Connect with us

Arte e Cultura

Cinema e giovani, un successo le iniziative estive

Pubblicato

-

Ottimo successo per i progetti giovanili legati alla promozione del cinema in provincia di Bolzano. Tra fine giugno e luglio centinaia di persone e turisti hanno goduto delle proiezioni in piazza dei progetti Cine in piazza del Gruppo giovani di Salorno e Cinema sotto le stelle, promosso e curato del Centro di cultura giovanile Connection di Bressanone.

Luglio è stato il mese del grande schermo nelle piazze dei centri dell’Alto Adige e di attività collaterali legate al cinema che, grazie all’impegno di giovani e volontari, hanno animato le serate altoatesine. Entrambe le iniziative sono state organizzate con l’importante e qualificate supporto della Cineteca di Bologna, sotto la “regia”, è proprio il caso di dirlo, dell’Ufficio politiche giovanili della Ripartizione cultura italiana.

Lavoro in rete dei centri giovanili

Pubblicità
Pubblicità

“Sono molto soddisfatto del fermento culturale delle nostre associazioni giovanili –  dice l’assessore Giuliano Vettorato – che propongono un’offerta variegata e di qualità per tutta la cittadinanza, riuscendo a svilupparla attraverso un attento lavoro in rete”.

I centri giovanili, infatti, hanno potuto ottimizzare i costi delle rassegne mettendosi in rete e utilizzando in comune l’investimento pubblico sull’attrezzatura destinata alle proiezioni nei centri giovani.

“Operatori e volontari dei centri giovanili dimostrano grande interesse e competenza nell’organizzare eventi legati al cinema – sottolinea il direttore dell’Ufficio politiche giovanili Luca Bizzarri – capaci di aggregare nel corso dell’estate cittadini e turisti e avvicinano i giovani al cinema di qualità”.

Progetto cinema al Trevi

Per fine agosto infine al Centro culturale Trevi (spazio -1) di via Cappuccini 28 a Bolzano è previsto un ulteriore progetto sulla storia del cinema, proposto questa volta da COOLtour dell’associazione La Strada/Der Weg che proporrà gratuitamente a tutta la cittadinanza, sempre alle ore 20, le seguenti pellicole: il 26 agosto “Viaggio nella Luna” e “Viaggio attraverso l’impossibile” di Georges Méliès, il 27 agosto “Das Cabinet des Dr. Caligari” di Robert Wiene, 28 agosto,”Il monello” di Charlie Chaplin e il 29 agosto “M: Il mostro di Düsseldorf” di Fritz Lang.

Pubblicità
Pubblicità

Musica

Concerto “Jova Beach” a Plan de Corones: treni speciali e sicurezza. Attese 28mila persone

Pubblicato

-

Treni aggiuntivi per la ferrovia della Val Pusteria e servizi di bus navetta saranno attivati in occasione di “Jova Beach”, il concerto di Jovanotti programmato a Plan de Corones oggi, sabato 24 agosto.

Collegamenti ogni mezz’ora in entrambe le direzioni

Sulla linea ferroviaria della Val Pusteria tra Fortezza e San Candido verranno utilizzati 13 treni FLIRT aggiuntivi. In tarda serata fino a poco dopo mezzanotte forniranno collegamenti ferroviari ogni mezz’ora in entrambe le direzioni.

Pubblicità
Pubblicità

“Dopo il concerto, tra le 21 e mezzanotte, oltre 5.000 passeggeri per direzione potranno essere trasportati su questi treni speciali, il che contribuirà a una significativa riduzione del traffico” spiega l’assessore provinciale Alfreider.

Durante il giorno, la linea ferroviaria della Val Pusteria viaggia a cadenza oraria, dalle 19,50 la frequenza dei treni sarà ogni mezz’ora. Per gli spettatori con un biglietto valido per il concerto, l’uso di tutti i treni sulla tratta tra Fortezza e San Candido sarà gratuito per tutta la giornata del 24 agosto e la notte del 25 agosto 2019. Tutti gli altri passeggeri possono utilizzare i treni e i treni speciali come di consueto con l’Alto Adige Pass o i biglietti e gli abbonamenti validi in Alto Adige.

I biglietti non sono validi come biglietti d’ingresso. Il concerto si svolgerà sulla cima del Plan de Corones, a 2.275 m di altitudine e la zona concerti è raggiungibile tramite tutti gli impianti di risalita dell’area. Informazioni sui biglietti per il concerto e per l’uso degli impianti di risalita, così come su eventuali modifiche al programma della giornata sono disponibili sul sito della società Skirama Kronplatz che organizza l’evento.

Attese 28.000 persone: misure per la sicurezza pubblica

Al maxi evento sono attese circa 28.000 persone. Le incertezze meteorologiche e il protrarsi della manifestazione oltre l’imbrunire rendono necessario, per motivi di pubblica sicurezza, autorizzare l’afflusso e deflusso delle persone al Plan de Corones esclusivamente con i quattro impianti di risalita, con conseguente divieto assoluto di circolazione con veicoli e a piedi nella zona in quota sopra i 2.000 m. s.l.m. Questo è quanto previsto dall’ordinanza emanata oggi dal Presidente della Provincia.

