Connect with us

Italia ed estero

Aumento prezzo biglietti ferroviari, Antitrust indaga Trenitalia e NTV

Pubblicato

-

L’Autorità garante della concorrenza ha avviato una richiesta di informazioni alle principali compagnie di trasporto ferroviario italiane, Trenitalia e NTV, nota come Italo, in relazione allo strano aumento del prezzo dei biglietti registrato durante alcuni giorni nel periodo compreso tra il 15 dicembre 2020 e il 15 gennaio 2021.

In questo periodo, che comprende anche le giornate dei possibili grandi esodi, le compagnie ferroviarie avrebbero previsto un rincaro della tariffa base rispetto al periodo di marzo di circa il 10%. Anche Codacons denuncia i prezzi stellari: si parla di spendere “fino a 211 euro per andare da Torino a Reggio Calabria il 20 dicembre, mentre la tratta Milano – Salerno salirebbe oltre i 152 euro”.

Sulla base di numerose segnalazioni dei consumatori, l’ Antitrust vuole capire meglio quali siano le ragioni effettive di questo rincaro e, se le compagnie ferroviarie abbiano strutturato bene la loro offerta per questo periodo di particolare stress economico, senza sfruttarlo a proprio vantaggio.

Pubblicità
Pubblicità

Con la raccolta delle informazioni, l’Autorità garante della concorrenza, potrebbe poi procedere di conseguenza con delle misure a tutela dei consumatori. Infatti, solo dopo la raccolta e la verifica delle informazioni, l’Antitrust potrebbe intervenire con alcune misure sospensive, con misure urgenti o addirittura sanzioni nei confronti delle due società per regolamentare questi prezzi.

Per ora, è stato chiesto a Trenitalia e NTV di comunicare entro tre giorni i criteri utilizzati per determinare il numero di posti disponibili sulle principali tratte nazionali, quelli per determinare il numero dei collegamenti e soprattutto le modalità con cui sono stati e vengono determinati i prezzi.

L’obbiettivo dell’Antitrust è quello di tutelare il consumatore, evitando l’incremento della domanda. Da una recente nota ufficiale, il Gruppo FS precisa che “ il listino con i prezzi è immutato da oltre un anno e mezzo e non ci sono stati né sono in programma aumenti”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Le 5 località trentine più belle da visitare in inverno

L’inverno è arrivato e, nonostante tutte le restrizioni ancora attive causa Covid-19 e le sue varianti, è comunque possibile viaggiare (almeno per il momento) tra le…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza