Connect with us

Bolzano

Spring in the city: la primavera inizia a Parco Stazione con il mercatino di primavera

Pubblicato

-

Bolzano festeggia l’inizio della primavera con un nuovo evento a Parco Stazione. Dal 21 marzo, per quattro giornate, il parco ospiterà le casette del Mercatino di Primavera “Spring in the city”.

Venti espositori propongono prelibatezze altoatesine, prodotti dal maso, prodotti di artigiani e artisti, giochi per bambini e artigianato artistico tipico. Il tutto accompagnato da un ricco programma di animazione.

Il Mercatino di Primavera è organizzato dall’Azienda di Soggiorno con il patrocinio del Comune e il sostegno di Waltherpark con lo scopo di diventare un appuntamento fisso nel ricco calendario degli eventi della primavera a Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

Gli espositori vi invitano a fare una passeggiata tra le bancarelle del mercatino e, perché no, a fare acquisti per portare a casa un souvenir a scelta tra vari prodotti fatti a mano come le decorazioni per la casa, gli anelli, le collane e i bracciali, oggetti in vetro, ceramica, pelle e legno, ma anche piante per il giardino.

Non mancheranno le specialità gastronomiche tipiche della regione come lo speck IGP, gli affumicati, sciroppi alla frutta, confetture, miele, formaggi e uova fresche e altri prodotti dal maso nonché prodotti con marchio Gallo Rosso.

Il programma di contorno articolato su 4 giornate è adatto a famiglie e si rivolge, oltre che all’ospite in visita, in particolare ai cittadini di Bolzano e dei dintorni.

Gli appuntamenti più interessanti per le famiglie con bambini sono sicuramente i laboratori creativi, i concerti, la giostra e il trenino e l’angolo truccabimbi.

I bambini della scuola materna e della scuola elementare di Rencio parteciperanno all’evento con un loro saluto alla primavera. Hanno infatti creato delle decorazioni per l’albero di Pasqua che saranno messe in mostra al Mercatino di Primavera.

Laboratori creativi

Ogni giorno le Donne coltivatrici dell’Alto Adige invitano grandi e piccini a creare con le proprie mani e con l’utilizzo di materiali naturali piccole decorazioni e oggetti primaverili. Giovedì e venerdì pomeriggio Susanna Luggin mostrerà come si possono utilizzare i rami di vigna per decorare la casa.

Sabato e domenica il laboratorio sarà aperto dalle ore 10 alle ore 18. Mathilde Wieser e Brigitte Unterhauser lavoreranno con il legno per costruire dolci coniglietti, mentre Anni Innerhofer e Ricky Ortler utilizzeranno resti di stoffa per diverse creazioni. La partecipazione è aperta a tutti ed è gratuita.

Sfide gastronomiche

Bolzano è da sempre luogo di incontro di diverse culture e da quest’incontro nasce un’offerta gastronomica particolarmente ricca e variegata. Chi ama la varietà della cucina locale, troverà interessanti gli appuntamenti quotidiani con le sfide gastronomiche: duelli di cucina alla scoperta di ricette stagionali tipiche della cucina contadina altoatesina e della cucina regionale italiana.

Le Donne Coltivatrici si sfideranno con cuoche e cuochi amatoriali dell’Associazione Club Arcimboldo mettendo a confronto ricette come Gnocchetti di ortica, insalata di tarassaco, omelette alle erbe e “Apfelschmarrn” (omelette a pezzetti con mele) con piatti quali le Sarde in Saor, le orecchiette ai broccoli, la caponata con polpette e la crema di caffè.

Le sfide tra i fornelli si svolgono alle ore 17 di giovedì e venerdì, e alle ore 12.30 nel fine settimana.

Musica

Il ricco programma prevede inoltre musica dal vivo tutti i giorni. Ad esibirsi gruppi musicali e di danze popolari.

Si inizia giovedì con le musiche del quintetto “Die Seltsamen Senfsamen”. Il duo Perin & Barbarossa allieterà il pubblico venerdì e domenica pomeriggio.

