tutte le misure che abbiamo adottato non avranno alcun effetto“, afferma Rösch.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza