Connect with us

Sport

Campionato di sci della Protezione civile: l’Alto Adige vince su tutti

Pubblicato

-

Sedici squadre di 14 Regioni e province autonome italiane e una della rivista La Protezione civile e il Dipartimento nazionale di Protezione civile si sono sfidati la scorsa settimana a Plan de Corones nell’ambito del 16esimo campionato di sci della Protezione civile nelle categorie slalom gigante, snowboard, sci da fondo e scialpinismo.

Questa edizione ha registrato per la prima volta la partecipazione anche della Regione Campania.

Dopo l’inaugurazione e il congresso, venerdì sera (1 febbraio) è andata in scena la cerimonia di chiusura della manifestazione, con la premiazione dei vincitori alla Casa Michael Pacher di Brunico.

L’assessore provinciale alla Protezione civile Arnold Schuler, il direttore di Dipartimento Klaus Unterweger, il direttore dell’Agenzia per la Protezione civile Rudolf Pollinger e il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti hanno richiamato l’attenzione all’importanza di un appuntamento di questo tipo: 650 persone da tutta Italia sono giunte in Alto Adige, hanno visitato Brunico e i suoi dintorni, si sono confrontati nelle discipline invernali e si sono scambiati esperienze professionali.

Oro con 5.544 punti, seguiti dal Trentino e dalla Lombardia

Nel corso delle gare l’Alto Adige ha conquistato il primo posto con 31 medagli e 5.544 punti, ricevendo il trofeo dalle mani del Trentino, vincitore della passata edizione.

Si tratta del secondo titolo iridato per l’Alto Adige, che già 13 anni fa in occasione dell’edizione andata in scena a Sesto aveva conquistato il primo posto.

La squadra del Trentino ha conquistato invece il secondo posto con 2.133 punti, seguita dalla Lombardia con 1.754 punti.

Pubblicità
Pubblicità

Sport

CaSTA 2019: l’agilità in montagna è la grande protagonista dei Campionati sciistici delle Truppe Alpine

Pubblicato

-

Sono numerosi gli eventi legati alla capacità dell’Esercito di saper operare in montagna che caratterizzano questa edizione dei CaSTA in corso di svolgimento in Val Pusteria (Alto Adige) e Cadore luoghi di straordinaria bellezza e tradizionalmente legati alla storia degli Alpini.

Nati nel 1931 per valutare l’addestramento dei reparti alpini, i Campionati si sono evoluti diventando nel tempo un sempre più importante momento internazionale di scambio di esperienze sul saper operare efficacemente in montagna.

In tale contesto sono circa 2000 i soldati provenienti da 10 Paesi che in questi giorni, oltre a sfidarsi in competizioni sportive, si stanno confrontando sul tema della sicurezza aspetto estremamente importante per chi è quotidianamente impegnato nel difficile ambiente naturale.

In particolare, si svolgeranno venerdì a Misurina i due eventi principali che, visti insieme, caratterizzano l’edizione 2019 dei Campionati: l’esercitazione tecnico tattica affidata all’8° reggimento Alpini della Brigata Julia e quella notturna di soccorso alpino a cui prenderà parte anche personale del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, del Bergrettung, dei Vigili del Fuoco del Veneto, della Protezione Civile, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri.

Un binomio operativo che renderà particolarmente evidente la spiccata capacità dual use delle Truppe Alpine dell’Esercito, soldati ed allo stesso tempo operatori di sicurezza capaci di sopravvivere, muovere ed operare in ogni situazione nel difficile e talvolta proibitivo ambiente montano esprimendo uno sforzo sempre ispirato alla salvaguardia della popolazione in difficoltà.

CaSTA 2018

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport

Esami per maestri di sci da fondo, candidature raddoppiate

Pubblicato

-

Rispetto al 2017, quest’anno sono raddoppiate le iscrizioni agli esami per la formazione degli assistenti di scuola di sci da fondo pervenute agli uffici dell’Area funzionale turismo della Provincia di Bolzano, il cui termine scadeva il 12 febbraio scorso.

Negli ultimi anni la media delle candidature si attestava a quota 13/14 ogni due anni, mentre ora ne sono arrivate ben 26.

L’aumento dell’interesse è un segno tangibile di come la disciplina dello sci da fondo stia prendendo sempre più piede anche in Alto Adige. Gli esami pratici riferiti alla prova di idoneità per questa disciplina si svolgeranno in Val Casies il 20 febbraio.

Esami per assistenti di sci alpino e snowboard

C’è invece ancora una settimana di tempo per iscriversi all’esame per frequentare la formazione per assistenti di scuola di sci alpino e di snowboard. Il termine per le iscrizioni scade il martedì 26 febbraio.

Gli esami pratici riferiti allo sci alpino si svolgeranno dal 12 al 14 marzo a Passo Monte Croce (Sesto Pusteria), mentre quelli per assistenti di scuole di snowboard avranno luogo il 15 e 16 marzo nell’area sciistica Haunold a San Candido.

In media sono circa 200 l’anno le candidature solo per la formazione di sci alpino e il trend anche quest’anno sembra rimanere stabile, con oltre un centinaio di candidature.

Per ulteriori informazioni e per i moduli di iscrizione ci si può rivolgere all’Area funzionale turismo della Provincia di via Raiffeisen 5, a Bolzano (tel. 0471 413727). Il modulo è scaricabile anche dal sito www.snowsport.bz.it dopo la registrazione alla voce “interessati”.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport

Niente mondiali in Giappone per Carolina Kostner

Pubblicato

-

Carolina Kostner non parteciperà ai campionati mondiali di pattinaggio sul ghiaccio di Saitama, in Giappone.

L’azzurra non ha potuto prepararsi all’appuntamento iridato a causa delle conseguenze di alcuni infortuni: dalla riabilitazione dell’anca sinistra alla ripresa della funzionalità di un piede dopo un incidente domestico che ne aveva provocato la frattura.

Non avrei mai pensato che questa stagione avrebbe preso una piega così e devo dire che la frattura al piede, del tutto inaspettata, mi aveva un po’ demoralizzata all’inizio. Ma poi ho trasformato anche il periodo di ferma in qualcosa di utile dedicandomi, a parte al riposo iniziale a causa del tutore, a tutta l’attività fuori ghiaccio. Adesso ho ripreso anche danza e sono felice di poter riprendere a organizzarmi il lavoro sul ghiaccio“, spiega la Kostner.

Lo staff di medici e fisioterapisti che seguono l’atleta avevano allungato il fermo di qualche settimana per permetterle di guarire al meglio e potere riprendere l’attività sportiva.

Al momento Carolina ha ripreso gli allenamenti sul ghiaccio in modo graduale ma costante e, insieme allo staff, sta pianificando i prossimi mesi insieme alla partecipazione ad alcuni gala tra cui il 4 maggio prossimo a Bologna con ‘Bol On Ice‘ e una tournée in Giappone a fine maggio.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Archivi

Categorie

di tendenza