Connect with us

Politica

Violenza sulle donne: anche in Alto Adige passi concreti per la prevenzione

Pubblicato

-

Di violenza di genere e di prevenzione di questo fenomeno trasversale nella società, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, hanno parlato in videocall il presidente della Provincia Arno Kompatscher, assessore provinciale per le pari opportunità, e Monika Hauser, medica ginecologa di origini altoatesine, co-fondatrice e presidente dell’organizzazione per i diritti delle donne Medica Mondiale.

Alla videocall ha partecipato quale punto di riferimento della Hauser in Alto Adige, Sissi Prader. Al centro del colloquio tre temi: la realizzazione di uno studio scientifico sulla realtà delle donne in Alto Adige, con due generazioni a confronto, la modifica della legge provinciale istitutiva delle case delle donne, e l’istituzione di un centro di coordinamento provinciale per la prevenzione della violenza sulle donne.

Studio sulle donne in Alto Adige

Pubblicità
Pubblicità

Tramite uno studio scientifico a livello provinciale Monika Hauser e la Commissione provinciale per le pari opportunità intendono fotografare la situazione delle donne in Alto Adige anche per quanto concerne gli aspetti della violenza di genere.

Sarà condotta una ricerca qualitativa prendendo in esame un campione di 40/60 donne di due differenti generazioni. Si partirà dalla Val Venosta per passare alla Val Pusteria, due aree rurali. Saranno intervistate le donne anziane e le loro figlie per verificare i mutamenti”, ha spiegato Hauser al presidente Kompatscher. Dallo studio potranno essere evinte indicazioni utili per la prevenzione, da poter utilizzare per azioni concrete tramite l’auspicato centro di coordinamento provinciale. Il presidente Kompatscher, salutando l’iniziativa, ha proposto di approfondire le questioni del finanziamento provinciale dello studio in un confronto a livello tecnico con l’Ufficio innovazione, ricerca e università.

Centro coordinamento e modifica legge provinciale

Da parte sua il presidente Kompatscher ha riferito due importanti interventi attualmente sottoposti all’esame del Consiglio provinciale. Uno è la mozione presentata dalla maggioranza proprio per la creazione del centro di coordinamento provinciale che, come ha fatto presente Kompatscher, “dovrà operare in modo professionale e funzionare bene“.

L’altro intervento di rilievo di cui ha riferito il presidente Kompatscher a Monika Hauser è la modifica significativa della legge provinciale istitutiva del servizio casa delle donne (LP 10/89) con la quale la Provincia di Bolzano intende recepire la Convenzione di Istanbul, ratificata dall’Italia nel 2013. Monika Hauser ha affermato di apprezzare molto tali iniziative.

Case delle donne in aiuto alle vittime di violenza

Durante il lockdown nella primavera 2020 si è verificato un lieve aumento nel numero di donne assistite nelle cinque strutture protette (case delle donne) e dai quattro centri d’ascolto antiviolenza esistenti in Alto Adige. Nell’isolamento, infatti, la violenza domestica si stima sia aumentata del 25%-35%. Nel 2019, secondo i dati rilevati dall’Istituto provinciale di statistica ASTAT, avevano accolto 580 donne vittime di violenza; 135 le donne ospitate nelle case delle donne assieme ai loro bambini, 164 minori.

Si tratta di un numero allarmante di situazioni di violenza sulle donne“, fa presente l’assessora provinciale al sociale Waltraud Deeg che assieme al presidente Kompatscher evidenzia come nel 2020 dovrebbe essere scontato poter vivere in sicurezza: “È importante in uno sforzo comune e con attività di rete con tutti i partner coinvolti rafforzare e ampliare ulteriormente i servizi esistenti”.

Numeri verdi a disposizione

Centro d’ascolto antiviolenza
casa delle donne Bolzano: 800 276 433

Centro d’ascolto antiviolenza
casa delle donne Merano: 800 014 008

Centro d’ascolto antiviolenza
casa delle donne Bressanone: 800 601 330

Alloggi protetti Bolzano: 800 892 828

Centro d’ascolto antiviolenza Brunico: 800 310 303

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]
  • L’affascinante piacere del tè porta il nome di Peter’s TeaHouse
    Peter’s TeaHouse, il primo negozio specializzato nella vendita di tè, nasce nel 1994 a Bolzano. “Immersi nell’atmosfera della tradizione, si riesce a respirare il fascino della cultura orientale, che si fonde con la contemporaneità. Perché il tè è soprattutto questo: cultura e ospitalità.” Peter’s TeaHouse, parte del noto franchising e del colosso Pompadour (a sua […]

Categorie

di tendenza