Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Centro di accoglienza di via IV Novembre a Merano: sono 25 le persone senzatetto accolte

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Sono venticinque le persone senzatetto ma con un regolare contratto di lavoro che alloggiano nel centro di accoglienza di via IV Novembre. La struttura ha riaperto i battenti ai primi di luglio. 

Allestiti per offrire un riparo alle persone senza fissa dimora durante la pandemia, i container di via IV Novembre nell’autunno dello scorso anno erano stati ceduti dalla Provincia al Comune di Merano, che li aveva utilizzati per affrontare l’emergenza freddo, terminata il 30 aprile.

La struttura ha riaperto i battenti il 4 luglio scorso per ospitare cittadini che lavorano a Merano e nel circondario e che risultano essere senza alloggio. La gestione del centro è affidata – fino al prossimo 15 ottobre – ai servizi sociali della Comunità comprensoriale del Burgraviato sulla base di una specifica convenzione. I costi delle utenze e della manutenzione sono a carico dell’amministrazione comunale. 

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questa mattina l’assessore ai servizi sociali del Comune di Merano Stefan Frötscher ha voluto verificare di persona l’efficienza della struttura. Ad accompagnarlo nel sopralluogo c’erano – oltre al pedagogo Josef Rösch, che coordina il centro – anche i due membri della Giunta comprensoriale del Burgraviato, Rosmarie Pamer e Reinhard Anton Bauer, nonché Florian Prinoth, responsabile dei servizi sociali della Comunità del Burgraviato.

Attualmente nei container pernottano 25 persone, tutte impegnate professionalmente a Merano e nel circondario. Ciascun ospite paga una tariffa giornaliera di 5 euro. Finora, come ci ha confermato Josef Rösch, che sta facendo un ottimo lavoro, non ci sono stati problemi di sorta: la convivenza, all’interno del centro, è pacifica e ordinata, all’insegna del dialogo e del rispetto reciproco“, ha spiegato Frötscher. 

Per informazioni sulla disponibilità di posti e sui criteri di accesso gli interessati possono rivolgersi al pedagogo Josef Rösch (Tel. +39 333 3709313), che è presente all’interno della struttura ogni giorno dalle ore 7:30 alle ore 11 e dalle ore 17 alle ore 20.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport3 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Politica4 settimane fa

La giunta regionale ha approvato il piano d’azione per il reinserimento sociale dei detenuti

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Archivi

Categorie

più letti