Vige il divieto di circolazione dalle 6:00 di domani, sabato 24 agosto, all’1:00 di domenica 25 agosto a piedi o con qualsiasi veicolo, a motore e non, nella zona in quota sopra i 2.000 m. s.l.m. Sono esclusi da tale divieto i veicoli a motore dotati di CAR-PASS rilasciati dalla Skirama Kronplatz nonché tutti i mezzi di pubblico servizio e pronto soccorso. In caso di violazioni sono previste sanzioni pecuniarie.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Arte

Unika, dal 29 agosto la 25ma Fiera dell’Arte della val Gardena

Pubblicato

-

Dal 29 agosto al 1°settembre in Val Gardena è di nuovo tempo di Unika. L’edizione di quest’anno, in cui ricorre il 25mo anniversario, vedrà la partecipazione di 75 artisti in totale. Tutti i 32 membri oggi attivi vi prenderanno parte. Hanno accolto l’invito con entusiasmo anche 43 ex membri.

I visitatori potranno cogliere in una visione d’insieme, mai vista finora in questo contesto, la grande famiglia di artisti della mostra gardenese.

Il vernissage si terrà mercoledì 28 agosto alle ore 18:00 al Tennis Center di Ortisei/Roncadizza.

Pubblicità
Pubblicità

Il repertorio espositivo degli artisti UNIKA ha trovato spazio a Taiwan (Museum a Taipeh), Wales/USA (simposio e galleria espositiva), Tanzania/Africa (world wood day), Islanda (sculture di neve) e in altri luoghi.

In Europa gli artisti hanno esposto ed espongono tuttora le loro opere in quasi tutti i Paesi. In tutti questi anni hanno fatto parte di questo gruppo scultori e pittori, molti dei quali si avvalgono di UNIKA come piattaforma e trampolino di lancio per la loro carriera.

Tra di loro figurano artisti di fama mondiale che da molto tempo si sono fatti un nome sulla scena artistica internazionale, come Aron Demetz, Peter Demetz, Bruno Walpoth, Ivan Lardschneider, Wilfried Senoner, solo per menzionarne alcuni.

Le opere sono cambiate, dell’idea originaria è rimasto il senso di appartenenza e la capacità di esaltazione dei gardenesi. Come evidenzia senza dubbio la “vintecinch (che in ladino significa 25) UNIKA 2019”.

Questo gruppo cerca costantemente di aprirsi al nuovo. I giovani artisti e, recentemente, anche il mondo della fotografia trovano in UNIKA un’opportunità di farsi conoscere.

L’evento clou annuale è la Fiera dell’arte UNIKA, oggi conosciuta ben al di là dei confini provinciali, in occasione della quale per quattro giorni gli espositori si presentano a un pubblico internazionale appassionato d’arte e artigianato. Sono migliaia gli amanti dell’arte che ogni anno vengono appositamente a visitare la rassegna, anche questa volta curata dal critico e storico dell’arte perugino Andrea Baffoni.

Il Presidente di UNIKA Christian Stl Holzknecht, in carica da quattro anni, è soddisfatto perché – sostiene –“La costituzione di UNIKA 25 anni fa e il fermento creativo e intellettuale che ne è seguito hanno contribuito in misura determinante alla sopravvivenza dell’artigianato artistico di qualità”.

Ciascun artista esporrà al pubblico fino a tre opere. Quest’incontro tra tante opere d’arte dai più diversi orientamenti stilistici rischia di rappresentare una provocazione, ma è anche un’opportunità per rispecchiare la versatilità ad ampio spettro di questo mondo.

UNIKA 2019: Visite guidate speciali e laboratorio creativo per bambini

Su richiesta saranno organizzate visite guidate speciali alla galleria creativa comune di UNIKA 2019. Il catalogo della mostra d’anniversario, che sarà puntualmente pubblicato per UNIKA, illustrerà tutti i pezzi d’esposizione.

Nei pomeriggi di UNIKA (ore 14.00-18.30) saranno proposti gratuitamente laboratori creativi per bambini e ragazzi fino ai 18 anni di età, dove i “piccoli grandi artisti” potranno immergersi nel mondo dell’arte, cimentarsi, sperimentare e dare libero sfogo alla loro creatività.

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Arte e Cultura

Mostra sulla scuola ladina, ultima settimana per visitarla

Pubblicato

-

È aperta ancora fino a domenica 25 agosto al Museum Ladin Ciastel de Tor a San Martino in Badia la mostra dedicata alla scuola nelle valli ladine.

La mostra temporanea Zacan y Incö – La scuola nelle valli ladine intende far conoscere al grande pubblico questa significativa realtà, capace di garantire una formazione plurilingue nel rispetto della cultura ladina.

Lo fa raccontando le vicende della scuola ladina dagli albori ad oggi sulla scorta di documenti, immagini, oggetti ed elementi simbolici, nell’ambito di uno stimolante itinerario storico-didattico. 

Pubblicità
Pubblicità

In agosto il Museum Ladin Ciastel de Tor è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle 18 e la domenica dalle ore 14 alle 18.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza