Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Team K: il parcheggio sotto piazza Vittoria va ridimensionato, finché siamo ancora in tempo

Pubblicato

-

L’attuale progetto dell’amministrazione comunale per la realizzazione del parcheggio sotto piazza Vittoria lascia molto perplessi, sia perché rischia di diventare l’ennesimatrappola” attira traffico che per un possibile aumento dei costi.

Il Team K porta il tema nell’aula del Consiglio comunale, chiedendo un ridimensionamento del progetto per realizzare solo parcheggi per residenti, e di procedere con urgenza, considerato che la gara per l’aggiudicazione del PPP sarà svolta a breve.

Il parcheggio sotto piazza Vittoria rischia di diventare l’ennesima “trappola” attira-traffico: sono infatti previsti ben sei piani interrati di parcheggi, di cui meno della metà per residenti.

Questo comporterà un via vai continuo di autoveicoli, che si riverseranno su una via Cesare Battisti già stretta ed un asse piazza Gries – corso Libertà – piazza Vittoria che da sempre si vorrebbe vivace asse pedonale commerciale-museale, e oltre ad intasare ulteriormente corso Italia, via Roma e viale Druso.

È indubbio che il parcheggio, nella sua pianificazione attuale, andrà a generare nuovo traffico, con moltissimi turisti che arriveranno fino in centro città in auto per raggiungere i musei, generando ulteriore traffico in una zona della città già sotto pressione, abbassandone l’attrattività e la vivibilità.

“A quest’opera, per come è pianificata oggi, manca coerenza rispetto a una seria politica ambientale e quindi di disincentivo dell’uso dell’auto infra-cittadino, della valorizzazione degli spazi pubblici e della lotta al cambiamento climatico”, commenta il consigliere Matthias Cologna.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’aumento dei costi delle materie prime potrebbe peraltro portare ad un aumento dei costi anche molto significativo, con la possibilità che il Comune debba aumentare la propria quota nel PPP, che già oggi si attesta sui 4 milioni di euro, una cifra importante quindi“, aggiunge il consigliere Thomas Brancaglion.

“Siamo ancora in tempo per ridimensionare il progetto, puntando sul suo utilizzo per i residenti ed eventualmente dedicando dello spazio a un deposito per le biciclette. Non lasciamoci sfuggire l’ultima occasione per superare un progetto frutto di logiche ormai superate in tempi di emergenza climatica e di necessario sviluppo sostenibile del contesto urbano“, così i consiglieri comunali del Team K Bolzano-Bozen Matthias Cologna e Thomas Brancaglion .

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza