Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

«C’è posta per te», i ragazzi scrivono agli ospiti delle residenze per anziani

Pubblicato

-

Si chiama “C’è posta per te” ed è un progetto pilota rivolto agli alunni delle scuole primarie promosso dall’Ufficio Scuola e Tempo Libero del Comune di Bolzano.

I ragazzini, a mano libera, hanno potuto scrivere agli ospiti delle residenze per anziani, una lettera o una cartolina corredate a piacere da un disegno  Scopo dell’iniziativa: mettere in contatto i bambini delle primarie con gli  ospiti delle case di riposo. Una sorta di incontro tra generazioni per dialogare attraverso le lettere scritte rigorosamente a mano.

Ieri mattina nel cortile della scuola Don Bosco alla presenza degli assessori comunali alla Scuola Johanna Ramoser e alle Politiche Sociali Juri Andriollo oltre che dei rappresentanti delle istituzioni scolastiche, di ASSB e delle RSA partecipanti, la consegna delle lettere e dei messaggi ad una delegazione di ospiti delle strutture per anziani dell’Azienda Servizi Sociali Don Bosco” e “Villa Serena“. Due le scuole  primarie che hanno partecipato: la “S.G. Bosco” in lingua italiana e la “J.H. Pestalozzi” in lingua tedesca. Ogni scuola ha aderito al progetto con due classi ciascuna.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il progetto si è articolato in tre fasi principali: la stesura e la raccolta degli elaborati degli alunni, la consegna (oggi) dei componimenti alle residenze per anziani presso le quali verranno letti dagli stessi ospiti con l’ausilio degli educatori, quindi in autunno la “restituzione” finale del progetto. A scelta dell’istituto, gli elaborati e gli scritti sono stati predisposti anche nella seconda lingua di apprendimento in modo da assumere una valenza didattica di potenziamento linguistico.

Tra le finalità dell’iniziativa, è stato sottolineato nel corso della cerimonia di consegna delle lettere, anche quella di sviluppare l’amore e l’abilità per la bella scrittura e allo stesso tempo, contrastare il sempre più dilagante fenomeno dell’uso improprio degli strumenti digitali che, acuito dalle restrizioni dovute alla pandemia, tende ad isolare le nuove generazioni chiuse all’interno di un mondo solo virtuale. I bambini nel contempo sono stati sensibilizzati anche all’impegno sociale per contribuire ad alleviare la solitudine delle persone anziane.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano2 settimane fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano3 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano2 settimane fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige1 settimana fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige1 settimana fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano1 settimana fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano3 giorni fa

Bolzano: arrestato sul treno un giovane per furto aggravato

Bolzano6 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Alto Adige1 settimana fa

Bonus bollette: domande dal 1° dicembre 2022 sino al 31 marzo 2023

Bolzano2 giorni fa

Bolzano: arrestati un moldavo e un italiano per spaccio di stupefacenti

Politica2 settimane fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Archivi

Categorie

di tendenza