Connect with us

Bolzano

Uccise la moglie invalida in via Resia, revocati i domiciliari per 82enne bolzanino

Pubblicato

-

Non è imputabile l’uomo di 82 anni che lo scorso 27 ottobre 2020 uccise la moglie invalida 80enne nel loro appartamento di via Resia con una coltellata al cuore e poi tentò il suicidio. A comunicarlo è la procura di Bolzano, che in una nota fa sapere come secondo i periti del Tribunale sarebbe emersa la totale assenza di pericolosità sociale dell’anziano.

La stessa procura ha quindi chiesto la revoca degli arresti domiciliari. A trovare il corpo senza vita della donna, quella mattina, era stata la badante. A nulla era servito il tempestivo intervento dei soccorsi. Al loro arrivo infatti per la signora non c’era più nulla da fare.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza