Connect with us

Oltradige e Bassa Atesina

Tutti identificati dai Carabinieri i minori, autori dei reati accaduti tra aprile e maggio nella Bassa Atesina

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

I militari della Compagnia Carabinieri di Egna hanno identificato nell’ultimo periodo diversi giovani autori di stupidi e potenzialmente pericolosi atti vandalici.

Recentemente nel Comune di Laives e dintorni si sono registrati dei fatti reato che hanno visto come protagonisti, in negativo, ragazzi minori anche di anni quattordici. Ma i Carabinieri della Stazione di Laives, con il supporto del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Egna, sono riusciti sempre a identificare, in alcuni casi anche nell’immediato, i presunti responsabili.

A Laives sono stati identificati due sedicenni bolzanini ritenuti gli autori in concorso del reato di danneggiamento di undici veicoli, un ciclomotore e due vetrine di esercizi commerciali.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nello specifico nella serata del 26 febbraio i due minori, lungo le vie Olivetti e San Giacomo, senza alcun motivo apparente, se non riconducibile a una condizione di disagio giovanile, avrebbero dato luogo a una lunga serie di danneggiamenti che sono consistiti nello sfondare i vetri delle autovetture in sosta sulla pubblica via e le vetrine di alcuni esercizi commerciali. I due hanno già ammesso le loro responsabilità e le famiglie si sono impegnate a risarcire i danni.

A Laives e Bronzolo sono stati identificati cinque ragazzi di cui tre quattordicenni e due infraquattordicenni residenti a Laives sospettati di aver compiuto un grave reato rubricato qualeattentato alla sicurezza dei trasporti“.

Nel pomeriggio del 24 febbraio, in Bronzolo, nei pressi della Stazione ferroviaria, i cinque ragazzi avrebbero collocato dei sassi sui binari del treno. Al passaggio del treno il macchinista si è spaventato e ha azionato l’arresto d’emergenza. I sassi per fortuna sono andati in frantumi senza cagionare alcun danno materiale o ferire qualcuno.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

A Laives è stato identificato un minore – di anni 15 – che si era reso responsabile del grave reato dirapina impropria” ai danni di un coetaneo. Nel tardo pomeriggio dell’11 aprile aveva aggredito e colpito un coetaneo al fine di sottrargli dellesigarette elettroniche“.

E sempre a Laives è stato identificato un minore, sedicenne, che si era reso responsabile del reato dilesioni personaliai danni di due coniugi che si stavano recando al lavoro. Alle ore 4 e 30 circa del 15 aprile, per futili motivi, ha aggredito fisicamente prima la moglie e quindi il marito provocando nei confronti di quest’ultimo gravi lesioni personali.

Infine, c’era stato (26 aprile) nel comune di Laives un incendio di tre cassonetti della raccolta differenziata che ha coinvolto anche due autovetture parcheggiate nelle vicinanze. Il pronto intervento dei vigili del fuoco volontari di Laives ha consentito di domare l’incendio che però ha causato ingenti danni e allarmato la popolazione locale.

I militari della Stazione di Laives, supportati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Egna, dopo accurate indagini hanno identificato i due presunti autori responsabili del reato diincendio doloso“. Si tratta di due giovani residenti in Bolzano, di cui uno minorenne.

L’esistenza di fatti gravi che vedono coinvolti minorenni è probabilmente il sintomo di un crescente disagio minorile che serpeggia anche in questa provincia ed evidenzia in questi diversi episodi – non collegati tra loro – una grave mancanza di ideali che porta anche dei giovanissimi ad assumere comportamenti assolutamente irresponsabili e gravemente dannosi per il prossimo.

Ai sensi delle vigenti norme, ovviamente agli stessi è riconosciuta la presunzione d’innocenza fino a quando non ne sia stata legalmente provata la colpevolezza con una sentenza irrevocabile (Direttiva 2016/343/UE).

NEWSLETTER

Val Pusteria12 ore fa

Il ricordo degli atti eroici degli alpini del sesto durante la battaglia sul monte Ortigara

Bolzano12 ore fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige13 ore fa

La regione ha scelto il mobility manager: verso un futuro di mobilità sostenibile

Alto Adige13 ore fa

CNA e Delai, intesa per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro

Bolzano13 ore fa

Lavori congiunti di rinnovo e potenziamento infrastrutture in via Fago: lotto III tratto 3

Arte e Cultura14 ore fa

Dolomiti verticali: nuova mostra al Museo di Scienze Naturali

Alto Adige15 ore fa

Polizia di stato e consorzio dei comuni, insieme per la cybersicurezza. Sottoscritto oggi il protocollo d’intesa

Bolzano16 ore fa

Polizia arresta trafficante di droga: aveva 5,5 kg di marijuana nascosti nel furgone

Consigliati1 giorno fa

L’importanza delle identità digitali nel web

Alto Adige1 giorno fa

Il 10 giugno 2024 si sono conclusi i lavori dello Stakeholder Forum per il clima. Le associazioni ambientaliste tracciano un bilancio intermedio positivo.

Eventi1 giorno fa

3 Zinnen Ski-Marathon: sciare in paradiso

Politica1 giorno fa

La giunta regionale ha approvato il piano d’azione per il reinserimento sociale dei detenuti

Bolzano2 giorni fa

Furti al Supermercato di Bolzano: quattro denunciati

Bolzano2 giorni fa

Chiuso il Devil’s Pub di via Torino: barista arrestato per spaccio di cocaina

Bolzano Provincia2 giorni fa

Dilagano i furti nei negozi: ragazzine protagoniste

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige4 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro4 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Trentino3 settimane fa

Lavarone: dopo l’incendio si aspetta il nuovo Drago Vaia

Archivi

Categorie

più letti