Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Arte e Cultura

Buon novantesimo compleanno Giallo Mondadori

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Buon novantesimo compleanno Giallo Mondadori.

Era infatti il 1929 quando una delle prime pubblicità recitava: “Si leggono di un fiato, tengono desta l’attenzione, stimolano la fantasia, non vi lasciano dormire”. Oppure “Il libro giallo è divorato a tutte le età e a tutte le ore, in tutte le case”.

In considerazione dell’epoca si può ben dire che i Gialli Mondadori furono lanciati con una campagna pubblicitaria in stile futurista e sin da subito fu un successo che si è confermato di generazione in generazione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per festeggiare i 90 anni è in edicola un inedito di Camilleri – Km 123 – con una nuova veste grafica molto vintage ed un nuovo formato.

Ma sarà riedita anche tutta la collana con ristampe dei classici ( Fruttifero&Lucentini, Renato Olivieri, Edgar Wallace e Val Dine) e nuove indagini firmate da De Cataldo, Varesi, Simoni, Carofiglio e Colaprico.

Il Giallo poi ha una caratteristica unica, quella di identificarsi con un colore di grande visibilità e unicamente in Italia, è diventato un identificativo del poliziesco in senso assoluto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’identificazione cromatica è molto utilizzata in Italia, sempre Mondadori aveva il verde per i drammi e i segreti della storia. L’azzurro identificava invece le collane di narrativa italiana.

Se nel 1929 il via lo diede la pubblicità, ne seguì un’operazione editoriale con 3200 fascicoli nella serie regolare, 1400 nei classici ed un altro migliaio tra speciali ed extra.

Inizialmente il Giallo Mondadori era distribuito solo nelle librerie ed il suo boom arrivò con la distribuzione nelle edicole e molto aiutò nel successo, l’essere considerato un testo trasversale letto dall’operaio, ma anche da professionisti affermati. Ma ci furono altri due elementi fondamentali: le traduzioni e l’atteggiamento del Regime Fascista.

Le prime erano molto curate e tollerate ed i palazzi del potere spingevano perché ci fossero più autori italiani. Il Fascismo impose unicamente il limite del 20% per ogni collana che doveva essere di scrittori italiani. Ma ci vollero anni perché iniziassero ad emergere i primi giallisti italiani, perchè gli scrittori non erano molto favorevoli a provare questo nuovo genere.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano4 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria4 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Merano4 settimane fa

L’ex magistrato Gherardo Colombo e il collettivo Guerrilla Spam protagonisti del secondo appuntamento di Generazioni 2022

Bolzano3 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Archivi

Categorie

di tendenza