Sabato mattina si esibiranno il gruppo di fiati di Dodiciville e il trio Triolé. Domenica mattina il concerto della Banda Musicale Mascagni e, a seguire, le coinvolgenti danze del gruppo danze popolari di Gries.

Orario di apertura del mercatino ore 10-19 Info: www.bolzano-bozen.it

Pubblicità
Pubblicità

Bolzano

Fanali guasti rattoppati con nastro adesivo e pedane disabili rotte: ancora problemi con i bus Sasa

Pubblicato

-

Nastro adesivo per “rattopppare” gli stop guasti degli autobus urbani della Sasa: la segnalazione è del lettore Claudio Grasso.

L’ennesima denuncia della condizione di alcuni mezzi pubblici nel capoluogo.

Scrive Grasso sul suo suo profilo Facebook: “Si usa il nastro adesivo per aggiustare i fanali rotti. Su molti autobus vi è un foglio di carta che avvisa di una pedana rotta e di accesso impossibilitato ai diversamente abili che si vedono costretti ad aspettare l’autobus successivo, sempre che anche quello non abbia il medesimo problema.

Pubblicità
Pubblicità

Ma le leggi europee chiedono il massimo di accessibilità per chiunque al trasporto pubblico e lo stesso regolamento di Sasa, recependo quanto ci chiede la Ue, dice di garantire l’accessibilita a tutti. Ma quanto incide sul bilancio complessivo dell azienda la manutenzione e quanto gli stipendi dei dirigenti? 

Mi chiedo, come cittadino, quanti siano in grado di leggere il bilancio di un’impresa, capirlo e spiegarlo. Probabilmente pochi e nessuno li legge mai“.

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Bolzano

Banda del grimaldello, altro appartamento svaligiato in via Battisti. Via denaro e gioielli per migliaia di euro

Pubblicato

-

Sono tornati a colpire in centro a Bolzano, questa volta in via Cesare Battisti, con la modalità che li ha resi conosciuti come “banda del grimaldello“.

Non è chiaro se si tratti sempre degli stessi malviventi, ma la cosa certa è che il modus operandi è il medesimo.

Hanno svaligiato un appartamento al civico 36, con tutta probabilità dopo aver monitorato per qualche tempo e con attenzione i proprietari.

Pubblicità
Pubblicità

Il colpo è stato messo a segno lo scorso venerdì (12 luglio) in pieno giorno, portando via solamente denaro contante e gioielli per diverse migliaia di euro.

I ladri se ne sono poi andati senza che i vicini di casa si accorgessero di nulla.

I professionisti non hanno infatti forzato alcuna serratura: il portone del palazzo così come la porta di ingresso dell’abitazione sono stati aperti con il grimaldello bulgaro, uno strumento che “legge” le serrature e le apre segna lasciare tracce evidenti di effrazione.

Una volta chiamato il 112, sul posto si sono portate una volante della Questura e la polizia scientifica che ora indagano su quanto accaduto.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Bolzano, processo a terroristi islamici: condannati in sei. 12 anni per il Mullah Krekar

Pubblicato

-

Sei dei componenti di una cellula jihadista che operava in Alto Adige nel 2015 sono stati condannati oggi (15 luglio) dalla Corte d’Assise di Bolzano.

L’accusa per i sei è quella di aver pianificato alcuni attacchi terroristici sotto la guida del 62enne iracheno Mullah Krekar, condannato a 12 anni di reclusione.

Krekar vive ancora in Norvegia e proprio da li coordinava in parte la cellula terroristica  “Rawthi Shax“.

Pubblicità
Pubblicità

La Corte ha condannato anche gli altri cinque componenti della cellula: Rahim Karim Twana e Hamasalih Wahab Awat a 9 anni di reclusione, mentre la pena inflitta a Abdul Rahman Rahim Zana, Jalal Fatah Kamil e Hamad Bakr ammonta a 7 anni e 6 mesi ciascuno.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza